AndSFCI: Inter-Lazio 0-0

Credo di essere uno dei pochissimi al mondo a vivere intensamente la Coppa Italia, soprattutto quando arriva alle battute finali. E’ una mia deboleza: mi è sempre piaciuta la coccarda tricolore, che sa tanto di Aeronautica Militare, mia passione fin dalle letture da bambino. La coccarda simboleggia il volo e in fondo l’Inter di Mancini è decollata nel 2005 proprio con la vittoria della Coppa Italia. Quest’anno capisco però che alla Coppa si possa pure rinunciare, perché il campionato si è fatto via via più difficile e, aqnche per i tanti infortuni, in Coppa Italia non si possono rischiare titoalri, anche per i molti infortuni. A San Siro il primo round con la Lazio è finito a reti bianche e non è poi così negativo il risultato per l’Inter, che ha subito nel primo tempo ma nella ripresa ha comunque reagito con vigore. Da tener presente che per la Lazio la a Coppa Italia è diventata l’obiettivo della vita e ormai fa riposare i titolari in campionato per impiegarli proprio in Coppa. Ma il primo round è finito in pareggio e in fondo lo 0-0 casalingo resta il migliore dei peggiori risultati: nel retour-match previsto a Roma il 7 maggio prossimo, tre giorni dopo il derby, all’Inter potrebbe pure bastare un pareggio con reti per qualificarsi alla finale, dove è prevedibile ritrovare per l’ennesima volta la Roma. Ovvio che a questo punto sia leggermente favorita la Lazio, ma l’Inter, anche quella delle seconde linee, in serata giusta non parte certo battuta. Inantok, dopo 37 mintui di partita Figo si è stirato: stagione finita, magari anche la carriera. Mi spiace, anche se nel rapporto con Mancini, credo che i torti non siano tutti del tecnico.

1 Commento su AndSFCI: Inter-Lazio 0-0

  1. Fabrizio Osti, Monza // 23 gennaio 2010 a 02:36 // Rispondi

    Ciao Gian Luca, sono Fabrizio, il simpatizzante juventino che ogni tanto ti scrive. Dopo 2 stagioni, sono finalmente un tifoso felice e, soprattutto, un tifoso felice senza aloni di sospetto intorno alla propria squadra. Complimenti a Te, per la previsione che ormai si é rivelata azzeccata: in agosto dicesti: “la Juventus ha i mezzi, le potenzialità e la convinzione per arrivare tranquillamente tra le prime 4. E, con un po’ di fortuna, potrebbe anche finire al secondo posto. Hai azzeccato in pieno il pronostico, al contrario di alcuni pseudo-tifosi nostalgici che, dopo aver sparato a zero su proprietà e dirigenza attuale, ora saliranno puntualmente sul carro dei vincitori. Mi basta che la Nuova Juve abbia dimostrato serietà e capacità di persuasione nel convincere i suoi campioni a restare anche in B: da lì è partita la riscossa. E gioisco per aver pettinato in rapida successione la Roma, la grande Inter, che considero una delle 3 squadre più forti d’Europa tant’é che non mi spiego l’emininazione dalla Champions) e il Milan. Per ora mi accontento e presto torneremo a competere per lo scudetto. Ciao mitico Gianluca.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili