30C: Inter-Livorno 3-0

Tre pere al povero Livorno e 4 punti di vantaggio sul duo Milan-Roma. Venghino, siore e siori, venghino a vedere la mercanzia di questo mercoledì di campionato. Chissà che adesso qualcuno non si convinca che nella vita un po’ di ottimismo non gusta mai. Badate bene, non si è fatto nulla più di quello che avevo previsto, almeno per quanto riguarda l’Inter. In compenso qualcosina di peggio l’ha fatta chi inseguiva che, cadendo a Parma al fotofinish, è andato al di là delle mie aspettative di pareggio. E così adesso c’è pure la Roma a parlare legittimamente di aggancio, effettuato e non solo annunciato, e di sorpasso, sulla carta possibile. Loro però di scudetto non parlano, perché si sono fatti furbi. Tutto è ancora possibile per tutti, ma per ora il clacson del Milan in corsia di sorpasso ha lasciato posto al triangolo sulla corsia d’emergenza. Lungi da me l’idea di rifiutare che il rumore dei nemici possa tornare a farsi sentire, ma intanto però è tornata a farsi sentire l’Inter. E a vincere, trascinata da Eto’o, quel formidabile attaccante che solo qualche ubriaco aveva dato già per morto dopo il comprensibile calo di condizione causato dalla Coppa d’Africa. 10 i gol di Eto’o in campionato, percentualmente ancora più decisivi dei 17 di Milito, stasera a riposo con Sneijder, Lucio e Samuel e Stankovic squalificato. A questi va aggiunto il primo gol stagionale a Pechino in Supercoppa Italiana e i due di Champions con Rubin kazan e Chelsea. 13 reti complessive al suo primo anno italiano, malgrado il mese in Africa,  ma non è ancora finita. Adesso però, tutti allineati e coperti, con i gatti neri scacciati in ultima fila, fino a sabato sera, quando si giocherà Roma-Inter, già presentata come la sfida-scudetto. Chissà che tra i convocati non si riveda pure Balotelli, che ho intravisto in tribuna e che, come ha detto Silvio Berlusconi in esclusiva a Telelombardia, aveva proprio la faccia da Milan. Un po’ triste. Ma non ho tempo per Balotelli, almeno fino a quando non tornerà ad essere un calciatore dell’Inter. Voglio concentrarmi su chi per l’Inter dà anima e cuore, come Cristian Chivu, tornato in campo tra gli applausi di San Siro a 77 giorni dal brutto infortunio di Verona al cranio, protetto con caschetto alla Cech. Col Livorno, per una volta Mourinho ha fatto un certo turn-over rispolverando per 90 minuti , udite udite, perfino Quaresma che ha fatto il suo, meritandosi la piena sufficienza. Migliore in campo naturalmente Et’o che, dopo poco più di mezz’ora, ha archiviato il Livorno nel giro di cinque minuti con due gol, uno più bello dell’altro. Fantastico il primo, con dribbing a rientrare e destro chirurgico sul palo più lontano di Rubinho, da museo del calcio il secondo, con una spettacolare rovesciata su traversone di Pandev. Poi l’Inter ha gestito senza troppi patemi, trovando pure il terzo gol al quarto d’ora della ripresa con un siluro di Maicon, liberato in corsa da un delizioso invito di Thiago Motta, migliore in campo con Eto’o, al quale aveva pure servito la palla per il primo gol. Perché quando Thiago sta bene è giocatore da leccarsi le orecchie! Ho temuto solo per un attimo che la gara si potesse riaprire, sul 3-0 a venti minuti dalla fine, quando è entrato lo sciagurato Muntari. Sto scherzando, ma forse neanche troppo. Ha diretto Brighi e non se n’è accorto nessuno, segno che stavolta non ci sono state discussioni nè da una parte nè dall’altra. Guai però a parlare di arbitri, ci ammoniscono di continuo i cugini che, guarda caso, ne stanno già parlando a proposito della sconfitta di Parma, dove i soliti faziosi raccontano di tre, quattro rigori negati ai rossoneri, un terzo insomma di quelli da loro ravvisati nel doppio confronto col Chelsea. Ma per carità, si può capire. Il Milan in effetti nelle ultime cinque partite ha segnato a raffica: due gol, tra cui quel capolavoro di Seedorf nel finale col Chievo. Mica come l’Inter, con Eto’o che proprio non si è ancora ambientato. Pensa quando si ambienterà. E poi quanta stanchezza per l’Inter con la Champions di mezzo. Perché si sa che quando si va avanti in Coppa poi si paga in campionato, invece chi torna a casa, magari con quattro sberloni, non può che vincere lo scudetto! In effetti il campionato ora sta dicendo proprio questo! Quante cazzate…
PS: un sincero grazie a Valeri Bojinov che ha dedicato a Mourinho e quindi all’Inter il gol della vittoria sul Milan. Il  ragazzo è uno che va controcorrente nel manifestarci la sua simpatia senza problemi! Peccato non possa venire all’Inter perché Mourinho non ama i calciatori che abbiano segnato contro le sue squadre e Bojinov a Parma segnò un gol anche all’Inter. Lo Special One ha fatto solo un’eccezione a questa regola: Quaresma! E ancora non si dà pace! Ovviamente sto scherzando, non prendete sempre tutto sul serio!

47 Commenti su 30C: Inter-Livorno 3-0

  1. Sogni d’oro anche stanotte (come dopo Milan-Napoli di domenica) e domani i giornali mi confermeranno che finchè c’è vittoria per noi…c’è speranza.

  2. pasquale somenzi // 24 marzo 2010 a 23:07 // Rispondi

    Due curiosita’ di calendario: nel 2010 porta bene il 24 del mese:
    24 gennaio: Inter-Milan 2-0
    24 febbraio: Inter-Chelsea 2-1
    24 marzo: Inter-Livorno 3-0
    Nella scorsa stagione con l’eccezione della trasferta di Brema, l’Inter aveva perso
    solo di posticipo di domenica e di mercoledi’, quest’anno invece perde solo in anticipo di sabato (venerdi’) e martedi’ (Lazio-Sampdoria-Barcellona-Juventus-Catania)
    pasquale. intanto sono passati 2 anni dall’ultima sconfitta casalinga in campionato (22-03-08)
    ed era con una neopromossa.

    • Meraviglioso Somenzi, il mio statistico preferito: quindi secondo i tuoi numeri cosa devo aspettarmi? Poi un giorno mi dirai anche sul lavoro e sull’amore. Mi basta che resti tutto com’è, non ho desideri particolari. La Bellucci continua a chiamarmi ma non ci esco e alla CNN non vado perché mi farebbero parlare di sport!
      GLR

    • se fossi un gatto nero direi che di 24 ne resta solo uno (aprile) e potrebbe esserci l’atalanta, che il campionato finisce di 16 e soprattutto la finale di champions è di 22….ma noi non siamo scaramantici (Mou)!

  3. Fausto Mamberti // 24 marzo 2010 a 23:17 // Rispondi

    Questa sera una citazione, particolare, per il “Pomata” Quaresma. Non l’ho mai sentito parlare o lamentarsi, non avendone ragione.
    Zitto, zitto con umiltà, da serio professionista, si è ritagliato uno spazio durante questo match, portando 3 punti preziosi.
    Balotelli prenda appunti.

  4. Positivo il ritorno di ETO’O, abbiamo troppo bisogno in questo periodo di realizzare goals.
    Motta non male..non male, se continua così diventa dererminante.
    Ciao Daniele

  5. Ciao Gianluca, ma come i fenomeni rossoneri dovenano non solo sorpassarci ma anche staccarci e invece a momenti ora sono terzi…….dai che quest’anno facciamo 18!!!!!!!……..Volevo sapere se non pensi che Quaresma, dopo la prova di stasera, ma sopratutto Eto’o non possano essere i “jolly” per questo finale di stagione quanto mai interessante?…. se poi anche il “rossonero” si fà un bagno di umiltà e tira fuori qualche bella prova per farsi perdonare almeno sul campo, che poi è quello che conta, allora ogni sogno è possibile, e sappiamo tutti a cosa mi riferisco…….
    Buonanotte………….

  6. marco ferrara // 25 marzo 2010 a 01:00 // Rispondi

    Ciao Gian Luca, stasera, pur non giocando in maniera eccezionale (probabilmente non c’era bisogno guardando l’avversario) era fondamentale vincere e abbiamo vinto in scioltezza!! Personalmente, e non penso solo io, non ne potevo più di pareggiare!! Grande eto’o (piano piano sta finalmente tornando ai suoi livelli), certo mancando milito riesce ad evere più spazio in attacco e più occasioni da gol; non é un caso infatti che le uniche due volte (considerando oggi) dove samuel ha segnato una doppietta, diego non c’era, l’altra partita é stata quella col palermo. Bravo motta (autore dei due assist), che quando il ritmo delle partite non é dei più elevati, riesce a fare sempre delle ottime prestazioni!! Un grandissimo ben tornato invece a chivu, oggi ha giocato in maniera meravigliosa, come se non fosse mai successo nulla!! Bravo, bravo e ancora bravo!! Ora testa alla roma dove “male” che vada bisogna uscire con un punto!! Un abbraccio, ciao ciao, marco

  7. l’avevo detto ke avremmo allungato sul milan…mi sono sbagliato di una giornata…ma ero convinto ke prima di roma avremmo allungato…ora sono già in viaggio verso il settore ospiti dell’olimpico! ricordando (a ki se ne fosse dimenticato) ke NOI SIAMO L’INTER!
    UNO SPOGLIATOIO UNITO, FORTE, INATTACCABILE COME NON MAI NIENT’ALTRO HA DA FARE CHE ALLONTANARE CHI PORTA ZIZZANIA E GUAI!

  8. La Roma se vuole avere delle possibilità deve per forza di cose attaccare (e noi in queste condizioni siamo devastanti), poi ci saranno ben riposati Lucio, Samuel, Stankovic, Sneider, Milito e… Balotelli?
    Il Milan, senza Pirlo e Ronaldinho e soprattutto ancora senza Nesta, con la Lazio attuale perderà sicuramente.
    Per cui…
    Domenica sera saremo nuovamente a +7 sulle inseguitrici.
    Niente di meglio per arrivare carichi alla sfida con il CSKA!

    • Hai ragione sui punti reali perchè a quel punto saremmo in vantaggio negli scontri diretti anche con la Roma. Invece, in termini di goal, se riuscissimo nell’impresa di fargliene qualcuno in più del necessario penso che questo avrebbe un impatto notevole sulla loro autostima e, quindi, sulle partite successive Coppa Italia compresa.
      Il punto è che gli avversari devono riprendere coscienza di quanto possiamo essere devastanti così che ogni partita contro di noi la giochino con un certo timore reverenziale.
      Sia chiaro comunque che mi accontenterei di vincere anche con un autogol romanista, con un gol di Julio Cesar di testa su azione di calcio d’angolo o con una bella trivela sparata all’incrocio al 95’!

  9. vi faccio i complimenti deluso un’altra volta dal milan, ormai penso che nemmeno se le perdete tutte il milan avra’ la forza di sorpassarvi e penso che sabato a roma farete una bella partita come da tradizione in questi anni quando andate all’olimpico non credo che la roma possa darvi fastidio per la corsa finale quindi siete indirizzati verso il quinto scudetto consecutivo, ieri sera ho guardato controcampo e f.galli ha detto calma non e’ finito niente non so come mai ma non mi ha ne convinto ne tirato su il morale ormai vedo il milan come voi quando anni indietro nel momento di vincere per sperare di rientrare fallivate sempre, ora il milan e’ come l’inter quando non vinceva e l’inter e’ diventata una squadra vincente meritate questo scudetto e’ amaro dirlo ma e’ cosi’ ciao

    • Antonio, frequenti i blog interisti, sei obiettivo, sembra dalle tue parole che un pò abbia sofferto per le sconfitte passate dell’inter……ma cosa aspetti passa da noi no???…..Saresti il benvenuto.!!! ciao

  10. Caro Gianluca,
    questa e’ l’Inter che mi piace. Parla poco e con mezza squadra a riposo chiude la pratica Livorno in meno di un tempo. Mentre dall’altra sponda del Naviglio si continua a fare propaganda per nascondere i limiti di una squadra che non potra’ impensierirci, almeno fino alla fine di questo campionato. A Roma abbiamo a disposizione 2 risultati anche se credo che lo spirito cannibale dell’Inter che ha acquistato quest’anno nelle partite chiave possa uscire ancora. Abbiamo stentato qualche volta con le piccole ma salvo rare eccezioni contro le big abbiamo sempre fatto bene !
    Forza ragazzi, sistemiamo la pratica campionato fin da sabato e poi lasciamoci cullare dal sogno CL ! Simone Como

  11. Semplicemente il più godereggio editoriale delle ultime settimane… Un saluto a tutti i cugini rosiconi…la faccia che aveva ieri sera il geometra? Era nero come balotelli…facce da Milan :)

  12. scusa GLR…ma alla faccia della scaramanzia…ricordo…mancano 8 giornate per 24 punti…
    tolti i 5 di vantaggio (4+1 in caso di parità)…ne restano 19…almeno 19 punti si fanno, ad oggi:
    – con 8 vittorie (scontato)
    – con 7 vittorie ed 1 sconfitta
    – con 6 vittorie 1 pareggio ed 1 sconfitta
    PS: le inseguitrici dovrebbero però vincerle tutte! :)
    l’ottimismo è il profumo della vita! l’ottimismo vola…

    • Il calcolo del 4 + 1 va bene , per ora , solo per il Milan.
      Per la Roma bisogna aspettare sabato prossimo.
      Se dovessimo essere sconfitti allora sarebbe la Roma ad esserne avvantaggiata.
      Non so bene il regolamento e non so dirti cosa succede in caso di pareggio 0-0 ( sarebbe la Roma ad essere in vantaggio per via dei goal in trasferta ? ) o 2-2 , 3-3 ( in questo caso sarebbe l’Inter ad essere in vantaggio sempre per via dei goals in trasferta).
      Comunque questa storia del punto in più per me , adesso , vale veramente poco . Da due – tre giornate dalla fine può essere determinante in quanto quel teorico punto in più ti potrebbe , per es , permetterti di pareggiare l’ultima di campionato con l’avversaria a due punti.
      Ciao
      Giovanni

  13. Roberto Scib // 25 marzo 2010 a 09:04 // Rispondi

    Gianluca,
    a proposito di CNN, ma il fatto di essere conosciuto dal pubblico come giornalista sportivo è una scelta? Perchè, personalmente, ti vedrei bene anche come giornalista-opinionista anche su altre tematiche (politica, cronaca, VIAGGI, ecc.).
    Non per farmi i c.. tuoi, così, solo per curiosità.
    E ora, sotto con la Roma.
    Mia personale previsione sul tema caldo degli ultimi giorni: per me il Milanista non calcherà più il manto verde almeno per le prossime 4 partite (CSKA incluso). Col fuoco non si scherza, e la Società Nerazzurra, da un po’ di tempo a questa parte, è ROVENTE
    R

  14. Cito solo e integralmente il mio commento in Palermo-Inter 1-1:
    “Ettore scrive:
    21 marzo 2010 alle 21:27
    Caro Gianluca, voglio proprio crederti fino in fondo! Sono convinto che l’Inter abbia tutti i mezzi per restare davanti e allungare il divario nelle ultime 9 giornate. Basterebbe che Maicon si ringalluzzisse un pò e che Eto’o si ricordasse come si gonfia la rete in campionato, per il resto siamo perfetti!”
    Guarda caso avevo citato proprio i due protagonisti di ieri sera. Sarò stato profetico? Oppure è solo consapevolezza nei mezzi della nostra squadra? Saluti a tutti!

  15. 3 punti fondamentali, una partita in meno da giocare, e abbiamo anche riguadagnato un certo margine sulle inseguitrici, ma non mi sembra il caso di esaltarsi per aver battuto il livorno ultimo in classifica che è rimasto in partita e ha creato qualche fastidio finchè eto’o non ha siglato la prima rete, dopodichè la partita è stata un buon allenamento giocato a ritmi bassissimi.Secondo me c’è da migliorare se si vuole vincere, non dico tutto, ma almeno qualcosa. Ottimo il fatto che molti giocatori abbiano potuto riposare. E ora sotto con la Roma!

  16. Ci voleva, meno male che è arrivata una vittoria tranquilla, meritata al 100% senza moviole e senza veleni post partita e sopratutto con un 2° tempo al risparmio tanto che sembrava una partita di allenamento. Però la cosa più importante è che è tornato Chivu sulla fascia sinistra. L’ho criticato a torro per tutta la prima parte del campionato, però quando è mancato s’è sentita la sua assenza. Avevamo bisogno di un giocatore che sappia tenere la fascia sinistra con la sicurezza e sopratutto con il piede sinistro “naturale”, che non blocchi la manovra , che la renda fluida e scorrevole anche da quella parte, ERA QUESTO IL VERO PROBLEMA DELL’INTER. Con i terzini sinistri “ADATTATI”, Zanetti, Santon, Samuel, Cordoba, non per colpa loro, mancavano molti meccanismi, si poteva spingere solo sulla fascia destra, gli avversari lo sapevano e potevano aspettare Maicon addirittura in due oppure anche a triplicare con il centrocampista, tanto sulla fascia sinistra eravamo nulli, senza nessuno che potesse affondare pure dall’altra parte. Qualcuno potrà obiettare che giocavamo contro il Livorno, è vero, però senza terzino sinistro di ruolo, abbiamo faticato contro tutti, e poi abbiamo tolto dal centrocampo IL CAPITANO ZANETTI, che da terzino per me non vale niente sopratutto da terzino sinistro, ma a centrocampo averne di Zanetti che copre SEMPRE Maicon. Col rientro di Chivu, abbiamo una fascia sinistra, e pure Maicon è più libero di scorrazzare sulla destra, ben sapendo che dietro c’è SEMPRE il capitano a coprirgli le spalle. Speriamo che l’anno prossimo arrivi Kolarov, almeno pure sulla fascia sinistra dovremmo essere a posto. Saluti a tutti ed a Gianluca e sempre FORZA INTER!!!!!

  17. Buongiorno a tutti,
    le considerazioni dopo la partita di ieri sera sono molte, la prima e forse la più importante è il rientro di C. Chivu (partita da applausi), la seconda è che Balotelli era in tribuna (allora bisognerà dire che tifa “anche” l’Inter) la terza è che i ns ex centrali di difesa cominciano ad’accusare la velocità e l’età degli attaccanti che si trovano di fronte (la premiata ditta Cordoba & Materazzi…che tanto ci hanno dato nel corso degli anni, ieri ha annaspato più del dovuto avendo di fronte poca roba). Le altre considerazioni adesso passano in quel di Parma, perchè mi aspetto che vengano consegnati a Milanelo diversi tapiri ad’ Abbiati per l’errore sul gol di Bojinov, a Leonardo per le considerazioni da mago Telma che fa sempre sulla sua squadra e a S. Berlusconi per l’uscita sul colore del viso di Mario Balotelli…etc etc.
    Care cose a tutto il popolo interista e FORZA INTER SEMPRE…e a Roma VAMOS A GANAR

  18. Ciao GianLuca,
    Soltanto per dire che chi critica Eto’o non capisce niente dico :
    MILITO 17 gol in campionato con 4 rig.
    ETO’O 10 gol in campionato con 2 rig.
    se i 4 rigori di Milito li mettiamo a Eto’o sale a 14 gol e Milito ne fa 13 gol
    Diciamo che per uno che sta deludendo al suo primo anno in italia, e che per un mese è stato impegnato in coppa d’afric a(tornando malconcio), giocato quasi tutto il campionato come ala non è male no?
    Speriamo che continui a giocare cosi male allora 😀
    Enzo da Sesto s.g.

    • E sopratutto quando Eto’o gioca punta centrale per lui è più facile trovare il gol. Da che mondo è mondo la seconda punta segna sempre di meno rispetto alla prima, ma questi commenti da soloni è meglio lasciarli ai commentatori dell’altra squadra di Milano.

  19. Ciao Gianluca.
    L’occasione sprecata dal Milan col Napoli che non ha portato al tanto sognato (dagli altri) sorpasso mi fa venire in mente lo spot con Aldo, Giovanni e Giacomo e le 3 strapagnone!
    Che tranvata!

  20. Premesso che, pur da tifoso, Gianluca esprime sempre giudizi molto equilibrati, quindi è quasi impossibile non trovarsi in sintonia con lui, é inutile nasconderci che l’Inter si gioca quasi tutto il campionato nella trasferta di Roma. Inter-Livorno è valsa solo come trampolino di lancio per il big-match di sabato prossimo. Non sono mancate le indicazioni positive, sotto gli occhi di tutti: dalla ritrovata condizione di forma di alcuni al positivo turnover che ci farà ritrovare forze abbastanza fresche (così si spera). In un incontro che si prospetta comunque molto equilibrato saranno preponderanti, a mio giudizio, le valutazioni arbitrali, perchè, anche se a volte si tende a soprassedere, un secondo giallo, dato o non dato, un “mani” in area ritenuto regolare o no, possono incidere pesantemente sul risultato finale. L’importante sarà comunque accettare con sportività ogni decisione (e questo vale per tutti i 22 o più giocatori in campo). Da parte nostra tifiamo con forza Inter,confidando nella favorevole tradizione degli ultimi anni e soprattutto nelle capacità della squadra.

  21. Alessandro // 25 marzo 2010 a 13:09 // Rispondi

    In poco meno di 10 giorni i tuoi colleghi rossoneri di QSVS devono rivedere le loro posizioni su:
    1) ETO’O- Huntelaar (secondo Ruiu Huntelaar avrebbe avuto un rendimento migliore rispetto a quello di Samuel…)
    2) Hanno gridato loro al COMPLOTTO ARBITRALE, se i contatti su Borriello e Huntelaar sono da rigore i “blocchi” in area di rigore che le difese avversarie organizzano su Milito sono da codice civile.
    3) Il SORPASSO era ormai certo ma l’autista del loro pullmino si è dovuto confrontare con le doppie strisce continue sull’asfalto e la presenza in lontananza di una pattuglia della Polizia Stradale pronta a fare la contravvenzione.
    Avanti così, mi risulta che con il CSKA San Siro è già tutto esaurito: buon segno.

  22. Contentissimo per la doppietta di eto’o ma soprattutto per Chivu ha giocato molto bene mi è sembrato tranquillo e visto i continui malanni di Santon è molto importante averlo recuperato…. a Roma con fiducia…!!!
    Gianluca sono il ragazzo della foto di ieri sera mi ha fatto molto piacere conoscerti continua così… troppo forte ciao e Forza Inter!!!!

  23. Ave GLR (alla romana, sperando sia di buon auspicio), ieri sera ero a S.Siro e il giocatore che più mi ha sorpreso è stato el pomata Quaresma: con un paio di discese, degne della fama che l’aveva portato dal Porto sino all’inter, ha dato lustro ad una prestazione più che dignitosa. Credo proprio che potrà essere ancora utile nel proseguo del campionato, soprattutto con le piccole (con catania e genoa aveva già fatto intravedere qualcosa di buono). Un bell’8 in pagella però va al pubblico che l’ha incitato dal primo minuto ed è riuscito a riservare anche una discreta accoglienza anche a terminator Muntari (una bella camomilla prima di entrare in campo no?). Ed ora sotto con la Roma, vincere darebbe una mazzatta quasi mortale al campionato anche perchè credo che la lazio di queste ultime giornate abbia tutto per strappare col milan (anche viste le assenza che avrà) 1 o 3 punti.
    FORZA INTER

  24. Buona partita, abbiamo fatto ciò che dovevamo fare. Note positive: il rientro di Chivu, il basso ritmo complessivo, Mou che continua a non parlare (non che abbia assolutamente niente contro di lui, ma lo adoro quando la studia così, anche se per voi giornlaisti capisco non sia il massimo), la faccia del geometra. Ora la Roma, con l’obbligo di puntare a vincere per chiudere la partita con un pò di anticipo. Non mi sembra una raccomandazione necessaria perché, a prescindere dal numero di attaccanti in campo, lo special One non ha mai puntato, anche quando poteva essere utile (es. ritorno a Londra con il Chelsea), alla divisione della posta. Scendiamo in campo per vincere, con la consapevolezza di poterlo fare, con la certezza che comunque un risultato diverso non cambierebbe le nostre prospettive sul risultato finale. Scendiamo in campo con Mou alla testa di una squadra che ha cementato il proprio essere squadra e, se mi permetti una licenza vagamente poetica, il proprio essere interista. Tre giorni per preparare la sfida, 90 minuti per vincerla. Lo possiamo e sappiamo fare. Facciamolo!
    Ciao

    Emiliano

  25. Ciao Gian Luca, so che siamo ancora lontani dalla fine del Campionato ma voglio solo fare qualche mia considerazione. Sono sicuro che saremo li fino all’ultimo per vincere lo scudo, cosa che non garantsico per le due insegiutrici. Non credo, quindi, che usciremo fuori dalla lotta fino alla fine a prescindere dal calendario che favorisce la Roma, dalla lotta per la coppa con le orecchie (che sottrae molte energie), dalle Balotellate che non ci volevano a questo punto della stagione (da anni siamo abbonati e quindi anche abituati alle bizze dell’attacante “stramoschito” di turno, vedi Vieri, Adriano, Ibrahimovic o Balotelli). Credo, poi, seguendo l’andamento della squadra, che, uscendo fuori da una crisi di risultati (pareggite acuta) che la madre di tutte le battaglie in questo Campionato sabato a Roma non la perderemo. Tocchiamo ferro…..e le palle, pure. La Roma si e’ dimostrata ostica per noi negli ultimi anni e sono state, per lo piu’, partite’ spettacolari con tanti rovesciamenti di risultati ecc. Basta che vinca lo spettacolo (come e successo tante volte contro i gialorrossi) e che la Roma non vinca. Magari anche sconfiggendoli (perche’ hanno 20 partite in fila in Campionato senza sconfitta) ma un pareggio non sarebbe da buttare. Una sconfitta non sarebbe un dramma. La Roma, mi sembra cmq, piu’ forte tecnicamente del Milan (che ha piu’ esperienza calcistica e mediatica, piu’ arbitraggi favorevoli e, quindi, meglio tenerli lontani). Ma, credo che la Roma, pur avendo un buon Calendario fino ala fine, dovrebbe presto incappare in una mini-crisi di risultati ne sono piu’ che sicuro. Mi ricordo di un Roma-Lecce 2-3 nel 1986 che come risultato sorprese tutti perche’ dopo una lunga ed epica rimonta i giallorossi che correvano mille all’ora (raggiungendo quasi la Juve che vinse poi lo scudetto) incapparono sull’ultima in classifica. E per sempre Forza INTER

    • Sabato abbiamo comunque due risultati su tre a nostro favore e poi a Roma abbiamo una tradizione sostanzialmente favorevole. Non ci sono molti motivi per pensare ad una sconfitta, se non un’immotivata paura…

  26. un saluto a tutti, per dirla alla Mou, a Roma la partita vale tre punti come quella con il Livorno,con il chievo ecc. ecc. Comunque vada sabato sera saremo ancora primi !!!
    Altro che la pressione è tutta nostra, noi come sempre in questi ultimi tempi, abbiamo due risultati utili su tre…………se è poco !!!

    • ArchAndrea // 25 marzo 2010 a 18:17 // Rispondi

      Condivido la teoria del “Comunque vada sabato sera saremo ancora primi !!!” importante per giocare senza eccessiva pressione, però quella di sabato rimane una partita di quelle da non sbagliare ugualmente perchè come ieri è fondamentale fare bene.
      Ho visto sul sito dell’Inter che si sono allenati “tutti” regolarmente. Ma quali sono le condizioni degli infortnati? Milito e Sneijder saranno a disposizione ed utilizzabili? Spero si sia trattato di riposo precauzionale per farli rifiatare insieme a Lucio, Samuel ed allo squalificato Stankovic.

  27. i tuoi editoriali mi fan sbudellare dal ridere :-))))
    mi dispiace troppo per il mancio, la baruffa con l’allenatore dell’Everton non gli fa fare bella figura.
    federico

  28. roberto s. // 25 marzo 2010 a 17:02 // Rispondi

    sono molto contento per i segnali di ripresa di Thiago Motta! Amici Genoani lo ricordano con ancora più rimpianti rispetto Milito!

  29. Fabio Primo // 25 marzo 2010 a 18:19 // Rispondi

    Finalmente 1 gol preso allo scadere dal Milan , dopo le vittorie in zona cesarini contro Catania , 2 contro il Chievo (andata e ritorno) , contro la Fiore…Sono fiducioso per sabato sera contro la Maggica….hanno riposato un po di big , secondo tempo bene sottoritmo e ……la Roma che non perde da 20 partite , esattamente dalla 10a contro l’ udinese !! e se la legge dei numeri vale per tutte le squadre , prima o poi…..te capita !! Spero nel rientro der pupone totti , così giocano in 10 , almeno per 1 tempo !!
    Caso Balotelli: è evidente che il giocatore , insieme al suo entourage vuole “rompere” con tutto l’ ambiente Inter , per chiedere una rescissione contrattuale a fine stagione….staremo a vedere !!sabato sarà per lui sarà la 4a….tribuna consecutiva !! ciao

  30. Nando Vacca // 25 marzo 2010 a 18:27 // Rispondi

    Bella serata ieri,
    grande Inter con ampio turnover e belle prestazioni da parte di Chivu, Thiago Motta ed Eto’o. Tutti gli altri hanno disputato una partita “seria” come ci si aspetta sempre dai nostri beniamini.
    Non mi soffermo sulle prestazioni altrui, perchè come ci capita da 4 stagioni a questa parte, tutto dipende solo da noi, ma soprattutto dagli omini con la casacca nerazzurra.
    Bello il comportamento dei nostri tifosi sulla questione Balotelli. Ormai stiamo diventando grandi in tutti i sensi…Ne è passata di acqua sotto il ponte nerazzurro da quella prima “insignificante Coppa Italia” targata Mancio.
    Sempre e solo forza Inter

  31. ciao glr sono strafelice x quaresma non era un fenomeno prima ma nemmeno quel brocco che si è visto fino ieri. è il tipico giocatore che soffre s.siro ma se sente fiducia come ieri sara mooooooooolto utile…… ciao luca

  32. Caro GLR,
    sono felicissimo per il rinnovato +4 quindi apro e chiudo subito l’unica nota negativa: OK, non c’erano Samuel e Lucio ma prima dell’1-0 il Livorno ha avuto almeno tre occasioni importanti. E noi a guardare. Almeno un accenno avrebbe reso giustizia al buon Cosmi… 😉
    Sabato cerchiamo di non lasciare spazi così larghi in difesa, blocchiamo De Rossi nei tiri da lontano e non si perderà di sicuro: è uno scontro cruciale, e in partite così l’Inter si esalta.
    Eto’o sugli scudi (che gol, il secondo!), e pur essendo astemio (questo è per gli… “ubriachi” :-D), ammetto di essere stato – nei vari post – uno tra i più critici nei suoi confronti; ma solo perché ero delusissimo, essendo lui uno dei miei giocatori preferiti da sempre. Quando l’Inter fece lo scambio con Ibra e quel mucchio di soldi pensai che fosse l’affare del secolo (iniziato da appena 9 anni!). Per l’Inter, ovvio… Ora che si è sbloccato “alla Paolo Rossi” speriamo proprio che continui, già da sabato.
    Con questo Eto’o Roma-Inter sarà proprio una bella partita. Vinca il migliore!
    Ciao. Roberto

  33. ciao a tutti.Gianluca,stanno uscendo delle voci che lo spogliatoio non vuole balotelli.
    non e’che mourinho sta coprendo un po tutti prendendosi la responsabilita per tutti?
    sembrerebbe che abbia cercato di mediare con la squadra per il reintegro ma
    i compagni non ne vogliono sapere a meno che non si scusi…………sai qualcosa?
    per me se a loro dovrebbe delle scuse a noi tifosi dovrebbe chiedere PERDONO…..
    saluti da colonia

  34. Franco Interista // 26 marzo 2010 a 14:06 // Rispondi

    Caro Gianluca sarò sintetico:
    sbaglio o qualche spiritosone aveva ipotizzato un confronto ETO’0 – Huntelaar arrivando a dire, con assoluto sprezzo del ridicolo, che l’Olandese era meglio?
    Sempre parafrasando il grande Toto’ ……MA MI FACCIA IL PIACERE !!!
    Saluti interisti a tutti

  35. a ranieri gli si è incantato il disco: “noi non abbiam nulla da perdere, lo squadrone sono loro..”

    • Quando un disco si incanta è sufficiente una bella “botta” alla puntina.
      Magari sotto forma di un paio di gol (con probabilità equamente distribuita tra la capoccia di un difensore dopo un corner, Snejider su punizione o un paio di attaccanti, scegli tu quali)… :-)
      Domani, pur con due risultati buoni su tre, se si prova a giocarsela e a vincere è meglio.
      Per pensare al CSKA ci sarà tempo da domenica… E se sarà il quinto, spero comunque che al secondo posto arrivi proprio la Roma. Se lo merita…Ciao
      Roberto

  36. ahi ahi ahi, ho visto mario dal dentista, pane duro x i suoi dentini da latte, ancora non convocato,deve stare attento con mou non si scherza, sono pienamente d’accordo con la linea dura.

  37. Ha perfettamente ragione Ranieri non hanno nulla da perdere…
    Peccato che anche L’inter non abbia nulla da perdere!
    Gli avranno spiegato che l’Inter non ha messo in palio lo scudetto dell’anno scorso ma che domani si giocherà per uno ancora da assegnare e quindi non ancora (per poco però!) nostro?
    Complimenti, così si vincono zeru tituli…
    Ultima notazione per Balotelli:
    “Calciatore fai da te? Ahi Ahi Ahi”

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili