Caccia a un difensore

Inter sveglia! Adesso il tempo stringe, si è deciso di tornare sul mercato per un difensore e bisogna farlo al più presto. Lo stiramento di Materazzi, l’affidabilità non assoluta del duo Bursisso, Rivas, titolare per necessità e i tempi dei lungo-degenti Chivu, Samuel e Cordoba richiedono un ampliamento in difesa. Il resto può attendere, con buona pace di Quaresma. Il nuovo difensore non sarà un nome di primo piano e nemmeno serve, visto che i centrali titolari usciranno comunque dal trio di infortunati. Più che i tempi di recupero preoccupano le tempistiche per rivederli al top: c’è lesione e lesione e quelle dei nerazzurri sono state piuttosto serie. Un nome per la panchina quindi, perché Burdisso è pure squalificato per la prima di Champions e Materazzi per limiti di età potrebbe pure restare ai box più del previsto. Thiago Silva, brasiliano della Fluminense è sconsigliato da beghe burocratiche in sede Fifa, Paolo Hernan Dellafiore, ex ora al Palermo, ha il vantaggio di conoscere l’ambiente, ma è più facile arrivare a Matteo Ferrari, svincolato che non suscita entusiasmi, ma è italiano ed è cresciuto nel settore giovanile nerazzurro, due condizioni che ne incoraggiano l’acquisto, più di Mirel Radoi della Steaua, promettente a sentire Chivu ma meno difensore di Ferrari. Bisogna muoversi però!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili