Bobo-show per la finale!

L’Inter supera a San Siro il Cagliari 3-1, trascinata da un grande Bobo Vieri, due gol e un assist per Martins che ha chiuso la gara. L’Inter ha sofferto solo a tratti dopo il gol di Lopez sul 2-1, ma è normale un po’ di sofferenza quando un altro gol degli avversari potrebbe costare l’eliminazione. In realtà l’Inter arriva in buone condizioni alle finali di Coppa Italia, in programma a metà giugno , esattamente domenica 12 e mercoledì 15. Con i tre al Cagliari i nerazzurri hanno segnato complessivamente 101 gol dall’avvio della stagione, e senza quelli sbagliati, avrebbero potuto essere molti di più. Conducendo il dopo-gara prima su Telelombardia e poi su Antenna 3, ho visto e rivisto i gol di Vieri e sono i gol di uno che ha ancora tanto da dare, altro che canto del cigno! Parallelamente si registra l’ennesimo muso lungo di Adriano, che non è in forma e, come accade nelle migliori famiglie, è andato in panchina. Adriano avrebbe potuto entrare nel finale, ma l’infortunio di Cordoba ha costretto Mancini a rivedere i suoi piani. Adriano non l’ha presa bene, almeno a caldo, poi ha capito e si è tranquillizzato. Sicuramente tra i due, e l’ho già detto, il rapporto va curato e deve migliorare. Adriano è giovane e vorrebbe giocare sempre, anche le partitelle tra amici, ma il tour de force degli ultimi due anni lo sta pagando a caro prezzo. Nessun dubbio che Mancini abbia ragione a far rifiatare un giocatore che è ancora l’ombra dell’Imperatore ammirato nel 2004 ma, a quel che si sente, dovrebbe spiegarlo meglio ad Adriano. Mancini stesso aveva rivelato tempo fa che Adriano è giovane e ha bisogno di qualche coccola in più. Ma ci sarà tempo, purtroppo, per affrontare un argomento che molti vedono, anzi vogliono vedere, già come il sequel del film Cuper-Ronaldo. Ora c’è da godersi una finale che, anche se non è quella prevista, fa comunque piacere: se non la si fosse raggiunta, apriti cielo! E chissà che magari non possa toccare proprio ad Adriano guidare l’attacco nerazzurro nelle finali di Coppa Italia, anche se la sua convocazione alla Confederation Cup in via Durini è già arrivata. Ci sono comunque i margini per lavorare diplomaticamente sulla vicenda: in fondo un Adriano più fresco farebbe comodo anche al tecnico brasiliano Parreira, visto che l’anno prossimo ci sono i Mondiali ed il Brasile punta a confermarsi Campione del Mondo.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili