La meglio gioventù in trionfo

L’Inter primavera di Vincenzo Esposito si aggiudica il Torneo di Viareggio, che mancava nella bacheca di via Durini dal 2002. Pari dopo i supplementari nella prima finale contro l’Empoli e ancora pari, 2-2, al 120′ anche nella seconda finale, con l’Inter rimasta in nove. Il verdetto è arrivato dopo i calci di rigore, con il 7-6 finale dopo l’ultimo penalty di SuperMario Balotelli, il grande protagonista del torneo. È lui il simbolo della meglio gioventù nerazzurra, il bomber che per ben due volte, prima con un rigore e poi con punizione spettacolare è andato a riprendere l’Empoli, in vantaggio per due volte. Un trionfo non casuale, visto che alle spalle della prima squadra, tutte le formazioni giovanili nerazzurre guidano i campionati giovanili. Anche nelle giovanili di casa Inter ci sono ragazzi stranieri, ma la prima squadra nerazzurra del futuro sarà certamente più italiana: alcuni ragazzi, come Bolzoni e Balotelli, sono già noti al grande pubblico. Altri rischiano di diventarlo presto: Destro, Esposito, Filippini, Gerbo, Napoli, Pedrelli, Puccio e Siligardi, oltre agli stranieri Belec, Desenclos, Fatic, Khrin, N’Ze e Ribas, sono stati già aggregati o addirittura lanciati in prima squadra. Insomma, oltre al presente, rischia di esserci anche un grandioso futuro nerazzurro! Intanto complimenti vivissimi alla primavera di Esposito, squadra di grandi caratteri, visto che è riuscita per ben quattro partite ad avere la meglio sugli avversari dopo i supplementari anche con l’Atalanta in semifinale e con il Cesena nei quarti.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili