Adriano, Halloween e il ‘comentario’

adrianohalloween“Mi delude non chi gioca male, ma chi non lo fa per la squadra” – ha sentenziato José Mourinho per spiegare i castighi di Adriano e Cruz alla vigilia di Fiorentina-Inter. “E chi sbaglia” – ha concluso lo Special One -“deve farne poi di strada”. Cruz è ufficialmente infortunato e si allena a parte, ma Adriano resta punito. Eppure, ha confidato Mourinho, Adriano servirebbe eccome a Reggio Calabria, ma il rispetto viene prima del bisogno. Intanto è tornato a non essere convocato anche il ‘povero’ Olivier Dacourt, che non ha commesso alcun peccato ma che evidentemente Mourinho non vede nemmeno col binocolo. E qui tra infortunati, puniti e invisibili, la rosa ora si è ridotta, come voleva lo Special One. Pensierino finale: oggi in conferenza-stampa Mourinho ad un certo punto ha usato la parola ‘comentario’ riferendosi ad alcuni contenuti giornalistici. E’ una parola che usava spessissimo Hector Cuper, l’argentino che quasi vinceva ma non vinceva mai. Io non sono per nulla superstizioso, ma il suono sinistro di quella parola è rimasto nei ricordi dei colleghi che da tempo frequentano Appiano. D’altronde è Halloween e tanto vale scherzarci sopra. A proposito, a Tokyo, sull’affollatissima linea metropolitana Yamanote, le autorità giapponesi hanno ammonito i turisti e i tanti residenti americani a evitare travestimenti vari e, soprattutto il ‘trick or treat’, letteralmente dolcetto o scherzetto, per non far spaventare i viaggiatori. Per i giapponesi Halloween rimanda ad uno scioccante fatto di sangue avvenuto nel ’92 negli Stati Uniti, quando uno studente nipponico di 16 anni fu ucciso a fucilate, scambiato per ladro, dopo aver fatto ‘dolcetto o scherzetto’ alla porta sbagliata. Che c’entra tutto questo? Niente, ma mica si può sempre parlare solo di calcio.

1 Commento su Adriano, Halloween e il ‘comentario’

  1. Pasquale Somenzi, Milano // 23 gennaio 2010 a 03:02 // Rispondi

    Gian Luca, vorrei poter cogliere qualcosa di positivo nel momento attuale dell’Inter. Non sorprendiamoci del sorpasso del Milan: le ultime 3 trasferte in campionato dell’Inter sono state Milan Roma e Fiorentina: vorrei sapere quante squadre in Europa riuscirebbero a fare 9 punti in queste tre trasferte consecutive e soprattutto quante squadre riuscirebbero a concluderle con solo un gol incassato: le ultime 3 trasferte del Milan son state Reggina Cagliari Atalanta. La domanda e': quante squadre farebbero più punti in queste 3 trasferte rispetto alle altre 3? La storia recente poi dimostra che fine ottobre segna sempre un periodo di risultati “negativi” per l’Inter – nel dettaglio: – l’anno scorso 28 OTTOBRE: PALERMO -INTER 0-0 unica partita nel girone d’andata in cui l’Inter non ha segnato – due anni fa :22 OTTOBRE UDINESE – INTER 0-0 si parla di Mancini a rischio, poi pero’ ecco 17 vittorie consecutive – tre anni fa: 26 OTTOBRE INTER – ROMA 2-3 poi l’Inter non perde fino alla 5^ di ritorno (15 giornate) – quattro anni fa: FINE OTTOBRE siamo nella famosa fase dei 7 pareggi consecutivi In questi anni troppe volte ho sentito dire che l’Inter sia fortunata perché in Europa incontra Artmedia o Anorthosis, ma nella fase a gironi della Champions queste squadre hanno perso solo contro l’ Inter. In ogni caso, perché abbattersi? I conti si fanno a fine stagione. Ciao. Pasquale

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili