31C: Inter-Verona 2-0

Video-editoriale del 9.4.2022
Col Verona a SanSiro l’Inter è finalmente tornata a vincere una partita in buona scioltezza, mettendo pressione ai rivali. Mal che vada i distacchi non muteranno.
Ne parlo qui:

https://youtu.be/S8rcHGvTKrs

19 Commenti su 31C: Inter-Verona 2-0

  1. Pasquale Somenzi // 10 aprile 2022 a 00:25 // Rispondi

    Sfatata definitivamente la tradizione negativa legata al numero 31: ritorno alla vittoria dopo 17 anni alla giornata 31 (con la Juventus), ma lo stesso discorso vale per la partita numero 31 dell’Inter che è stata questa, dato che aveva ancora una partita da recuperare.
    Il 2-0 è per definizione il risultato “classico” nel calcio e negli ultimi
    2 anni l’Inter ha vinto 15 volte 2-0, partendo dal Ludogorets in Europa League il 20/02/2020 per arrivare ad oggi e lo ha fatto battendo ogni volta un avversario diverso. Tra l’altro, scorrendo a ritroso tutte le vittorie per 2-0, l’Inter ha ottenuto le ultime 22 contro 21 avversari diversi, unica eccezione l’Udinese.
    Pasquale.

  2. donatello masellis // 10 aprile 2022 a 01:36 // Rispondi

    Ciao Gianluca, per motivi di orario ho visto solo il primo tempo. (quest’anno l’Inter ha fatto molte partite alle 18. Per noi che abitiamo in estremo oriente e’ una sciagura. Ma farle giocare prima? abbiamo anche una proprieta’ cinese!
    Abbiamo giocato bene e cona una costruzione diversa del gioco, piu’ palle lunghe da Handanovic. Ho notato una intesa buona tra Dzeko e Correa, mi sbaglio? Non so perche’ ma sono positivo e sento nervosismo a Milanello. Io ci credo. Buone Palme. Donatello

    • Figurati…forse mi hai perso un po’ di vista, ma io ci credevo anche quando facevamo 7 punti 8n 7 partite e il Milan era a +6.
      GLR

    • E il nervosismo (già che parli di orari) a Milanello si percepisce dalle richieste nemmeno troppo velate affinché le tre di testa giochino allo stesso orario. Argomenti tipici di chi è insicuro o ha paura: nel tennis si dice “avere il braccino”.
      Delle tre il Milan mi sembra (parere personale) la più debole. E’ ancora lì grazie a quei 4 minuti di Giroud tra S. Siro e il S. Paolo. Credo arriverà terza, ma occhio alla Juventus… per il terzo posto, intendo! 😉

  3. L’effetto “vittoria sulla Juve” si vede : più convinzione ed autostima. Tre punti necessari e la voglia di non mollare. Bravi – come impegno – (quasi) tutti. Personalmente, non sono soddisfatto di Correa : non è un “guerriero”, ma … lui potrebbe e dovrebbe dare molto di più

  4. Diego Raimondi // 10 aprile 2022 a 07:35 // Rispondi

    Bene, finalmente nel primo tempo abbiamo iniziato a rivedere tratti dell’Inter che ci piace. Emblematica l’azione
    che ha ricondotto Barella a centrare la porta.. Purtroppo nemmeno il Verona (piuttosto arrendevole in verità..) sembra aver risvegliato Correa. Ennesima delusione. Altro tasto dolente Gosens. Premesso che Inzaghi dovrebbe trovargli spazio, indipendentemente dalla
    presenza di Perisic, o viene da pensare che i Percassi ci abbiano rifilato un pacco?

    • Verona arrendevole? Magari è stata l’Inter molto pressante nel primo tempo visto che nel secondo tempo ha allentato il pressing e il Verona e rispuntato, ma vedo che la propaganda rossonera sugli animi più deboli fa sempre presa…Senza contare che il Verona ha il terzo miglior attacco del campionato dopo Inter e Napoli.
      Quanto a Gosens ho visto pagelle intorno al 6.5…E per uno che deve ancora recuperare il ritmo partita, come si è visto, non è poco…Ogni tanto mi chiedo se chi guarda le partite in TV le capisce…Per quello io le guardo sempre due volte. Io penso che il pacco ce l’abbia rifilato mMdre Natura assegnandoci certi tifosi come inter!
      GLR

  5. vuoi vedere che abbiamo davvero trovato il famoso pianerottolo e abbiamo cominciato a risalire? il calendario ci obbliga a fare filotto, così dovremmo riuscire a rimettere a posto il casino che abbiamo combinato solo x colpa nostra. avanti così (anche con la maglia nera portafortuna!!!)
    ciao GL

    • Ancora queste facezie che portano fortuna e sfortuna … Ringrazio Dio ogni guorno di non essere nato medioevale… Ognuno è artefice del proprio destino se lavora sodo.
      GLR

  6. Roberto Carlo Giuseppe // 10 aprile 2022 a 08:18 // Rispondi

    Anch’io ho rivisto un’Inter pimpante con la voglia giusta e un gran giocare di prima e in velocità. Il 2t in controllo? o distribuzione delle energie? di fatto è mancato l’ultimo colpo.
    Se devo dire chi è stato il migliore in campo non ho dubbi PERESIC.
    La sorpresa Dimarco, merita l’Inter e di giocare qualche partita in più. Mentre Gosens non ha ancora il ritmo partita.
    Ora non penso al derby, temo la grande beffa del pareggio con reti, pronti a giocarcela con Mou.
    Amala…

  7. Alessandro // 10 aprile 2022 a 08:18 // Rispondi

    Ciao GLR, vorrei che l’Inter approcciasse le partite con la stessa violenza con cui tu articoli gli editoriali. Ieri lo ha fatto, infatti è arrivata una vittoria magnificente.

    • Più che violenza direi convinzione, determinazione, carattere, grinta… L’italiano è una lingua meravigliosa e ricca di vocaboli … vediamo di usarla bene…
      La violenza è un’altra cosa…
      GLR

  8. Siamo tornati? Troppo presto per dirlo. Buone indicazioni… può essere Roma la gara che ci può dare maggiori indicazioni considerato anche le gare delle concorrenti al titolo?

  9. come commento vorrei usare una famosa frase di Enzo Tortora al suo ritorno sulle scene dopo le note vicende: “Dove eravamo rimasti?”. Amala

  10. perisic punta e’ la soluzione per far giocare anche goosens, visto il rendimento delle punte, dzeko a parte, puo’essere un idea.

Rispondi a Osvaldo Annulla risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili