6C: Roma-Inter 1-4

Roma-Inter 1-4, non so se avete capito bene! E se non avete capito andate a rivedervi la partita o, almeno, a rileggervi la classifica con il primo posto solitario dell’Inter. Dopo un mese di celebrazioni della Roma come miglior squadra italiana per gioco e conduzione tecnica da ogni dove, ecco un risultato forse non spiegabile solo con l’espulsione di Giuly, che ha consentito a Ibrahimovic di trasformare il rigore nel suo settimo centro personale. Sarebbe offensivo per le indubbie qualità della Roma e del suo tecnico spiegare una sconfitta così pesante solo con l’inferiorità numerica! Non a caso, pur con un uomo in meno, la Roma ha ripreso la gara a inizio ripresa con il pareggio di Perrotta, imbeccato da Pizarro, lesto a togliere la palla dai piedi di un cincischiante Maxwell. Il pareggio ha prodotto però l’effetto di svegliare l’Inter e di trasformarla in un macchina perfetta: Roberto Mancini, dopo aver cominciato con modulo quasi speculare all’avversario, con Ibrahimovic unica punta supportata da Figo e Stankovic, ha sostituito lo svedese con Cruz e Dacourt addirittura con un’altra punta, Hernan Crespo, e da lì sulla Roma è scesa la notte. A segno proprio Crespo e Cruz e poi pure Cordoba imbeccato da Figo, finché il Mancio ha chiamato Cambiasso perché informasse la squadra di non infierire, tanto più che Cruz aveva pure preso un palo clamoroso. E questo la dice lunga sulla straordinaria serata vissuta dall’Inter. Sorvolo sugli episodi in area giallorossa, dove al di là di un paio di trattenute di Mexes su Ibrahimovic sullo 0-0, Rizzoli ha sorvolato su un plateale aggancio in area di Tonetto su Figo. All’Olimpico l’Inter era più forte di tutto, proprio come la vorrei sempre. E adesso criticate Mancini e le sue scelte, cari interisti con la sindrome di Tafazzi! Magari aveste il pudore di chiudervi in colpevole silenzio, almeno fino alla prossima sconfitta. Temo che il futuro mi confermerà la ‘qualità’ delle vostre critiche, per cui quando l’Inter vince è merito della squadra e quando perde è colpa di Mancini. Già, probabilmente avete ragione voi: Mancini è un incapace e Roma e Milan giocano assai meglio dell’Inter. Roma-Inter 1-4: leggete più volte per favore!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili