Concorso (Web)Cretino dell’anno 2022

Per chi fa il mio mestiere, godendo di una certa micropopolarità, è bellissimo e appagante confrontarsi ogni giorno con decine di migliaia di appassionati, soprattutto veri interisti, sui social Twitter, Instagram, Facebook e YouTube attraverso il profilo unico @gianlucarossitv! Cerco di essere, anche se magari non sempre ci riesco per motivi di tempo, più che mai disponibile a respirare insieme la nostra Inter con chi si pone con educazione.
Purtroppo c’è anche il rovescio della medaglia, rappresentato da alcuni casi (sub) umani, per i quali nove anni fa lanciai, istituendo un’apposita giuria, il Premio  ‘Il (Web)Cretino dell’Anno’.
Dichiaro quindi aperta la 9 ª edizione del Premio ‘Il (Web)Cretino dell’Anno’, relativa al 2022.
La Giuria sta già esaminando aspiranti e candidati tra diversi webeti, odiatori e insultatori con Patente B e Battesimo come massimi titoli di studio.
I più meritevoli verranno pubblicati, ove possibile, con schede di presentazione e con le loro facce, perché spesso le facce dicono tutto.
Di seguito ecco l’Albo d’Oro aggiornato al 2021.

ALBO D’ORO PREMIO IL CRETINO E IL (WEB)CRETINO DELL’ANNO
2014: O.Marpione (Juventus)
2015: Salvatore Mano Lesta (Milan)
2016: MB @teob1685 (Milan)
2017: Carlo Interista (Inter)
2018: GUVaRi @settecoppesette (Milan)
2019: Vincenzo Vonella (Juventus)
2020: Roberto da Vigevano (Milan)
2021: Maurizio Malgrati (Inter)

La giuria mi informa che l’ambito premio quest’anno al momento è corsa a due. I prescelti sono Gaetano Maranzano da Palermo e Riccardo Ferrari da Milano.
Il primo, a quanto mi riferiscono i miei numerosi followers che ringrazio, gira su ogni pagina di tifosi nerazzurri unicamente per insultarmi. La mia colpa? Trattandosi di maleducato cronico l’ho bloccato in omaggio a Madre Natura che già lo bloccò illo tempore nella vita di ogni giorno. MaranzanoUn ignorante matricolato che non ha capito che la sua libertà di porsi in modo tanto volgare finisce dove comincia a mia di non rispondergli. Non vale manco la pena di denunciarlo alle Autorità Competenti, se non qui. 
Di seguito il profilo facebook di questo ‘galantuomo’, candidato assoluto al Premio il (web)Cretino dell’anno 2022.

 

 

L’altro concorrente è un caso patologico, anonimamente in rete da alcuni anni per insultare e augurare la morte a chiunque faccia il mio mestiere: dalla Polizia Postale, con la quale mi pregio di collaborare da molti anni, è stato appurato trattarsi di Riccardo Ferrari, nato a Milano il 28.2.1979: tra le sue numerose mail c’è robertpocket@hotmail.com. Alla prossima mail fasulla, come le chiama lui e che leggono i miei webmaster della sicurezza ma non io, in cui augura la morte a qualche collega o al sottoscritto pubblico anche indirizzo citofono e telefoni. Ecco un esempio del soggetto in questione

carlo mongo 21.4.2022 jpg

 

 

 

2 Commenti su Concorso (Web)Cretino dell’anno 2022

  1. Pietro Fan // 14 aprile 2022 a 10:10 // Rispondi

    Ciao GLR, ti avevo scritto chiedendoti informazioni su uno dei grandi protagonisti di questa rubrica anni fa, il Carlomongo, quello che scriveva insulti a tutti e faceva sganasciare. Ma che fine ha fatto? E’ morto? Questo, come dici tu, faceva ridere la gente…Avevi pure pubblicato la sua mail di libero…ricochet79 … se la ritrovo gli scrivo io. Facci avere notizie: questo il Premio lo deve vincere!!!
    Pietro

    • Pietro, sono contento che tu sia uno dei tanti fan di questa rubrica ma non mi piace che tu chiami così questo haker. Come ti avevo già scritto tempo fa, non so che fine abbia fatto, ma tra chi mi seleziona i messaggi inoltrandomene solo una piccola parte meritevole di risposte e il potentissimo filtro anti-spam che ho messo tempo fa sul sito, non so dirti.
      Ammesso che il buon Carlo che insultava tutti, mica solo me, esista ancora, puoi solo aspettare di vedere se la giuria selezionerà per il Premio, se meritevole e in tal caso lo vedrai premiato con nome e mail e magari anche indirizzo, visto che poi avevo trovato qualcosa in più attraverso la Polizia Postale.
      Saluti
      GLR

Rispondi a GLR Annulla risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili