29C: Palermo-Inter 1-1

A Palermo un altro pareggio, ma stavolta l’1-1 sta stretto all’Inter per l’avvio veemente, stile Stamford Bridge, e per un secondo tempo giocato sempre in pressione sull’avversario, esponendosi inevitabilmente a qualche veloce ripartenza dei rosanero.  In avvio Milito ha subito colpito la traversa, prima dell’ineccepibile rigore concesso dall’arbitro Damato all’Inter per la trattenuta di Bovo su Lucio. Dal dischetto Milito ha segnato il suo 17° gol in campionato. Inter in vantaggio dopo poco più di dieci minuti, ma Palermo al pareggio con Cavani dopo nemmeno un altro quarto d’ora. In termini di gol Palermo-Inter è finita qui. Non ha dato buoni frutti il forcing dell’Inter, intensificatosi via via nella ripresa fino al monologo finale, interrotto sporadicamente dai contropiede del trio Pastore, Miccoli, Cavani. Considerando che sotto la gestione Delio Rossi il Palermo non ha mai perso in casa, questo pareggio ci può stare. Ora le trasferte in Sicilia sono finite, anche se sabato prossimo c’è la trasferta sulla carta più difficile, a Roma con i giallorossi. L’Inter resta ufficialmente in silenzio-stampa ma Oriali ha parlato su toni piuttosto mourinhiani a proposito della mancata espulsione di Bovo per la gomitata a Milito sfuggita alla terna arbitrale. Sapete come la penso: sarebbe opportuno tornare ad utilizzare al più presto i consueti canoni di comunicazione, ossia che Mourinho tornasse a parlare. Intanto il suo ritorno in panchina, come prevedevo, ha scosso la squadra in positivo. Tra i singoli, bene Santon al rientro, assai più lucido di Maicon che sull’altra fascia alterna poche giocate importanti a troppe pause. In ogni caso la stanchezza post-Chelsea non ha pesato più di tanto e la squadra, dal punto di vista fisico e mentale, mi pare finalmente in ripresa. Sono sempre più convinto che nelle nove partite che restano, se l’Inter giocherà come sa, farà comunque più punti di tutti. Di qui al 16 maggio i nerazzurri hanno ancora due trasferte dure, dovendo render visita a Roma e a Fiorentina, ma le restanti sette gare sono più o meno tutte alla portata dell’Inter, compresa la partita con la Juventus, che di questi tempi non mi sembra irresistibile. Se l’Inter salvasse la pellaccia a Roma, è legittimo avventurarsi nei primi calcoli. Il Milan, che poi a San Siro non ha battuto il Napoli mancando lo strombazzato sorpasso, riceverà in casa Lazio, Catania, Fiorentina e Juventus, mentre in trasferta giocherà a Parma già mercoledì sera nell’ultimo turno infrasettimanale di campionato, e poi a Cagliari e a Palermo, senza dimenticare le due genovesi, Genoa e Sampdoria, con i blucerchiati ancora imbattuti in casa. Le partite da giocare sono ancora tante, ma chi sta davanti in classifica sta sempre meglio. Come avevo ammonito tempo fa, occhio però alla Roma che zitta zitta da quest’ultimo turno di campionato ha rosicchiato due punti alle milanesi e che, a sua volta, avrebbe valide ragioni per annunciare a sua volta sorpassi o agganci imminenti, ma se ne guarda bene, in attesa del big-match dell’Olimpico sabato prossimo con l’Inter.

70 Commenti su 29C: Palermo-Inter 1-1

  1. Fausto Mamberti // 21 marzo 2010 a 08:21 // Rispondi

    Non sempre si può vincere. Può starci terribilmente sui “maroni”, ma se dovessimo perdere questo scudetto non dobbiamo rammaricarci più di tanto.
    Ci sono stati anni in cui facevamo prestazioni oscene, tipo un 3-0 subito ad Udine quando allenava ancora Lippi.
    La squadra è in forma, gioca e convince. Abbiamo un avversario in Champions League che possiamo superare senza patemi. Crediamoci, non costa nulla, ne abbiamo viste e passate di peggio.

  2. ciao glr e un saluto a tutti gli interisti, vorrei sapere quante volte il palermo in casa quest anno ha sofferto cosi, ci sono state fasi che non riusciva a venire fuori dall area. oltretutto noi eravamo reduci dalla mitica trasferta inglese quindi secondo me grande prova dell inter che con mou in panchina è un altra squadra…ciao a tutti

  3. tranquillità. positività e sempre bicchiere mezzo pieno. ma il livello sale. sarà più bello azzerare le illusioni altrui…

  4. Ciao gianluca hai perfettamente ragione con stupore ti dico che mi hanno sorpreso sia contro il chelsea che contro il palermo una partita di carattere che ci fa’ sperare bene pazienza se ci superano,( anche se contro il napoli non sara’ facile) io a dire il vero vedo meglio la roma che sta in formissima, pero’ l’inter a roma in questi anni a sempre fatto belle partite.
    Finalmente vedo una squadra che lotta che vuole vincere, adesso pero’ ci vuole continuita’ e la controprova sara’contro il livorno che si deve salvare e non avra’ niente da perdere al meazza .
    Tu che ne pensi ciao a presto.

  5. So che verrò preso per un gatto nero per quello che dirò, ma fa niente. L’inter ieri sera era partita benissimo, mettendo sotto il palermo, creando occasioni e segnando un gol su un rigore nettissimo. Dopo il gol è venuto fuori il palermo che alla prima vera occasione ha segnato grazie a un errore abbastanza importante in fase difensiva (centrocampisti compresi che hanno lasciato troppo spazio a miccoli nell’occasione). Nel secondo tempo però non si può dire di aver visto una bella inter, anche se ha mantenuto il pallino del gioco. La manovra era lenta e involuta, con continui passaggi orizzontali lenti e prevedibili, non c’è stata una mezza sovrapposizione sulle fasce, maicon e l’altro terzino di turno non si son mai lanciati nello spazio ma scendevano lentamente palla al piede,non c’è stato un inserimento dei centrocampisti e le punte hanno fatto poco movimento.Il risultato è stato che il palermo si è difeso abbastanza facilmente con tutti gli uomini schierati dietro la linea del pallone. Sicuramente è stato un passo in avanti rispetto ad altre prestazioni, ma non è stato sufficiente per vincere su un campo difficile come quello di Palermo (ed è proprio in vista di queste trasferte difficili che i criticoni gatti neri come me criticarono la squadra per aver buttato via punti sulla carta più facili come il pareggio in casa col Genoa). Inoltre mi è parso evidente il momento di appannamento fisico generale di uomini fondamentali come Milito,Stankovic,Maicon,Cambiasso. Ora però è il momento di dare tutto, i sostituti all’altezza ci sono, quindi si recuperi questi giocatori troppo importanti per noi per averli in gran forma al momento del rush finale, quando non si potrà più sbagliare un colpo

    • Non sono d’accordo per niente . Si vede che abbiamo visto 2 partite diverse. Sono d’accordo per l’esamina della partita con Gianluca Rossi. Poi non è facile giocare 2 partite in 4 giorni con la medesima concentrazione. Psicologicamente poteva risentirne e non è stato. Secondo me ha giocato meglio quest’anno che l’anno scorso quando ha vinto 2 a 0 con Ibra. Per come gioca il Milan, il Palermo andrà a nozze!

      • eh già, è stata talmente un’ottima inter che nel secondo tempo abbiamo rischiato molto piu noi su ogni ripartenza del palermo, che loro sulle nostre azioni lente e prevedibili

  6. Fabio Primo // 21 marzo 2010 a 12:09 // Rispondi

    Analisi:
    La squadra ha dimostato di essere tonica dopo le fatiche di champions , schiacciando gli ultimi 20 minuti il Palermo nella sua metacampo…Ho visto solo cambiasso boccheggiante e poco lucido nell’ ultimo quarto d’ora….
    Perchè gli anni scorsi certe partite , giocate così così , riuscivamo a vincerle e quest’anno no ?? beh , facile….avevamo il “genio” Ibra che da solo , anche giocando male , riusciva a inventare il gol o l’assist all’ improvviso….Ciò è vero , perchè ne milito ne eto’o hanno la potenza e la fisicità per impegnare da soli una difesa avversaria : in pratica non fanno reparto e , se la squadra è lenta e non spinge a dovere , loro 2 vengono marcati stretti e non succede nulla…..Ci sarebbe un attaccante potente , che va via di forza , un certo Mario , ma qui il discorso si complica….
    Abbiamo uno sneijder in più , ma non sempre riesce a incidere , perchè qui hanno imparato a marcarlo come fosse una punta….(l’ errore macroscopico di ancelotti martedì!!) . I singoli:
    Maicon è alquanto sfasato , sciupa tantissimo , fa giocate improbabili e innesca contropiedi avversari micidiali quando la squadra è tutta su….Rispetto all’ anno scorso non c’e’ paragone….mahhhh
    Stankovic è giustamente non in formissima , è stato fermo 45 giorni….
    Il resto c’e’ poco da dire , manca all’ appello il solito thiago motta , brutta copia del giocatore visto a genoa l’anno scorso….ma si sa che essere il n° 1 al genoa è + facile che essere uno degli 8 dell’ inter , che se non sei al top o sbagli una partita, te ne vai in panca….
    Ora non si possono + fare previsoni , neanche con il calendario alla mano , perchè tutte le partite possono riservare sorprese brutte o belle , sia per inter che per milan….
    La cosa buona è che non abbiamo infortunati lungodegenti (rientra anche chivu!) e se ci desse una mano anche il signor Mario da Brescia, abbiamo tutte le chances per portare a casa questo scudetto , pur non senza fatica !!

    Ciao

  7. ciao GLR.
    sono d’accordo con te per quanto riguarda la tenuta fisica che mi sembra migliorare,ma farei un’analisi sul gioco.Non sembra anche a te che giocando troppo avanti aiutiamo gli avversari a chiudere gli spazi e le loro ripartenze, non sarebbe forse meglio giocare venti metri dietro ed avere più spazio per la profondità delle punte?
    saluti a tutti gli Interisti.

  8. sei un mito!!!!!!!! vorrei avere la metà del tuo ottimismo…comunque anche ieri errori arbitrali contro di noi… fossero stati in 10 (quello che è stato ammonito al momento del rigore si meritava non uno, ma altri 2 cartellini gialli…)non ce l’avrebbero fatta… per noi è sempre in salita… vediamo cosa si inventeranno oggi pro milan!!!
    comunque l’inter è stata bella… un po’ sfortunata e a volte un po’ distratta, ma bella e viva… mi fido di te!!!
    simo

  9. foschetti bruno // 21 marzo 2010 a 12:32 // Rispondi

    Ciao GLR, ribadisco la mia convinzione che l`Inter vincera` il Campionato
    con 8-10 punti di vantaggio, bisogna pero`fare qualche considerazione.
    Non capisco come diversi giocatori, tipo Stankovic e anche Cambiasso
    sembrano piu stanchi che non Schneyder o Milito, detto questo sono
    pienamente daccordo con te che ci sono pareggi e pareggi, questo e`stato
    un buonissimo pareggio, il Palermo ultimamente fa molto bene, del resto
    tutti contro di noi, come diceva Julio Cesar ieri sera, fanna la partira della
    vita.Sicuramente ci vorra`l`aiuto di tutti i giocatori della rosa, anche di
    Balotelli, altrimenti bisognera´rivedere qualcosa.Spero che tutti ci mettano del loro per risolvere la questione,sarebbe un peccato gettare tutto alle Ortiche per delle beghe interne.Se non sara`possibile allora bisognera`prendere una decisione drastica, o Mou, o Balo, non vedo altre
    soluzione.Con un saluto a tutti gli Interisti, da Bruno Foschetti

  10. è vero, però vederli potenzialmente primi, dopo che a febbraio, e dico febbraio cioè 1 mese fa, si era a +11 è molto seccante, soprattutto perchè è un milan scarso.Se il campionato è riaperto è principalmente colpa nostra.

    • Fabio Primo // 22 marzo 2010 a 18:04 // Rispondi

      Si era a +11 con una partita in più però , quindi , vista com’e’ finita fiore-milan , a +8 , reale massimo vantaggio sui cugini.
      Sulle partite rimanenti non mi sbilancio proprio….contro genoa e samp in casa , parma e catania fuori , il + pessimista avrebbe pensato a 8 punti in 4 partite….ne abbiamo fatti 3 !! Per cui il calendario delle 9 partite rimanenti non fa alcun testo….chiaro sarei contento di essere ancora in testa anche di 1 solo punto dopo Roma-Inter , a 7 match dalla fine .

  11. Mourinho non dovrebbe comunque tentare un turnover un pò più azzardato ?

  12. alessandro // 21 marzo 2010 a 14:17 // Rispondi

    Ciao GL,

    sono convinto che questo campionato finirà come quello vinto a Parma, così ci sarà ancora più soddisfazione (tranne che per le nostre coronarie…). L’unica cosa che mi lascia dubbioso è il numero esorbitante di partite che ci toccheranno nel prossimo mese e la scarsa propensione del nostro mitico Mou al turn over….ma dopo quello che ha fatto a Londra per me rimarrà sempre leggendario…

  13. La partita di ieri sera mi ha rincuorato sulla nostra salute e mi fa credere sempre di più che possiamo solo regalarlo questo quinto scudetto al quale come te tengo in modo particolare.Anche l’arbitro è stato più che buono adesso speriamo nel Napoli(sono convinto che non perderanno) e poi non ci beccano più.Unico neo una leggera sterilità in attacco,a cosa pensi sia dovuta ad una mancanza di fantasia o solamente al rifiatare di alcuni uomini chiave.CIAO E……. SEMPRE C?E SOLO L?INTER

  14. Alla faccia dei disfattisti anche questa giornata si chiude con una sola squadra al comando…e guarda un po’, è la stessa qualificata ai quarti di Champions e con un piede in finale di Coppa Italia.
    Alla faccia di pronostici, previsioni, tabelle e del rumore dei nemici.
    Forza ragazzi!

  15. Dal Signore degli Anelli – Aragorn, erede al trono di Gondor:
    “Figli di Gondor, figli di Rohan.. fratelli miei.. vedo nei vostri occhi, la stessa paura che potrebbe afferrare il mio cuore…. ci sarà un giorno, in cui il coraggio degli uomini cederà.. in cui abbandoneremo gli amici e spezzeremo ogni legame di fratellanza… ma non è questo il giorno.. ci sarà l’ora dei lupi.. e degli scudi frantumati quando l’era degli uomini arriverà al crollo.. Ma non è questo il giorno! Quest’oggi combattiamo! Per tutto ciò che ritenete caro.. su questa bella terra.. v’invito a resistere!”
    Se gli “altri”, quelli “bravi” e “amorosi” non sono ancora riusciti a sorpassarci nonostante il filotto di pareggi ottenuti con prestazioni anche mediocri, sarà molto difficile che riescano da ora in poi!
    E’ ora di riprenderci il vantaggio che meritiamo!

  16. ciao gian luca ti scrivo confortato dal risultato del milan contro il napoli! volevo dirti inanzitutto che per me sei il miglior giornalista in ambito interista che esista e secondo me anche a riguardo di altri argomenti. Per queste ragioni volevo chiederti come mai l’inter sta riscontrando così tante fatiche in campionato anche se devo dire che con il palermo nn abbiamo giocato male. poi volevo chiederti se in qualche modo la champion’s potrà toglierci energie per il campionato favorendo il milan?.
    ciao matteo e FORZA INTER.
    P.S
    carina l’idea della legione straniera in chelsea inter. ahhaah sei un mito!

  17. e adesso mi godo il sorpasso che non c’è stato
    FORZA INTER, ma se noi vinciamo contro il Livorno e gli altri no cosa diranno?

  18. Ciao Gian Luca..
    Pareggio giusto col Palermo ache se Cavani poteva far molto meglio..
    Tuttavia non ho ancora compreso se appoggi in pieno le dichiarazioni di certi dirigenti della tua società che puntualmente sparano a zero su questo campionato e sul Milan.. A mio modo di vedere è allucinante tutto ciò! Ieri l’Inter ha avuto il suo rigore non certo il più evidente della storia e oggi Cannavaro P. doveva essere espulso per doppia ammonizione.. Vi lamentavate quando non vincevate, vi lamentate ora che vincete ma è normale tutto ciò?

  19. Alla luce del pareggio di oggi del Milano il pareggio di ieri (comunque a mio avviso ottenuto attraverso un’ottima prestazione in cui è mancato solo dello spazio per i tiri in porta) non è da buttare via. Questa settimana sarà molto importante ma sono fermamente convinto che l’Inter possa fare bene e tornare ad alti ritmi. Ricordiamoci che siamo davanti, nonostante i tanti pareggi delle ultime settimane, per cui adesso credo che dovranno essere gli altri a preoccuparsi. Che dici Gianluca?

  20. Caro Gianluca, voglio proprio crederti fino in fondo! Sono convinto che l’Inter abbia tutti i mezzi per restare davanti e allungare il divario nelle ultime 9 giornate. Basterebbe che Maicon si ringalluzzisse un pò e che Eto’o si ricordasse come si gonfia la rete in campionato, per il resto siamo perfetti!

  21. Come per i precedenti scudetti vinti sul campo ritengo che il crocevia del nostro destino sarà la partita di Roma che da tre anni consecutivi ci vede vincenti. Sperando di continuare la tradizione quest’anno forse potrà bastare anche un pareggio, a patto ovviamente di ricominciare a vincere le altre partite alla nostra portata. Il Milan visto oggi nel quale migliore in campo è stato un vecchietto (Inzaghi) e ronaldinho è più fumo che arrosto, onestamente non può pensare di vincere tutte le partite che rimangono. Insomma, è evidente come abbiamo in mano noi il nostro destino, il tutto va gestito con grande intelligenza.
    W INTER. Matteo.

  22. Ciao GLR,
    come Matteo anch’io scrivo “confortato” da Milan-Napoli. Di più: anche da Sampdoria-Juve. 😉 In caso di scudetto Blanc voleva la terza stella? Non si preoccupi: con le legnate che prenderà da qui a fine campionato, la Juve vedrà non solo la terza stella, ma anche la quarta, la quinta, la sesta… Niente niente, vista la caduta a picco già dopo il Bayern, che al posto del buon Zac come “traghettatore” fosse più indicato Caronte? Ma i cugini come fanno a dirsi sicuri di vincere lo scudetto (senza “aiuti”, intendo)? I casi sono due: o sono totalmente incoscienti o sono totalmente incoscienti. 😉 Ma questo del “vinceremo noi” è un refrain che a lungo andare poi gli si ritorcerà contro, e se alla fine qualcuno riderà loro in faccia non si meraviglino. Oggi potevano “giocare a essere primi” e hanno perso il treno. Amen, sarà per un altr’anno…
    Certo, l’Inter ha la Champions tra i piedi che potrebbe rallentare: ma preferisco averla che essere stato sbattuto fuori perché “vincere 2-0 a Manchester era normale”… 😀
    Se l’Inter di ieri ha pareggiato convincendo (e dopo le fatiche di Londra!) in casa di quella che ora come ora è forse la squadra più in forma, nulla ci è precluso. Certo come ho letto in un post e come io dico da un po’, “ruga” vedere 1 solo punto di distacco quando erano 11. Va be’, visto il calendario, almeno sul Milan torneranno ad essere tanti.
    A fine anno il Milan sarà a 8-10 punti dall’Inter e in mezzo ci sarà la “magica” Roma, che temo dovremo “occhiare” fino in fondo, certo molto dipenderà da Roma-Inter. Seconda, la Roma, come ai bei tempi: all’amarcord manca solo il “russo” Spalletti. Ah, no… E i due Mancini. Uno è in England. L’altro? 😉 Ciao Roberto

  23. roberto su cosa ti basi per dire che il milan arrivera’ a 10 punti dall’inter? vorrei segnalarti che dalla prima di ritorno a oggi l’inter avrebbe 2 punti piu’ del siena che ha 1 punto in piu’ dell’ultima, da dove deriva tutto questo ottimismo? il pareggio di palermo giocando bene mi preoccupa, una volta si vinceva giocando anche male, ora sembra non sappiano piu’ vincere pur giocando bene, vuol dire che questa squadra si e’ normalizzata, e’ difficile pensare che da qui alla fine ritrovera’ il dominio a livello di punti

    • Ciao Irene,
      dico che il Milan finirà a 8-10 punti dall’Inter perché do per scontato che l’Inter abbia finito il momento “no” (sia di squadra che mentale) e da qui alla fine si rimetta a fare l’Inter che vinceva due partite su tre. Mi baso quindi sui punti che PERDERA’ il Milan supponendo ovviamente che, almeno per decenza, siano finiti i sistematici “aiutini” (diretti o indiretti) ad ogni partita e che a tutti venga applicato il medesimo metro di giudizio. Altrimenti, tutto è possibile…
      Nelle due trasferte a Genova e in quella a Palermo, su 9 punti, quanti pensi ne farà un Milan con assenze pesanti e che va in crisi appena trova chi corre, ad es. il Napoli? Le ultime 4 giornate (aprile-maggio) del Milan, poi, sono ben diverse da quelle che attendono Inter e Roma. Per l’Inter sarà fondamentale non perdere sabato sera per mantenere almeno i 4 punti attuali dalla Roma, che non ha la Champions (onore ma anche onere…). I conti poi si fanno alla fine, è vero: ma, senza “fattori esterni”, per il Milan la vedo dura mantenere il secondo posto a 1 punto. Più probabile finisca terza a 8. Poi posso sbagliarmi, senz’altro mi sbaglierò. Ma magari “anche no”…;-) Ciao Roberto
      P.S.: l’Inter avrebbe 2 punti più del Siena, ma il Siena era ultimissimo e quasi senza speranza, ora non è più ultimo e ha qualche speranza… Ergo, c’è chi ha fatto peggio di lui e dell’Inter!

  24. Io sono d’accordo con GianLuca, soprattutto dopo avere visto ieri pomeriggio Milan-Napoli. Se l’inter continua a giocare come ha fatto a Stamford Bridge e con il Palermo, credo che il capitolo campionato sia chiuso.Anche perchè tra le avversarie, in primis il Milan, non vedo questa grande qualità. Aspettiamo la trasferta di Roma e poi davvero si potrebbe iniziare a fare qualche calcolo.
    Forza Inter!

  25. è evidente la disparità di trattamento arbitrale per l’Inter rispetto alle altre che competono per lo scudetto. Però è importante che si cerchi di normalizzare la situazione, anche con il ritorno di Mou alla parola. questo non vuol dire che deve tornare a polemizzare ma limitarsi a dialogare con la stampa ed eventualmente glissare sulle “inevitabili” capziose domande che gli saranno fatte. Mi preoccupa anche l’atteggiamento delle squadre che incontrano l’Inter, rispetto alle avversarie. con la beneamata tutte danno l’anima (vedi palermo, catania, udinese, samp, napoli e parma), per fare la partita dell’anno, mentre con le altre aspettano (vedi napoli e udinese con milan e roma) e comunque dopo la partita con l’Inter pagano la fatica pedendo o pareggiando. comunque otimismo e viciamo questo campionato ! per la champions se superiamo il cska, ci aspetta il barca che non avrà il miglior ibra però messi chi lo ferma ?

  26. Ciao GLR,
    Volevo evidenziarti un dato che secondo me fa riflettere: il periodo di appannamento in campionato dell’inter è corrisposto alla crisi realizzativa dei suoi centrocampisti. Se la memoria non mi inganna, Sneijder non segna da inter-siena, stankovic addirittura da genoa-inter, Cambiasso e Motta sono già meno goleador di natura, e comunque non segnano da tantino. Dall’inizio del girone di ritorno credo abbiano segnato solo Milito, Pandev, Balo, Samuel e Maicon: 3 attaccanti e 2 difensori.
    Anche con il Palermo Stankovic mi è parso parecchio macchinoso, e anche Sneijder mi è parso non brillantissimo. Sebbene condivido la tua analisi che ci vede in crescita di condizione nelle ultime 2 partite, non credi che in questo periodo abbiamo pagato troppo l’assenza di cambi e, soprattutto, abbiamo una carenza strutturale di incursori rapidi? L’anno scorso in alcuni casi bastava Ibra, con questa struttura no. Non che mi dispiaccia (giochiamo comunque meglio), ma forse ci serve qualcuno. Secondo te, chi?
    Lucione

    • Secondo te si parla di mercato in un momento come questo? Si. Nei bar. Ma io al bar non vado mai
      GLR

      • Grazie della risposta.
        Mi permetto di fare un paio di precisazioni:
        1) Le domande erano 2 (la prima sulla condizione atletica dei ns centrocampisti), di cui quella di “mercato” certamente più superflua e legata alla prima, sulla quale mi interessava di più conoscere la tua opinione. Non ritieni che (perchè non è il momento o perchè la domanda non ti pare pertinente o per qualsiasi altro motivo) meriti risposta su questo punto? Benissimo, è un tuo diritto. Ma rispondere solo a una parte per fare la sparata simpatica (?) è un esercizio che non fa grande onore alla tua verve dialettica, che pure ho sempre apprezzato;
        2) Al bar non ci vado neppure io, tant’è vero che non ti ho chiesto, a caso, chi prendiamo (domanda da bar), ma se anche tu vedi un buco di rosa che limita il nostro valore (e quindi i risultati, anche in senso prospettico) e, conseguentemente, se secondo te c’è qualcuno che potrebbe colmare questo buco. Mi rendo conto che “in un momento come questo” questo interrogativo potrebbe creare distrazioni inammissibili (da cosa non lo so, ma forse sto troppo tempo al bar per capirlo), ma non credo che tacciarmi come tifoso da bar con accezione negativa sia una cosa “simpatica” (lessico Morattiano). Ho fatto una domanda di calcio, e almeno allo stadio mi sembra che tu ci vada.
        Con immutata stima (uno scivolone può capitare a tutti, dai).
        Lucione

    • Fabio Primo // 22 marzo 2010 a 18:42 // Rispondi

      Quest’anno se i centrocampisti non sono in condizione(o stanchi) è difficile far gol , non avendo + un giocatore come Ibra che inventava gol dal nulla e da solo impegnava e impauriva l’ intera difesa avversaria (prova a pensarlo in coppia con Milito !!!), Il Maicon di quest’anno è l’altro fattore discriminante rispetto….al Maicon dell’ anno scorso: alcune volte gioca con una sufficienza e una indolenza quasi…disarmanti! Ciao

  27. Franco Interista // 22 marzo 2010 a 11:44 // Rispondi

    Caro Gianluca, sono d’accordo anch’io che il pari di Palermo ci va stretto – sarebbero serviti: un po’ più d’attenzione in difesa e magari Maicon, che ,anzichè camminare, avesse fatto qualcuna delle sua discese e qualche cross decente. Forse è il caso che Mourinho faccia un po’ di turn-over utilizzando magari Cordoba, Mariga e sistemando in qualche modo la questione Balotelli.

  28. gianluca mamma mia ieri sembravo toto’ a casa !!! mai tifato cis tanto per una squadra che non fosse l inter ,ora come si dice una volta toccato il fuoco con le mani bisogna allontanarsi subito!!!
    voglio 6 punti tra livorno o roma ,perche’ la roma deve andare a meno 7 ,mi fa paura piu’ del lazzaretto rossonero

    • ArchAndrea // 22 marzo 2010 a 14:59 // Rispondi

      mi unisco al gruppo dei “tifosi napoletani” di domenica pomeriggio?!?!?! vorrei non pensarci più!!! e l’antidoto migliore sarebbe infilare qualche vittoria in campionato!!! partendo ovviamente dal Livorno mercoledì sera…vorrei trasmettere un ultimo pensiero rivolto alla domenica pomeriggio appena trascorsa: IO TIFO NAPOLI TIE’!!!!!!

  29. Ciao GLR,
    Giulione ci ha salvato tante volte, ma è il secondo gol che prende sul suo palo !! Cosa sta succedendo………..si sta Didaizzando ??? Maicon poi (grandissimo quando riesce a tornare) ma spesso si dimentica di farlo. Comunque sempre con il cuore neroazzurro !!
    Inter Inter Inter pazza Inter

  30. ok, ok, provo io a fare il fenomeno:
    Inter Livorno 1-1 (Milito 10′, Lucarelli (rig) 85′)
    Parma-Milan 0-1 autorete del portiere al 93′
    Qualcuno comincerebbe a considerare il Milan? io no.

    • Claudio… 😉
      credo di avertelo già detto in altre occasioni ma… da milanista (tu), non è che stai cercando di “tirarcela”? 😀
      Speriamo proprio che non finisca come dici, anche se per Parma-Milan la designazione dell’arbitro della tanto discussa Milan-Chievo di soli 7 giorni fa non mi sembra una buona idea. Proprio non si poteva metterne un altro?
      Dimenticavo… Qualcuno sa se la fine del forzato “riposo” di Rosetti coinciderà con la giornata di sabato-domenica?
      Un saluto. Roberto

      • Ciao Roberto,
        mah sai… Morganti potrebbe anche arbitrare influenzato dall’errore di San Siro, e magari inconsciamente penalizzarci a Parma… Del resto se c’è davvero un complotto perché non ci hanno aiutato anche contro il Napoli (almeno un’ espulsione ci poteva stare… ;-))
        . No, io credo che la squadra più debole e incerottata non possa farcela nemmeno con gli aiuti. L’unico rischio per l’inter è dato dal calendario pazzesco che si troverà a gestire giocando ininterrottamente per due mesi due volte a settimana. Ma è più un rischio Roma, nel caso i giallorossi vincano lo scontro diretto. Comunque per la prima volta in vita mia mi sono sorpreso contento per il passaggio di turno dell’inter. Con due vittorie poi…

  31. Walrus Nerazzurro // 22 marzo 2010 a 16:36 // Rispondi

    Difficile prevedere come si svilupperà il campionato, ma l’aria che tira non è buona. Vorrei sapere da Gianclua la sua opinione sulle ultime designazioni aribitrali. Sapete chi arbitrerà Parma-Milan? Morganti: a due partite dall’imbarazzante direzione di Milan-Chievo (gol regolare del Chievo annullato, cartellini dosati tutti a favore del Milan, Ronaldinho tutelato più di un panda in estinzione). Insomma, è chiaro che ai rossoneri stanno confezionando un finale di campionato tutto in discesa.

    • Caro Walrus, forse ti sarà sfuggito che neanche con gli aiuti si può far correre una squadra più debole e sempre più incerottata. Assurdo non approfittare dell’occasione di ieri, anche solo per piantare una bandierina sul cappello della 29 giornata. Ma se non ne hai… Andate pure piano tanto noi vi “camminiamo” dietro… Lo scudetto può decidersi a Roma in caso di vs vittoria.

    • Fabio Primo // 22 marzo 2010 a 17:57 // Rispondi

      Se vedi le cose in quest’ottica….addio !!

    • Sulle designazioni e gli arbitraggi ho un semplice pensiero: se vai in campo, giochi come sai giocare e dai tre pere a tutti non c’è nè santo nè arbitro che tenga!

  32. mi è sembrato che nelle ultime prestazioni il nostro massimo difensore julio cesar sia un pochino distratto e che prende un pò troppi gol da lontano io credo che i problemi dell’inter siano in gran parte dovuti a queste distrazioni. ciao

    • Fausto Mamberti // 22 marzo 2010 a 20:36 // Rispondi

      Credo che l’involuzione sia solo momentanea, non voglio credere alle stupidaggini che ho sentito in merito all’incidente d’auto, due giorni prima della partita con il Chelsea, che l’avrebbe segnato psicologicamente.
      E’ vero che chiunque vada a sbattere a 200 all’ora con la propria automobile e rimane illeso, se lo ricorda fin che campa, ma che questo influisca, seriamente, sulla stabilità psichica di un atleta, è assurdo e inaccettabile.
      Più che di Julio Cesar, drizzerei le antenne e mi sintonizzerei sul Livorno. Siena docet.

    • Vero anche se penso abbia superato il”Lamborghini Impact”.
      Penso però alle cinque ammonizioni di Palermo.
      In altre partite a parità di falli, non c’è stato questo stilicidio di Gialli, ed il sig.Bovo se la passa di lusso con il macato giallo contro Milito.
      Addirittura la Prostitussione intellettuale ha detto che il fallo l’hà fatto prima Il Principe.
      Tanto meglio perchè il fallo di reazione a gioco fermo, prevede il Rosso diretto! O nò?

  33. ArchAndrea // 22 marzo 2010 a 17:28 // Rispondi

    Penso che in questo periodo non sia in formissima il nostro julio, anche se tutta la difesa in occasione del pareggio del Palermo è rimasta abbastanza immobile!?!?! Certo sempre meglio di Chimenti!?!?! pensate che negli spogliatoi si è rotto una mano!!! certo che se si fosse trattato di Balotelli sarebbero trapelata l’ennesima “verità” ovvero che gli era stata spezzata dai compagni???
    Spero proprio che per il “caso Mario” TUTTI e sottolineo TUTTI si diano una regolata perchè è un patrimonio da non perdere e soprattutto credo il suo apporto sia indispensabile per le partite del finale di stagione….

  34. Io a Palermo ho visto una buona Inter e ciò fa ben sperare per un finale di campionato in crescendo nonostante un calendario ricco di impegni. Tralascerei una volta per tutte il problema arbitrale, alla fine il più forte vince anche se innegabilmente rode assai rivedere certi episodi quantomeno dubbi.
    Vorrei guardare solo in casa ns. ma quando vedo il faccione del Sig. Galliani alla TV e le becere dichiarazioni che ci riserva mi viene il voltastomaco.
    Il Geometra stà rodendo a non finire, ci accusa di ineleganza, di scarso fair play dimenticando la sua storia che non è delle più cristalline. Parlava con enfasi del bisogno di tenere più squadre in Europa per mantenere alto il coefficiente Uefa perchè era certo che il suo Carletto ci avrebbe fatto la festa, il tanto decantato coefficiente gli interessava se ad alimentarlo fossero state le altre squadre italiane, non certo l’Inter. Come mai ora non ne parla più?
    Qualcuno scrisse “non ti curar di lor ma guarda e passa” ….. E chi se li fila stì mediocri rosiconi, sono pure brutti!!

  35. La squadra comunque non deve pensare troppo agli arbitri e si deve concentrare esclusivamente sugli avversari. Mi ricordo ancora la finale di pallanuoto delle Olimpiadi del 1992 a Barcellona vinta dall’Italia in finale contro la Spagna con un gol di Gandolfi nel settimo tempo supplementare. Beh tutto si può dire di quella partita tranne che l’arbitraggio sia stato equo eppure la forza tecnica e morale dell’Italia è stata superiore a qualsiasi tentativo di far vincere l’oro olimpico alla Spagna. Citando il titolo di un film che aveva come protagonista Shaquille O’Neal “Basta Vincere”. Un’ultima considerazione legata alle ultime dichiarazioni di Adriano “L’Educato” Galliani. Lo statuto di “INTER NOS” (Cenacolo sportivo di Tifosi Interisti di Scuola Prischiana) descrive molto bene il giusto atteggiamento da tenere nei confronti di certi soggetti….

  36. Anche se questo editoriale non c’entra nulla, scrivo qui perchè non saprei dove altro farlo e mi piacerebbe sapere la tua opinione in merito all’episodio di Striscia la Notizia con vittima Balotelli.
    La mia prima reazione è stata il disgusto per la bassezza di Staffelli e co. Tirare in mezzo Balotelli in un momento così delicato è come dare caramelle ad un bambino, ma che dire, questo è il loro stile, dicono di non voler parlare dell’Inter perchè siamo maleducati e loro organizzano questo tipo di cose. Chissà perchè A Staffelli non è venuto in mente di dare qualche Tapiro (4 per la precisione) dopo Manchester…
    Riguardo Balotelli non ho più parole, che non fosse un genio lo si era capito da tempo, ma lui non finisce di dimostrarlo in modo sempre più lampante. Se da un lato c’è la speranza che diventi un campione visto l’indubbio potenziale tecnico, dall’altro c’è la stracertezza che è un’enorme gatta da pelare e che la testa è quella che è. Io credo che non ne valga la pena, meglio venderlo bene a fine anno e investire i soldi in qualche giovane con la testa apposto. In tutto questo io vedo una strategia Milan/Balotelli ma ho fiducia in Branca e spero che alla fine riesca ad evitare la “trappola” e a concludere un ottimo affare meglio se all’estero.

    • Mi pare che le responsabilità di Balotelli siano evidenti. Secondo te se uno mi mette in mano una pistola io la uso? Mi dirai: beh, ma lui non è mica intelligente. Esatto. Poteva tranquillamente in un momento come questo, accettare il tapiro e declinare gentilmente qualsiasi altra richiesta. Questo buonismo francamente lo trovo completamente fuori luogo. Staffelli mica lo ha obbligato. Quelli di Striscia sono gli unici che in Italia fanno ancora del giornalismo e in quesitoni assai più importanti del calcio: smascherare finti medici, maghi e ciarlatani a ripetizione è attività straordinariamente meritoria. Il dramma è che chi vive solo di pallone, neppure se ne accorge. Balotelli ha dimostrato ancora una volta di avere anche meno dei 19 anni che ha.
      GLR

      • assolutamente vero.
        evidente mancanza di cultura

      • Giovanni83 // 23 marzo 2010 a 09:55 // Rispondi

        caro GLR, tu che vivi nell’ambiente nerazzurro, come pensi che finirà la vicenda Balotelli? farà di tutto per andarsene a fine anno? odia l’inter così tanto? certo che non mi sembra sottopagato, maltrattato o sfruttato…

        • Ripeto per la milionesima volta: Balotelli non lascerà l’Inter. Non è mai arrivata una richiesta ufficiale e, anche arrivasse, Moratti la declinerebbe, a meno che non fosse da 50 milioni di euro in su. Ha tenuto per anni Recoba e Adriano, figuriamoci se cede Balotelli. Moratti ha i mezzi, le risorse e la pazienza per obbligarlo al rispetto del contratto. Raiola non è uno stupido: in questo momento conviene ricucire al più presto e così sarà. Chi dice che Balotelli dovrebbe essere cacciato seduta stante non capisce niente e, grazie a dio, le decisioni non le prendono i tifosi, ma i dirigenti, obbligati ad anteporre la razionalità alle emozioni. Poniamo pure che Balotelli voglia andar via subito, cosa che francamente non credo, anche perché per lui economcamente al momento non c’è niente emeglio dell’Inter, proprio per questo Moratti non lo accontenterà. Il contratto scade nel 2013: in due anni possono cambiare tante di quelle cose… Quanto all’odio ribadisco che la lingua italiana non si ferma ai soliti tre termini che alcuni di voi usano sempre e a sproposito: odio, vergogna, fallimento. Più che scrivere che ‘Balotelli odia l’Inter’ era forse meglio scrivere ‘Balotelli si trova male all’Inter, ma questa sulla lingua italiana è ormai una battaglia persa.
          GLR

          • Giovanni83 // 23 marzo 2010 a 15:23 // Rispondi

            no, caro gianluca, sbagli: ho intenzionalmente scelto la parola “odio”

            • Benissimo. Allora ti invito ad uscire da questo blog e non a non tornarci mai più. Su internet è pieno di blog dove si può usare liberamente un linguaggio da angiporto e dove odio e vergona solo le parole più educate che vi si possa leggere. Io non cerco un certo pubblico, nè tantomeno grandi consensi: mi accontento di qualche commento educato da parte di chi nela vita ha cose più importanti del pallone. Chi è pronto a sgozzare, seppur ‘metaforicamente’ l’avversario per il calcio non m’interessa. Penso io a metterti in black-list. Grazie di aver partecipato e a mai più risentirci. Spazio alla gente civile. Almeno qui. Grazie
              GLR

      • E perché mai ? Non è per caso, dico per caso, che siamo tutti noi ad avere meno dei 30-40 o 50 e più anni che ci portiamo sulla groppa (io per primo che sto qui a scrivere delle sorti di un ragazzo di 19 anni che comunque vada avrà un futuro migliore dei miei figli e di tanti altri)? Cosa avrebbe fatto di male ? Indossare una maglia del Milan ? Che delitto, perbacco. Se continuiamo così andrà bene se non ce lo vediamo davvero con la maglia del Milan nei prossimi anni. E poi cosa avrà mai fatto di male questo ragazzo io vorrei saperlo una volta per tutte. Il problema è che la società come solito è assente. Vi pare normale che in un momento delicato come questo con la squadra al vertice in Italia e speriamo a breve tra le prime quattro d’europa, dobbiamo avere un problema del genere con il giocatore più di talento che ci troviamo ? Ripeto cosa ha fatto di male ? Ha ingaggiato Raiola ? Mi pare un suo diritto sacrosanto, da quando in qua i procuratori li sceglie la società ? Ha detto di essere milanista ? Può darsi, ma chissenefrega, per me può andare in giro vestito di rossonoero tutti i giorni della settimana, l’importante è che alla domenica scenda in campo con la maglia neroazzura e faccia il suo dovere. Non esulta quando fa gol ? Embé ? Meglio la non esultanza di Balotelli che le miriadi di esultanze idiote che ci dobbiamo sorbire ogni volta. Forse, anzi sicuramente c’è dell’altro, avrà forse mancato di rispetto all’allenatore a qualche altro giocatore, non si sarà impegnato in allenamento (anche se secondo me è improbabile), ma santo cielo, se poi entra e ci risolve le partite cosa importa ? Non siamo mica all’asilo, sono tutti professionisti ben pagati a partire dall’allenatore che per quanto mi riguarda (stando a quello che posso sapere io semplice lettore dei giornali e delle cronace) sta danneggiando in maniera irreversibile il più grande patrimonio della società degli ultimi anni e non riesco a darmi una spiegazione razionale. Caro Gianluca, tu che sei certamente a contatto con l’ambiente e sei una persona intelligente, visto che esprimi un giudizio così netto sulle responsabilità di Balotelli, ti prego di darmi qualche informazione aggiuntiva sulle vere ragioni del contendere perché ai miei occhi il tutto così come è emerso mi sembra quanto meno grottesco. W INTER

        • Certo è Mourinho che sta danneggiando il patrimonio, non il patrimonio che non si comporta da tale. Siamo nel Paese di mammoni e bamboccioni dove la colpa è sempre di chi pretende disciplina, mai di chi non ce l’ha e a 19 anni si comporta come avesse vinto tre Palloni d’Oro. Sta sull’anima ai compagni, non c’è avversario che ne parli bene, Moratti sta con Mourinho, perfino Raiola cerca di mediare, ma la colpa è di tutti gli altri. Complimenti alla analisi sempre obiettive! Poi vi lamentate di quelle di certa stampa- Messi ha 22 anni e non crea mai un problema, chissà perché: ah, è vero, mica è bravo come Balotelli.
          GLR

          • Scusa se insisto, ma Balotelli non è pagato per essere simpatico ai compagni e la presunzione è caratteristica dei più forti. Ibra non mi pare avesse un atteggiamento molto diverso inclusi ripetuti vaffa all’allenatore, gestacci eloquenti ai tifosi e nemmeno mi risulta fosse gran ché simpatico ai compagni. Però nessuno s’è mai sognato di tenerlo fuori squadra per questo motivo. Messi avrà un altro carattere, ma che c’entra ? Stiamo parlando di giocatori di calcio, mica di bambini dell’asilo. Che Moratti stia dalla parte di Mourinho non mi sorprende, fece lo stesso all’epoca di Cuper e Ronaldo e tutti ci ricordiamo da che parte decise di stare, fino a un certo punto… La mia non è un’analisi obiettiva, caro GLR, per il semplice fatto che non ho elementi per fare alcuna analisi, esprimo unicamente le mie perplessità circa le decisioni prese dall’allenatore stante quanto è emerso circa l’accaduto e l’atteggiamento della società che, ma non da adesso, è come sempre totalmente assente.

            • Certo, Balotelli non è pagato per stare simpatico ai compagni, ma per delegittimare il lavoro degli stessi quando non è chiamato in causa. Devi eccellere nel lavoro d’equipe! Ibra in ogni caso può permettersi cose che Balotelli non si DEVE permettere, almeno alla sua età. Ma non c’è verso. Con chi ritiene che all’Inter Balotelli sia sempre un santo e gli altri siano tutti cretini, non c’è verso. Ci rinuncio. Ognuno si tenga la sua opinione ed è giusto così. Io dico la mia, in base a quel che vedo e so. Ma alcuni di voi ne sanno certamente più di me e di tutti gli addetti ai lavori. Paragonare Balotelli a Ibra a è come accostare Valerio Scanu a Elvis Presley, ma il calcio è bello perché ognuno può dir quel che gli pare. Chissenefrega dei curricula e delle carriere! Stupido io che non riesco mai a spiegarmi
              GLR

              • Io non ritengo Balotelli un santo né tantomeno gli altri tutti cretini, però non vedo quali gravi colpe possa avere per essere trattato in questo modo. Proprio perché io non ne so nulla a differenza, evidentemente, di tutti quelli che lo condannano senza appello, vorrei capire. Tutto qui. Proprio per questo io non rinuncio a discutere, anche a costo di cambiare idea e ti assicuro che vorrei farlo, vorrei tanto poter dire che Mourinho e la società stanno effettivamente agendo per il giusto, ma sono preoccupato del contrario e conoscendo ahimé la storia dell’inter degli anni passati non vorrei dover rimpiangere un grande giocatore. A proposito del paragone con Ibra, scusa tanto, ma se parli di disciplina questa deve essere uguale per tutti indipendentemente dal curriculum. Ha sbagliato Ibra all’epoca e se sta sbagliando oggi Balotelli o chiunque altro, non c’è nessun motivo, a mio modo di vedere, di adottare due pesi e due misure.

                • Ripeto: non conosci le regole-base del lavoro di un gruppo calcistico. Ibra è stato un valore aggiunto, verificato e verificabile in campo per tre anni. Ibra è stato un leader, riconosciuto da tutti, a tratti pure sopportato, ma in ogni caso positivo. Ibra ha cambiato la storia dell’Inter. Balotelli non ha ancora fatto nulla di straordinario. Basta, ora mi fermo davvero qui. Il campionato, soprattutto in questa fase, è ben più importante di Balotelli. Per ogni altra considerazione rinvio all’editoriale che mi pareva piuttosto completo circa il mio punto di vista.
                  GLR

    • Credo che più che con Striscia e l’entourage milanista dovremmo riflettere su cosa fa Balotelli.
      Premesso che x me resta un fuoriclasse, uno che potrebbe essre predestinato, credo che ormai sia chiaro che sta tirando la corda x ottenere non so ben che cosa.
      E il tutto con la solida regia del suo nuovo procuratore e dei suoi fratelli. Che se mi permetti non mi sembrano nemmeno loro un pozzo di scienza…..
      Visto che lo “tutelano” sempre potrebbero anche magari spiegarli che a 19 anni ha il mondo in mano se vuole.
      Credo anche che non gli convenga fare più di tanto il “pirla”… rimanere 3 anni ad allenarsi e non giocare nemmeno un minuto ufficiale non credo gli giovi molto….
      E stavolta mi pare di capire che l’Inter potrebbe anche farlo…..!!!!

  37. sono d’accordo con gianluca, basta con questo buonismo su balotelli ha stancato, pensiamo piuttosto al livorno dobbiamo vincere a tutti i costi altrimenti anche chi come me pensa che l’inter vinca lo scudetto comincera’ ad avere dei dubbi se non si batte neanche il livorno a san. siro anche gianluca comincerebbe ad avere paura per la prima volta che l’inter avanti di questo passo non ce la faccia bisogna ritrovare la vittoria da subito si e’ perso anche troppo tempo

  38. Non c’era nessun buonismo nè tantomeno nessuna giustificazione per Balotelli nel mio commento, il suo comportamento è stato perfettamente in linea col “personaggio”, tanto che io lo considero irrecuperabile e auspico una sua cessione. Sottolineavo come per un tipo come Staffelli sia stato un gioco da ragazzi portare Mario dove voleva lui (e come da suo stile in modo subdolo visto che lo ha convinto ad indossare la maglia facendogli credere che le telecamere erano spente). Riguardo a Striscia, il fatto che abbiano fatto e fanno del “giornalismo” su altre questioni, non li rende immuni da critiche quando in situazioni come questa è palese per tempismo e sostanza che stanno facendo un favore alla squadra del padrone.

  39. Ciao Gianluca, in questo periodo un pò così vado a rivedere, per consolarmi, le mirabili immagini dopo i due derby convinto che ne rivedrò altre da qui alla fine del campionato, perchè sto benedetto scudetto lo rivinceremo, magari con l’aggiunta di qualche altra cosetta, ma è solo il 18° che mi interessa al resto ci penseremo l’anno prossimo. Siamo in flessione, qualche giocatore non sta dando i risultati dello scorso anno, ma alla fine ce la faremo, perchè siamo i più forti e i più forti vincono.
    Due paroline a proposito del geometra dalla cravatta gialla, ma non era lui che due anni fa si presentava alle interviste con un foglietto con la classifica aggiornata per i presunti “aiutini” che avremmo ricevuto? E non fu lui a dire quattro anni fa che nonostante i sacrosanti punti di penalizzazione ricevuti ci avrebbe superato a Natale? Come vedi coerenza ed arroganza stanno soprattutto a casa sua.
    Ciao e FORZA RAGAZZI!

  40. Guido Villa // 23 marzo 2010 a 10:31 // Rispondi

    Caro Giancluca,
    ho sempre cercato di capire (non giustificar)e gli atteggiamenti di Balotelli, perché con la sua storia personale e in assenza di un cammino interiore di conversione, guarigione e perdono è molto difficile non diventare scontrosi e avercela con il mondo intero.
    Tuttavia ora abbiamo superato ogni limite.
    Se Balotelli scherza, possiamo dire che sta scherzando col fuoco. I giocatori di calcio per contratto sono tenuti a osservare anche fuori dal campo un comportamento che non sia lesivo dell’onore e del prestigio della società in cui militano, e appare evidente che indossare in luogo pubblico la maglia di un’altra squadra, tanto più, per un giocatore interista, del Milan, rappresenta una grave violazione di tale obbligo, oltre a un’offesa per i tifosi. Mi auguro vivamente che gli infliggano una pesantissima multa che gli faccia passare la voglia di scherzare (in una situazione diversa qui a Zagabria il giocatore della Dinamo Mandžukić è stato multato di 40.000 Euro dalla Società per essersi fatto espellere nel corso dell’andata del secondo turno di preliminari di Champions League, causando con la sua automatica squalifica un grave danno alla squadra che poi è stata eliminata).
    Va ricordato, tanto per fare un paio di esempi, che anche Beppe Baresi e Beppe Bergomi erano da piccoli milanisti, e si sono innamorati della maglia che hanno indossato e ora sono interisti fino al midollo, e non si sono mai comportati in questo modo.
    Ora non ho più nulla in contrario a che sia ceduto (non al Milan, è evidente), con i soldi ricavati la Società avrebbe in mano un buon gruzzoletto, primo passo per arrivare ad esempio a Messi. Noi tifosi possiamo perdonarlo, ma egli deve chiedere scusa pubblicamente a noi, ai compagni di squadra, alla Società e dare prova di avere lasciato alle spalle questo comportamento.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili