29C: Inter-Brescia 6-0

Video-editoriale del 1 luglio 2020

10 Commenti su 29C: Inter-Brescia 6-0

  1. piano piano i ns eroi stanno entrando in condizione accettabile,,,, forse ieri anche il Brescia ci ha permesso di giocare + sciolti ma pronti e via è arrivata una sbavatura che poteva costare caro. Da parte mia stra-vedo x Barella e sono veramente felice che abbiamo noi uno dei giovani italiani + forti,, e non male anche Tonali che gioca a testa alta. Bene anche Agoumè: potrebbe avere un futuro interessante. Sul 4-0 magari si poteva rischiare Esposito al posto di Lukaku.

  2. Pasquale Somenzi // 2 luglio 2020 a 10:08 // Rispondi

    L’ultima vittoria interna per 6-0 era arrivata il 28 agosto 2014 contro lo Stjarnan nei playoff Europa League, mentre in campionato era accaduto il 22 novembre 2003 contro la Reggina.
    Sia con la Reggina che oggi ci sono stati 6 marcatori diversi.
    Da notare che nelle ultime 4 partite casalinghe di campionato, in ben 3 occasioni ci sono stati 6 gol sul campo (Milan, Sassuolo, Brescia).
    Come avevo scritto nei mesi scorsi, l’Inter per competere per lo scudetto doveva vincere 7 partite entro Brescia-Inter, 14 vittorie entro Inter-Atalanta, 21 vittorie entro Inter-Brescia e 28 entro Atalanta-Inter.
    Fino all’ultima di andata eravamo in linea con le 14 vittorie, adesso, dopo Inter-Brescia le vittorie sono 19 e non 21, e le 2 vittorie che mancano, si notano appunto in classifica.
    Pasquale.

  3. Agghiacciante // 2 luglio 2020 a 11:21 // Rispondi

    La seconda miglior prestazione dopo il tempo di Barcellona. Non capisco se Conte avesse in testa in fase di mercato, di schierare contemporaneamente Dzeko con Lukaku o se uno fosse la riserva dell’altro ma a me sembra che la squadra si esprima meglio (una rondine non fa primavera ok) con 2 punte più mobili piuttosto che con il gigante buono.

  4. Come non mi scaldavo quando si parlava di Chiesa non lo faccio nemmeno per Tonali in cui non riesco a vedere questo signor, giovane, giocatore, a differenza di Kulusevski che sarebbe stato un ottimo innesto in stile Barella che considero il miglior giocatore italiano del momento. Tonali potrà diventare il nuovo Brozovic e probabilmente è questa la visione futura e futuribile, ma il centrocampo dell’Inter a mio avviso, ora, ha bisogno di altro per scalare un altro gradino della competitività.

  5. Ciao GLR, io mi sono fatto un’idea: purtroppo questo non è calcio. Sembrano le amichevoli di agosto, si vedono svarioni che nemmeno in interregionale, in tutte le squadre e in tutte le partite. Hanno voluto andare avanti a tutti i costi e questi sono i risultati. La nostra partita? Il Brescia non è sceso in campo.

  6. Diego Raimondi // 2 luglio 2020 a 11:58 // Rispondi

    Partita senza storia con 6 marcatori diversi. Pure io ho pensato al gol di Gaglia nella partita sbagliata. Dopo Hakimi sogno Gosens per l’altra fascia . Contento per Young e soprattutto per Nino Maravilla.Peccato per il pasticcio contrattuale che potrebbe togliercelo sul più bello. Imperscrutabile l’espressione di Eriksen. Le giornate passano, vediamo di tenere il terzo posto, daii !

  7. Se è vero che l avversario si è dimostrato molle è anche merito nostro. Su Lautaro dico che si sta ritrovando, migliora ad ogni partita è strano perché da uno con il suo fisico pensi che debba andare in forma prima ma quello che gli mancava è una certa rabbia agonistica che sta ritrovando.
    Una nota positiva la spenderei per Agoume, gioca con logica e personalità. Amala…

  8. Roberto Scibetta // 2 luglio 2020 a 14:05 // Rispondi

    Contento sopratutto per il primo clean sheet del 2020.
    Per il resto, questo tipo di vittoria fa morale, ma non cambia l’inerzia della stagione.
    Molto felice per chi aveva bisogno di una buona prestazione: Borja Valero, Gagliardini, D’Ambrosio, gente che lavora nell’ombra, ma che all’occorrenza si è fatta trovare pronta, questa volta senza sbagliare il più incredibile dei goal già fatti.
    Bene anche aver fatto rifiatare il Gigante Buono: tra poco tornerà ad essere indispensabile
    Avanti così! AMALA

  9. Mi sostituisco all’esperto di statistiche Pasquale Somenzi.
    Era dal gennaio 2012 (Inter-Parma 5-0) che l’Inter non andava a segno con 3 diversi marcatori di nazionalità italiana. Allora segnarono Thiago Motta, Pazzini e Faraoni, oltre alla doppietta di Diego Alberto Milito.

  10. Ciao GL. Vinto 6-0. Non subiamo reti. Segna pure Gagliardini. Bhe che dire troppa grazia San Gennaro.
    Sempre Forza Inter

Rispondi a Ferruccio Annulla risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili