Video da non guardare

Video-editoriale del 26.5.2022
Ricordate lo spot ‘piace alla gente che piace?’
Oggi un video atipico, in cui ribadisco perché io ho invece proprio scelto di non piacere ai maleducati di ogni fede, che ovvamente sono pregati di non guardarlo.
Ne parlo qui:

https://youtu.be/zhgjIwF_Xa4

3 Commenti su Video da non guardare

  1. Interista per Sempre // 26 maggio 2022 a 14:24 // Rispondi

    Ciao Gianluca, ho ” disobbedito” al tuo consiglio e ho guardato il video
    su Y.T.
    D’accordo su tutto, specie sul fatto che le proprie vittorie dovrebbero
    far gioire se stessi non far vituperare gli avversari, visti sempre come “nemici”
    Approfitto dell’ospitalità per manifestare la mia contentezza per la
    vittoria della Roma, condotta dal nostro indimenticabile e indimenticato
    Mago di Setubal, che anche a me, ogni tanto, compare in visione la notte :-)
    Ricordo che lo davano per bollito
    W INTER

  2. Ciao Glr, è difficile non condividere ogni parola che hai detto e di conseguenza relativamente facile rifiutare il confronto con la maleducazione. Basta semplicemente bannare. Ma credo che in questo paese si debba decidere, a tutti i livelli, dove si vuole andare. I comportamenti di certe persone sono indegni e devono essere sanzionati in misura adeguata. Non per “educare”, cosa molto difficile, ma per affermare semplicemente che non vogliamo più accettarli nelle nostre vite. Da nessuno e mai.

  3. Antonio Rossi // 26 maggio 2022 a 17:53 // Rispondi

    Ciao, Gianluca, secondo me usando il termine “maleducato” sei stato fin troppo generoso. Il termine esatto è “cafone”, soprattutto Tonali, se è vero che ha indossato una maglietta con scritto “Inter merda”. Ovviamente sarebbero “cafone” eventuali repliche. Mi riferisco ai tesserati che hanno anche doveri di lealtà e correttezza. Penso che nelle leghe professionistiche USA certi comportamenti sarebbero sanzionati in modo molto pesante. Per cui, ho visto il video molto volentieri.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili