Il Giorno – Bar dello Sport 275

Pubblicato su Il Giorno, mercoledì’ 19 gennaio 2022

Effetto Serra sul Milan! Ed è baraonda!
Dicesi ‘Effetto Serra’, in senso lato, il surriscaldamento del globo terraqueo ma qui al Bar dello Sport Serra, che di nome fa Marco, è solo l’arbitro che ha fischiato avventatamente un contatto tra Rebic e Bastoni togliendo al Milan il gol della vittoria sullo Spezia.
E il tassista milanista Gianni ha un diavolo per capello, anche se di capelli ne ha pochissimi. Dalle prime luci del mattino, seguita a inveire e a bestemmiare, picchiando sul bancone i bicchierini di pinot fino a provocare la reazione della Marisa, la moglie del barman Pinuccio, che spunta dalla cucina brandendo la scopa e minacciando di buttarlo fuori!
“Ma calmati, cugino di campagna – ride sguaiatamente l’assicuratore interista Walter soffiando sul fuoco – manco avessi perso lo Scudetto! E il sorpasso? La prossima volta!”  
“Quest’anno ghe ne minga – irrompe l’idraulico partenopeo Gennaro, sorprendendo tutti con una tipica espressione meneghina – l’Inter è troppo forte per tutti e questo Spezia a Napoli ha battuto pure noi!”
Ha invece ritrovato un leggero colorito il carrozziere juventino Ignazio, che ancora non si è ripreso dalla paresi provocatagli dal gol di Sanchez all’ultimo minuto dei supplementari di Supercoppa italiana: “Adesso che ho capito che non posso giocarmela con l’Inter – sospira – la mia Juve verrà  a prendere il Milan!”  
“Il grande acume del bianconero – lo canzona l’impiegato delle poste romanista Tiberio – finalmente ha capito che non può giocarsela con l’Inter! Era ora!”
A tranquillizzare tutti arriva però l’anzianissimo pensionato Ambrogio, memoria storica del Bar dello Sport: “Ho visto che l’Inter ha una partita in meno e se ne salta altre quattro o cinque, potete tutti tornare in corsa per lo Scudetto” – se la ride, compiacendosi, da solo, della battutaccia!  

 

 

2 Commenti su Il Giorno – Bar dello Sport 275

  1. Bravo Gianluca è veramente divertente e verosimile, mi sembra proprio di essere lì anch’io in quel bar e partecipare alla discussione. Complimenti hai uno spiccato senso dell’ironia, per quanto riguarda la tua competenza calcistica invece… Ahimè spesso non condivido le tue opinioni pur tifando per gli stessi colori però non tutti possiamo sempre pensarla allo stesso modo, quindi va bene anche così. Ciao buona giornata e AMIAMOLA sempre!!!

    • E meno male che a questo mondo non la pensiamo tutti allo stesso modo! Io ho sempre scelto la strada dell’equilibrio e della razionalità: non cambio idea ad ogni partita ma solo dopo un certo percorso verificato e non sono mai estremo. In più rispetto sempre i meriti degli avversari ed è fin troppo per piacere indistintamente alla massa del tifo più fanatico, cosa che ho sempre volutamente scelto di evitare. Non a caso scrivo rubriche ironiche come questa su chi vive solo di pallone.
      GLR

Rispondi a Pierangelo Annulla risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili