Champions: benvenuto Manchester!

sorteggi08Nella tripla sfida italo-inglese di Champions spicca Inter-Manchester United, andata a San Siro e ritorno all’Old Trafford. Sorteggio duro e, datemi retta, meglio così. Non esiste partita persa prima di giocarsela e, quando l’Inter aveva tutte le condizioni favorevoli dalla sua, fattore campo, avversario tecnicamente inferiore regolarmente è tornata a casa. Per vincere la Champions, prima o poi, l’osso duro lo devi mordere. Meglio prima nel caso dell’Inter, perché non si ha nulla da perdere e un conto è ritrovarsi fuori per mano dei campioni d’Europa e magari anche del mondo, altro è guardar andare avanti Villarreal o Valencia. Del Manchester si sa tutto: ha tanti fuoriclasse e il Pallone d’Oro Cristiano Ronaldo. Vedremo di che pasta è fatta l’Inter. Gli amanti della cabala si sono subito precipitati a ricordare che nelle ultime tre edizioni di Champions chi si è laureato campione del mondo a Tokyo ha poi lasciato la Champions agli ottavi e Inter-Manchester è un ottavo di finale. Cazzate! La chiave del doppio confronto è piuttosto chi starà meglio a febbraio, però non si può negare che Mourinho, chiamato all’Inter per vincere la Champions, a voler guardar bene, sia stato anche questa volta fortunato: chi potrà infatti condannarlo se dovesse uscire per mano della favorita numero uno al bis in Champions?

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili