Riecco Inter-Juve a Napoli

Torna a Napoli, seppur per soli 45 minuti, la classica che per Massimo Moratti è il simbolo del calcio italiano: Inter-Juventus, valevole per la 7.a edizione del Trofeo Birra Moretti, alla quale per il terzo anno consecutivo partecipa anche il Napoli. E per gli amanti di cabale e superstizioni, si scopre che l’anno scorso l’Inter per la prima volta non ha vinto né il Moretti né tantomeno il quasi gemello Trofeo Tim, lasciati rispettivamente a Juventus e Milan, ma ha però vinto il campionato. Così, se fino all’anno scorso i tifosi di Milan e Juve canzonavano gli interisti per le vittorie nei trofei d’agosto con il classico “vincete solo d’estate, quando ci sono in ballo birre e telefonini”, la conquista dello scudetto dei record qualche mese fa ha spazzato via tutto. E per chi crede alla scaramanzia, meglio allora perdere i Trofei d’agosto se poi si vince a giugno. Non la pensano così ovviamente gli addetti ai lavori che usano i tornei estivi per assemblare la squadra destinata alle partite ufficiali. E Mancini a Napoli, i vari collaudi, ha in programma la verifica delle condizioni fisiche di Vieira, che dovessero ulteriormente migliorare, escluderebbero di pensare ancora a Emerson come ultimo tassello di un mercato in entrata virtualmente chiuso. Ma ora, oltre alla sfide con i partenopei, godiamoci quest’assaggio di Inter-Juventus, almeno chi sa vederla come una partita di calcio e non come una guerra di religione.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili