Silenzio sul mercato

A Catanzaro per ritirare il premio Ceravolo, Luciano Spalletti  ha depistato ancor di più, se possibile, i colleghi sul mercato nerazzurro. Su Borja Valero, nome uscito allo scoperto perché lo ha fatto la Fiorentina, il neo tecnico interista ha solo detto: “è affidabile e cambierà squadra, ma noi lì siamo a posto!”.Non è ovviamente così e lo spagnolo resta più che mai un obiettivo. Sui portieri Spalletti ha lodato  Sczcesny e Donnarumma con le solite frasi di circostanza, ma in realtà ha blindato Handanovic,  con un “per ora c’è lui” giusto per divertirsi un po’ con altri scenari. In realtà Spalletti poi ha fatto muro con un sibilino “mica vorrete farmi litigare con i miei calciatori…”
La sensazione più evidente è che l’Inter abbia completamente stravolto la strategia comunicativa sul mercato. Fino a qualche tempo fa si diceva tutto, anche troppo, ora bocche cucite e lavoro a fari spenti: i maligni hanno osservato che questo si deve anche  al fatto che non c’è più Mirabelli, che magari dava dritta a chi si occupa quotidianamente di mercato e che a Piero Ausilio siano state date da Sabatini nuove consegne improntate al più rigido riserbo. Intanto gli ansiosi tifosi interisti a giugno si preoccupano come fosse già agosto, ma in realtà conta poco, perché l?inter pare aver abbracciato strategie molto diverse dal passato e se questo silenzio sia la prova di una società finalmente nuova e concreta lo capiremo presto. Fa certamente meno rumore una foresta che cresce di un albero che cade, si dice, e qui si è disboscato già fin troppo, Vediamo cosa crescerà, magari un po’ di pazienza più del solito.

16 Commenti su Silenzio sul mercato

  1. Il caldo estivo si fa sentire e ovviamente l’interista ha bisogno di essere protagonista nel calciomercato (uno su tutti il mio collega che é disperato “sti cinesi sono poveri non comprano…non comprano”). Ricordo che il primo moratti spendeva a dx e sx ma sappiamo come é andata. A mio parere la società si sta muovendo sotto traccia e a luglio qualcosa di bello vedremo. Ma ricordo a tutti che il campionato si vince a maggio e non a luglio/agosto.
    Buona estate a tutti :-)

    • D’estate l’interista ha bisogno Di essere protagonista nel calciomercato? Mah, io d’estate ho bisogno casomai di essere protagonista delle mie vacanze, per la verità, ma il mondo è bello perché é vario…
      GLR

  2. Aspetto con curiosità questo nuovo corso che comunque è già apprezzabile, per la discrezione con cui ci si sta muovendo sul mercato. Spero che allo stesso modo verranno tappati tutti gli spifferi dello spogliatoio. Il mio augurio per la prossima annata è che si ritorni a vedere una squadra di calcio con comportamenti professionali per tutto il campionato e non un’accozzaglia di sbandati che ogni tanto decidono di giocare a calcio. Almeno questo è lecito aspettarselo.

  3. Tiziano 59 // 25 giugno 2017 a 11:51 // Rispondi

    Un post da scolpire nel marmo. E infatti hanno attribuito 300 giocatori all’Inter senza avere il minimo riscontro, per non parlare poi di valutazioni a dir poco fantasiose tipo 35 mln per un centrale sampdoriano semisconosciuto…ci sarà da ridere da luglio in poi!

  4. Fabio Primo // 25 giugno 2017 a 12:04 // Rispondi

    Speriamo di non fare colpacci di fine mercato come l’anno scorso: Joao Mario e Gabigol, che sembravano aver dato un senso al fiacco e atrofico mercato estivo dell’Inter, si sono rivelati poi due flop clamorosi e pure a caro prezzo, con oltre 70 milioni spesi solo per i due cartellini!!

  5. Paolo Sabiu // 25 giugno 2017 a 18:32 // Rispondi

    Da quel che ho capito io, entro il 30 giugno si deve prima fare almeno una cessione di un certo livello per le solite questioni di bilancio e di rispetto del FFP. Dopodiché si può iniziare ad ufficializzare i nuovi acquisti.
    Poi, il sottoscritto non è del mestiere e quindi è assai probabile che abbia capito male.
    Quel che più mi preme è di rivedere finalmente organizzazione, ordine e massime serietà e professionalità da parte di tutti: sarebbe il miglior acquisto di mercato in assoluto.

  6. RobertinoT // 25 giugno 2017 a 20:11 // Rispondi

    A me sembra un segnale ottimo, la pubblicità che si faceva prima portava anche a spese più elevate. Forse questo silenzio ed immobilismo apparente significa che qualcosa si muove: speriamo.

  7. Spalletti ha iniziato bene. Il suo stile mi piace molto (“Io sono l’Inter”). Spero proprio non si disunisca nel corso della stagione, ma le premesse per fare bene ci sono tutte.

  8. Salvatore Calafiore // 26 giugno 2017 a 08:21 // Rispondi

    Cosa abbiamo fatto di male per meritare un capitano la cui moglie ha come massima aspettativa di far vedere al mondo intero le chiappe nei suoi modi più variegati? Quello che mi spaventa è che abbiamo in squadra una concentrazione di GENI da far paura

  9. Gianluca80 // 26 giugno 2017 a 09:37 // Rispondi

    Credo che, adesso ci sia l’influenza di Sabatini nel fare mercato. Mi ricorda un pò la prima estate della Roma di Garcia quando sotto traccia la Roma piazzò dei bei colpi di mercato, nonchè la stessa stampa fece molti complimenti a Sabatini e staff. Chi vivrà vedrà….

  10. calzoni leonardo // 26 giugno 2017 a 10:48 // Rispondi

    forse sarò ansioso forse sono ancora deluso dalla passata stagione ma questo silenzio assordante sull’inter mi fa un po’strano. c’è qualche pseudo giornalista che sta cercando di screditare la coppia Ausilio/Sabatini e questo mi fa girare le p…. altamente. i cugini tanto sventolati dallo pseudo giornalista hanno fatto qualcosina ma secondo me la nostra base di partenza e’ nettamente più forte della loro. comunque caro Glr ho fiducia in Spalletti uno con le Palle quello che serve ai noi…

  11. Buongiorno….per me c’è da stare tranquilli. Gli altri si stanno scannando su pedine buone ma non simil top che giocano in italia prevalentemente. Di pezzi importanti non se ne muove alcuno. Penso che dopo il 30/6….qualche colpaccio l’Inter (non dico Sunning) lo farà…tipo Di Maria, Naingolam, e non so più chi….dalle mie parti si dice di qui giocatori che “entrano in porta palle e tutto il resto”…

  12. Il silenzio è d’oro, si dice, quindi aspettiamo fiduciosi… Sono d’accordo con lei quando afferma che questo potrebbe essere un buon segnale di cambiamento a livello societario. L’anno scorso ci fu la frenesia di mercato e abbiamo visto com’è finita.. Diamo fiducia a questo allenatore e stiamo a vedere. Forse non serve rivoluzionare, ma solo MOTIVARE. Cordiali saluti

  13. Alessandro // 27 giugno 2017 a 06:06 // Rispondi

    Il vero problema è il mercato in uscita. Chi è disposto a rilevare giocatori reduci da un’annata mediocre peraltro con uno stipendio faraonico? Ci vuole un atto di fede mica da ridere. Chissà che alla fine Spalletti non compia il miracolo di rivalutare ‘sti cannoli che abbiamo in rosa improntando un inaspettato rilancio per alcuni di loro.

  14. Il fatto che siano in silenzio mi fa ben sperare, almeno non corrono il rischio di acquistare di pancia…mi sembra che anche il Luciano sia uno con le idee chiare…bello comunque vedere come i santoni del calciomercato non ne imbroccano una…

Rispondi a RobertinoT Annulla risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili