L’Inter senza Ibra e Maicon?

Sarà che dopo Kakà di pareggio di bilancio ormai si parla anche in latteria, ma a sentir in giro pare che Ibra e Maicon non giochino già più nell’Inter. E invece, se qualcuno non accoglie la proposta indecente di Moratti, 80 per lo svedese e 40 per il brasiliano, restano entrambi. Certamente i due sono sul mercato e sarebbe un delitto non lo fossero con le cifre che girano quest’anno. Moratti ancor prima del bilancio si è rotto le scatole di procuratori che giocano sporco, quando Ibra e anche Maicon hanno avuto aumenti soltanto pochi mesi fa. A furia di sentirlo dire, proviamo a immaginarla davvero un’Inter senza Ibra e Maicon. Per quest’ultimo a giudizio dell’Inter il sostituto è già in casa ed è Santon, ma Maicon resta il miglior propulsore destro del mondo. Sostituire Ibra è più arduo, ma in caso di arrivo di 70-80 milioni di euro potete sbizzarrirvi: Drogba, Benzema o Cassano o due su tre, tra chi volete voi. Perché una cosa è certa, Moratti guarda al bilancio ma poi prolunga e, pare, ritocca il contratto del tecnico più costoso di tutti i tempi. La differenza tra le milanesi è che il Milan ha scelto il bilancio e per questo cede i fuoriclasse e investe moderatamente su medi calibri, mentre l’Inter, che al momento non ha ancora venduto nulla, anche vendesse, reinvestirebbe subito pesantemente.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili