Novità da Brunico

Vi confido una sensazione: da inviato a bordocampo a Brunico per la prima amichevole nerazzurra, ambiente, dopo tanti anni, mi è parso diverso. Sarà pure che io sono sempre stato un tifoso di Mancini e quindi sono facilmente suggestionabile, ma ho apprezzato i suoi continui richiami dalla panchina per provare a giocare nella metà-campo degli avversari. Mi ha colpito il carisma di Mancini, la chiarezza delle sue idee, la capacità di vedere lo snodarsi della partita un attimo prima che accada. Ovvio che non mi riferisco ai modesti contenuti tecnici in campo, ma alla mentalità, che va inculcata a prescindere dall’avversario. Mancini sta provando ad insegnare ai suoi di pensare attaccando o di attaccare pensando, fate voi, e la cosa mi piace da impazzire! Ad un certo punto, da bordo campo stavo per attaccare anch’io! Mi pare quindi un’Inter con ottime premesse e in buone mani, anzi in buoni piedi, quelli di un artista del calcio. Se poi il quadro sarà d’autore, lo scopriremo tra qualche mese. Prossimo appuntamento vero, l’8 agosto per il preliminare di Champions League.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili