Di nuovo padroni del destino

Video-editoriale del 10.4.2022
Tolto il Napoli, i risultati che mi aspettavo in questo 32° turno: l’Inter è tornata padrona del suo destino prima di quanto prevedessi. Ora però equilibrio perché per lo Scudetto è sempre corsa a tre.
Ne parlo qui:

https://youtu.be/h8_no-zHeoI

6 Commenti su Di nuovo padroni del destino

  1. Giusti i tuoi concetti, giusta la tua euforia, ma non condivido l’attacco al Milan. Errori arbitrali pro e contro capitano a tutti ma ultimamente qualche recriminazione è giusto che il Milan le esprima: guarda, se domenica mantengono la decisione di annullare il gol all’Inter e ieri danno il penalty su Messias (e potevano starci entrambe le decisioni) faremmo tutti altri discorsi. Ma andiamo avanti: a metà del secondo tempo del derby eravamo a – 10 punti ora siamo a +2 (con un match in più), crediamoci!

    • Veramente Enrica io non ho alcuna euforia, anzi continuo a predicare ai miei tifosi che cambiano idea ad ogni partita, calma ed equilibrio. Lo Scudetto non è ancora certo per nessuno, Napoli compreso e tu fai bene a crederci fino alla fine. Il Milan sta facendo un grandissimo campionato e la mia stima per Pioli non è mai stata in discussione. Ho solo notato che questo continuo parlare di arbitri con ‘se fosse successo questo’ o ‘se fosse successo quell’altro’ ogni tanto mi fa dire ‘ ma c’è una partita che il Milan ha perso o non ha vinto per demeriti propri?’
      Tutto qui, poi il Milan è già stato bravissimo anche quest’anno e se vincerà, visto che è ancora possibile, vorrà dire che è stato più bravo dell’Inter e lo riconoscerò come un capolavoro.
      GLR

  2. Antonio Rossi // 11 aprile 2022 a 06:28 // Rispondi

    Ciao Gianluca, vorrei ricordare ai cugini lamentosi che secondo un analista Sky, mi sembra Di Canio, senza il calendario asimmetrico, probabilmente l’ Inter sarebbe avanti di diversi punti. Ovvio che è un’ipotesi, ma rende l’idea che le regole sono queste, sono fissate ad inizio anno, conosciute da tutti e non si possono cambiare in corsa perché non ci piacciono. Se vuoi vincere devi saper reggere la pressione

  3. ALESSIO CERIANI // 11 aprile 2022 a 07:01 // Rispondi

    dobbiamo “semplicemente” metterci in testa che sono tutte partite difficili da vincere e guardare solo in casa propria.
    la prox partita è una finale e quella dopo pure ,,, così fino alla fine

  4. Il povero Pioli, che peraltro gode della mia massima stima, aveva messo le mani avanti alla vigilia, dicendo sostanzialmente che il Milan ha già fatto più di quanto ci si potesse aspettare… forse voleva togliere pressione ai suoi, ma forse invece li ha demotivati.

  5. Il nostro possibile scudetto passa da….. Jose Mourinho…. e non sarà per nulla facile.
    Certo che Napoli e Bilan hanno perso tante di quelle occasioni per scappare.
    E non dimentichiamo la Juve, che è solo 4 punti dietro di noi, anche se non si sa come, visto come gioca male.

Rispondi a LUCA Annulla risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili