Ladri mai, ma campioni anche stavolta

Pubblicato su Il Giornale, Curva e Controcurva, lunedì 22 dicembre 2008

Il sorrisetto ironico con cui i rivali hanno accolto il tifoso nerazzurro Ambrogio al tradizionale aperitivo della domenica, lo ha mandato subito in bestia. Lui, ogni volta che gli danno del ‘ladro’, manco fosse parente stretto del guardalinee Griselli che a Siena non ha rilevato la posizione irregolare di Maicon, risponde al fuoco avversario mitragliando con Calciopoli e alla fine li fa scappare tutti. Il bello è che, tra chi lo accusava di furto, c’era pure chi qualche ora dopo a Bergamo si sarebbe ritrovato più o meno nella stessa situazione. L’Inter ha vinto otto partite di seguito con pieno merito, a parte l’ultima. E allora? Capita anche nelle migliori famiglie. Soprattutto se si entra in campo con la concentrazione con cui di norma si va al cenone di Natale. Per questo, la partita che precede la sosta natalizia mi ha sempre spaventato, ancora più di quella successiva al Capodanno. I nostri eroi sembrano con la testa altrove e il pensiero dominante è se hanno messo tutto in valigia, altro che marcature. E benché da cinque anni l’Inter vinca regolarmente l’ultima di dicembre prima della sosta natalizia, e l’anno scorso addirittura il derby, io continuo a temere l’ultima partita dell’anno più di ogni altra. Stavolta è andata bene, lo ammetto. In ogni caso Buon Natale e buon anno dall’Inter Campione d’inverno!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili