3UCL: Inter-Anorthosis 1-0

Quella con l’Anorthosis non è stata la partita orribile che quel volpone di Mourinho aveva fatto capire di temere dopo il fantastico poker dell’Olimpico. Perché nemmeno la squadra migliore del mondo, secondo lo Special One, di norma fa due gare fantastiche in tre giorni. Ma la partita, ovviamente inferiore per qualità a quella di Roma, non è poi stata così malvagia: è bastato un gol di Adriano poco prima del riposo per avere ragione dell’Anorthosis, una multinazionale in cui i ciprioti si contano sulle dita di una mano accanto a rappresentanze greca, serba, brasiliana, francese, portoghese, olandese e addirittura irachena, gente che tatticamente sa il fatto suo, come l’allenatore georgiano Ketsbaia. E così, dopo il primato in campionato, l’Inter ora è in fuga anche in Champions. Si è creato parecchio oltre al gol e questa volta parecchio si è sbagliato anche perché Ibra non può aver sempre l’intensità delle ultime gare. In forma ditirambica è sempre Maicon che avrebbe pure meritato un rigore sul un cross da destra goffamente controllato con un braccio in area da Costantinou. Tra i nuovi Muntari è ormai una certezza, mentre Mancini stavolta ha fatto meno di Quaresma che l’ha sostituito nella ripresa. Preoccupa Cambiasso, uscito infortunato: con Adriano è stato il migliore, ma dov’è la notizia?

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili