26C: Spezia-Inter 2-1

Video-editoriale del 11.3.2023
L’Inter con lo Spezia non ha pensato al Porto e  ha giocato per larghi tratti una delle partite in trasferta più intense della stagione. Per questo  l’8ª sconfitta in Campionato è oltre l’inconcepibile.
Ne parlo qui:

https://youtu.be/eLcD7lIBb78

14 Commenti su 26C: Spezia-Inter 2-1

  1. Osvaldo // 11 marzo 2023 a 07:44 //

    Ad altri il racconto del bicchiere “mezzo pieno”!? Si spreca l’impossibile : un chiaro segnale di superficialità e debolezza mentale. Ottava sconfitta in campionato. C’è stato impegno, ma più che “in barca” eravamo … su una precaria zattera : se non ci verrà in soccorso la Guardia Costiera, indenni – in Porto – non ci arriviamo

  2. Fausto // 11 marzo 2023 a 07:59 //

    Bisognerebbe ricordare ai nostri che il calcio non è la boxe dove la vittoria viene assegnata ai punti in base ai colpi inferti, ma se segni i goal. Non è la prima volta, purtroppo, che si gioca praticamente ad una porta con il portiere avversario che si trasforma in Batman mentre il nostro ….. Errori/orrori dei singoli, sottovalutazione dell’avversario, formazione sbagliata (a mio parere partire sempre con i più forti, mettere in ghiaccio la partita e poi cambiare), forse un po’ di tutto ….

  3. Diego Raimondi // 11 marzo 2023 a 08:57 //

    Ripiombare nel passato dove però gli organici erano spesso
    inferiori. I punti colle piccole non sono importanti, sono FONDAMENTALI. Non capirlo
    è da mediocri. Quando è stato fatto si è vinto lo scudetto.
    Adesso si è sprecata di nuovo
    l’opportunità di tenere a bada la canea che ci tallona in una
    classifica cortissima. Dumfries,Brozovic,Gosens e Lukaku sono impresentabili, il Prof calante e Asslani ignorato. Durissima col Porto,
    speriamo nella nostra proverbiale follia…

  4. da dove partiamo? dal far tirare i rigori a chi ne sbaglia più di uno su tre quando hai uno che ha il 100% dal dischetto? Oppure dal primo gol, che neanche in Promozione si può vedere… oppure da un somaro che si fa dare un rigore idiota dopo che hai raddrizzato una partita persa e magari puoi provare a vincerla? Ci vorrebbe uno che li chiude nello spogliatoio e le urla le sento io fino a Roma…

  5. Fabiano // 11 marzo 2023 a 10:22 //

    Ciao GLR, nessun mistero, abbiamo un attacco debole, abbiamo fatto 2gol solo a Monza e Lecce.Il più forte che abbiamo ha fatto Ogol al Mondiale e Lukaku fa fatica a muoversi.Dzeko ha ormai la sua età.

  6. Roberto Carlo Giuseppe // 11 marzo 2023 a 10:27 //

    Incredibile 20/25 tiri in porta a 2. Una partita giocata a ti prendo a sberle fino al gol e poi fnisce così? Da tempo dico che è una annata no. Chi ci ha messo sotto fino ad ora sono Lazio, Bayern e forse il primo derby. Dobbiamo crocifiggere Inzaghi, Lautaro? Fatalità? dobbiamo toccarci i maroni? Invochiamo psicologi o macumbisti?
    Io in questa armata ci credo, visto il risultato non li consolo li strapazzo ma so benissimo che non se lo meritano e non si meritano i tifoidi che abbiamo.
    Amala…

  7. BASTA BASTA BASTA
    Non se ne può più!
    Situazione inaccettabile! Ormai non abbiamo più una guida! È palese!

  8. Marpim // 11 marzo 2023 a 13:21 //

    La scorsa stagione l’episodio chiave è stato l’errore di Radu, quest’anno il rigore di Lautaro con Lukaku in campo ancora più incredibile qui ce lo siamo andati a cercare, speriamo di non avere compromesso il quarto posto.
    Nessuno ne parla ma a me il rigore allo Spezia sembra un rigorino di quelli che come da disposizioni di inizio anno non si devono dare.

  9. Angelo // 11 marzo 2023 a 14:23 //

    Smettiamola di far finta di voler credere che abbiamo la rosa più forte del campionato. Troppe lacune, errori e ricorrenti cadute per far affidamento su una squadra che definire incostante è puro eufemismo.
    Quello contro lo Spezia è solo l’ultimo atto e non c’è da stupirsi dalle modalità di come è avvenuto; parecchie pecche offuscano il valore di un gruppo che sulla carta parrebbe competitivo. Le imprecisioni nelle conclusioni, gli svarioni difensivi pesano come la mancanza di leader in campo.

  10. Andrea // 11 marzo 2023 a 14:42 //

    Ciao Gianluca, è del tutto andato, nell’espressione stravolta di fine gara si rivedevano i PIOLI e MAZZARRI che furono! Non riesce neppure a gestire i rigoristi e un turn over sporadico del portiere è pura assurdità. Diciamo anche che si è attirata la sfiga: dove vado io si vincono trofei (1 scudetto letteralmente buttato e 1 da non pervenuto) e aumentano i ricavi (vediamo come senza 4° posto). Al di la delle lacune tecniche, sempre opinabili, mancano CARISMA e, soprattutto, PALLE!

  11. Roberto // 11 marzo 2023 a 15:06 //

    Tre righe, un consiglio e una battuta(ccia).

    1) Lautaro ha nei rigori il punto debole. Quello sbagliato nel derby di andata ci è costato (conti alla mano) lo scudetto. Perchè non ha tirato subito Lukaku?
    2) Mira sbilenca, e chi sbaglia paga.
    3) Solita partita alla morte degli avversari di turno e solito portiere paratutto, ormai una costante.

    Il consiglio: Dragowski non è nuovo a partite-super. Nel casting del “dopo-Handa” vorrei lui.

    La battuta: considerando lo stadio… Inter a Picco. 😉

  12. Stefano // 11 marzo 2023 a 16:26 //

    Dispiace dirlo, ma il coach pare essere al capolinea.

  13. Marco F. // 11 marzo 2023 a 17:42 //

    Ho come l’impressione e temo anch’io che questa sconfitta – se non sopraggiungeranno di qui alla fine della stagione successi scintillanti non so quanto probabili – significhi già il “grazie per il lavoro svolto e per i trofei conseguiti” a Inzaghi a fine stagione. Quella che prima era un’idea solo di una parte più o meno rilevante dei tifosi, ora si sta diffondendo pure tra gli addetti ai lavori e, mi sa, pure presso il club.

  14. jose75 // 13 marzo 2023 a 12:41 //

    ok , Inzaghi non è giustificabile, ma dallo scudetto abbiamo perso il miglior Lukaku, Hakimi, Perisic e a breve Skriniar, di cosa parliamo?
    La frittura non si fa con l’acqua…….., il quadro è desolante, grazie di tutto alla famiglia Zhang, ma così non si può andar avanti , non c’è un progetto, unico progetto vero è la caccia al parametro zero

I commenti sono bloccati.