34C: Empoli-Inter 2-3

Quarti, ma meno male che è finita. Perché questa resta una stagione non certo da ricordare, visti i traguardi persi in serie. Per come ragiono io il quarto posto non dovrebbe essere nemmeno un traguardo, ma quest’anno purtroppo lo è diventato. L’Inter con quello che investe ogni anno dovrebbe già avere il quarto posto acquisito prima di iniziare ogni campionato. L’Inter è diventata l’Inter grazie alle vittorie, non certo grazie ai quarti posti. Al di là di tutto, a Empoli la partita è stata vinta soffrendo come al solito e non attraverso il gioco, ma attaverso le prodezze dei singoli. Potremmo dire che più che l’Inter è arrivato quarto Adriano, autentica forza della natura. Il minimo piazzamento ha visto la conferma, a mio giudizio sorprendente, di Alberto Zaccheroni. Evidentemente in società ritengono che sia l’uomo giusto per il rilancio: me lo auguro anch’io. A patto però che sia una conferma vera e convinta, non condizionata ai primi risultati della prossima stagione. Si è scelto Zac, ora si vada avanti con Zac, contro tutto e tutti. Un altro cambio in corsa sarebbe folle. Ora si dia a Zac, per quanto possibile, quello che gli serve per tornare a parlare di scudetto, prima di tutto la fiducia nel suo lavoro.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili