Chiuso per lutto. Di nuovo.

Chiuso per lutto. Al punto che non pubblicherò più nulla sull’argomento. Sappiamo tutti che sarebbero solo parole, le solite, magari anche piene di buon senso, ma il tempo dei discorsi è finito da un pezzo. Avevo già scritto qualcosa del genere il 2 febbraio scorso in occasione della morte dell’ispettore Raciti, una vicenda molto diversa da questa. La morte di Gabriele Sandri doveva essere onorata in altro modo e tutto quello che è successo e sta succedendo farà scivolare irrimediabilmente questa tragedia su un piano diverso. Davvero avete ancora voglia di andare in uno stadio? A me sinceramente l’hanno fatta passare: non dovessi andarci per mestiere, probabilmente non ci andrei più!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili