Cantona

Éric Daniel Pierre Cantona, nato a Marsiglia il 24 maggio 1966, straordinario Attaccante francese del Manchester United a metà anni ’90. In carriera Cantona ha vinto tra Francia e Inghilterra 1 campionato francese con l’Olympique Marsiglia (1990-91) e 4 con il Manchester United (1992-93, 1993-94, 1995-96, 1996-97). Nel suo palmarès anche 2 Coppe d’Inghilterra (1994, 1996) sempre con i Red Devils. Famoso per il gesto di alzare spesso il colletto della magia sul collo, nel 1995 Cantona si è reso protagonista di un evento particolarmente negativo: durante una partita in trasferta contro il Crystal Palace, venne espulso dall’arbitro per aver colpito con un calcio il difensore avversario Richard Shaw che lo aveva trattenuto. Nell’avviarsi verso gli spogliatoi, colpì con un calcio in stile Kung-fu un tifoso del Crystal Palace, Matthew Simmons, che lo stava insultando. A Simmons furono comminati sette giorni di prigione, mentre Cantona fu condannato a due settimane di carcere, sentenza ridotta in appello a 120 ore di servizio civile. Il processo fu molto mediatico e si concluse con la condanna in primo grado della Federcalcio inglese a nove mesi di squalifica. In quella stagione il Manchester United perse il campionato, vinto a sorpresa dal Blackburn. Durante i giorni del processo se ne uscì con una delle frasi più famose mai pronunciate da un calciatore, accusando il mondo dei media, in particolare stampa e giornalisti: «Quando i gabbiani seguono il peschereccio» – affermò – «è perché pensano che verranno gettate in mare delle sardine!» A fine carriera, ha cominciato a fare l’attore.
Foto scattata all’Old Trafford di Manchester il 2 marzo 1999

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili