La squadra regala, la Società no

Video-editoriale del 3.2.2021
Squadra suicida in Inter-Juve e Società dove per alcuni gli scenari di una cessione multimilionaria e che non sarà totale, almeno all’inizio, cambiano di ora in ora manco fosse il calciomercato
Ne parlo qui:

https://youtu.be/OD3Da-hiGH4

4 Commenti su La squadra regala, la Società no

  1. Quello che mi sfugge è perché Suning non vuole mollare l intera società. Se non può o non vuole più scucire un centesimo cosa resta a fare?

  2. Ciao Gianluca, non sono d’accordo, Handanovic è il principale imputato per l’errore sul secondo gol. Bastoni gli fa ampi cenni di stare in porta, così facendo gli toglie la prima opzione, il retropassaggio. Poi certo, quella palla andava in tribuna, ma oggi è inconcepibile spazzare via! Sulle vicende societarie sono invece preoccupato, rischiamo lo smantellamento prima che qualcuno acquisti. Vedrai il prossimo mercato estivo…

  3. Buon giorno Gianluca, purtroppo il fatto di non concretizzare a sufficienza e’ un problema che si trascina da tempo ed e’ la differenza tra noi e la juventus che al contrario ha giocatori che appena hanno mezza occasione la sfruttano anche se ritengo che la juventus sia molto piu’ vulnerabile degli anni precedenti.mentre per la proprieta’ aime’ dobbiamo abituarci a questi cambiamenti certo per noi dopo l’era dei moratti e’ difficile ma questo e’ il mondo di oggi. forza inter sempre

  4. Il titolo del tuo edit mi ricorda quello di un film western che potremmo mutare in “L’Inter perdona, la Juve no”.
    E – sempre in tema western – ora arriva non un mezzogiorno ma un ciclo, di fuoco. Che può mandare l’Inter in orbita come affossarla (molto umorali, gli ometti nerazzurri).
    Sono ben più di 4 i punti persi per i gol mangiati: e la squadra che segna più reti di tutti non dovrebbe essere quella che sbaglia i più facili.
    Piedi “a banana” d.o.c.: bollino blu sulla maglia, subito! 😉

Rispondi a Ferruccio Annulla risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili