25C: Napoli-Inter 1-1

Video-editoriale del 12.2.2022
In Napoli-Inter pareggio che ci sta contro una squadra che si conferma credibile anche come pretendente allo scudetto: primo tempo loro e ripresa nostra.
Ne parlo qui:

https://youtu.be/62031YlYwvs

12 Commenti su 25C: Napoli-Inter 1-1

  1. Magari Sensi ci fa un regalo e ci lascia ancora in testa (sempre con una partita in meno)… ma tornando all’Inter, credo sia la quarta partita di fila che De Vrji combina guai (rima fonica). Che gli prende?
    Per il resto, dici bene: un tempo per uno non fa male a nessuno, e vedremo cosa combinerà al S. Paolo tra qualche turno il Milan. Per me il Napoli è da temere più dei rossoneri, anche se il derby li ha “gasati” oltremodo. Vedremo se le bollicine spariranno dopo i due di Coppa Italia…

  2. Pasquale Somenzi // 13 febbraio 2022 a 00:43 // Rispondi

    Era il 19 maggio 2019: quel giorno Napoli-Inter finì 4-1. Da allora sono trascorsi MILLE giorni esatti, proprio MILLE, e si rigioca Napoli-Inter. E sono quindi da MILLE giorni che l’Inter non subisce 4 gol in una singola partita ufficiale.
    Era anche dalla prima giornata dello scorso campionato, ossia Inter-Fiorentina 4-3 che l’Inter non subiva una rete in campionato nei primi 10 minuti di gioco ed in trasferta dal 9 luglio 2020 (Verona-Inter 2-2).
    Pasquale.

  3. Buon punto. Inter non brillante come condizione, ma ha dosato meglio le energie rispetto al derby ed ha finito in crescendo la partita nonostante l’impegno infrasettimanale.
    In definitiva il colpo del derby sembra ben assorbito.
    Probabilmente a fine turno il Milan sarà in testa, ma manca ancora tanto.
    Riprendiamo a vincere con continuità. Ci sono tutte le possibilità.
    Handanovic ha risposto da par suo, ottimo Dumfries, Dzeko concreto anche alla conclusione. Possiamo avere fiducia.

  4. D’accordo in toto con te. La squadra in generale non sta vivendo un momento di “up”, mi piacerebbe che a livello tattico ci fosse un’alternativa al solito canovaccio, pseudo tiki taka, che gli avversari sanno contrastare: spesso il possesso è sterile ed impreciso. Non si può sempre vincere, ma avere 2 corner al 90′ e buttarli così, fa imbestialire, manca sempre quel cinismo di chi vuole ammazzare le partite. Sui singoli: De Vrij ancora male ed è sempre decisivo in negativo, anche i mediani maluccio

  5. Non era questa la partita da vincere ad ogni costo, contro l’avversario di gran lunga più forte e per giunta nella serata del peggior Barella degli ultimi mesi (ma tutto il centrocampo un po’ sottotono), per cui va bene così.
    Sarà sorpassino? E va beh, lasciamogli almeno queste briciole di euforia.
    Claudio – Parma

  6. Preoccupante primo tempo giocato male. All’inizio della ripresa sùbito il gol del pari. L’Inter di qualche mese fa avrebbe spinto per vincere. Invece – la mia impressione – ha frenato cercando prima di non prenderle. La stessa paura che ha avuto il Napoli? Più di un giocatore in calo di rendimento e quel De Vrij (autogol al derby d’andata) che è un pericolo costante … contro di noi. Lungo è il campionato e nulla è perduto. Ma bisogna ritrovare il passo giusto. Coraggio e fiducia.

  7. Roberto Carlo Giuseppe // 13 febbraio 2022 a 09:15 // Rispondi

    Finita la lunga striscia Atalanta, Lazio, Juve, Milan, Napoli. Peccato per il derby, letteralmente regalato, per il resto dài.
    Ieri sera dopo il rigore si è notato che la mancanza di Inzaghi in panca forse con lui la squadra sarebbe riuscita a compattarsi prima, cosa fatta dopo l’intervallo.
    Per mercoledì fossi Simone direi ai ragazzi: Vi siete conquistati il diritto di fare questa partita ora divertitevi a giocarla.
    Del risultato non mi interessa, voglio vedere l’Inter giocare al calcio.
    Amala…

  8. dzeko canta e porta la croce, rientri, assist, coperture e quando e’in aerea e’letale, per caratteristiche fisiche e per l’eta’ praticamente un fenomeno, attualente lautaro non gli e’ di grande aiuto, il leone ogni tanto, davanti c’e’ bisogno di tutti, vediamo quando rientra correa.

  9. Cosa è successo a De Vry? Nelle ultime partite la sensazione è più quella di subire il goal che riuscire a farlo…o è un momento fisiologico o il fatto di pensare di essere superiori. E non andiamo per tutti i novanta minuti a mille.

  10. Un buon risultato contro una squadra più forte in questo momento. Nel girone di ritorno abbiamo già giocato contro Milan, Napoli, Atalanta e Lazio resta solo la Juve meglio di così cosa vogliamo?

  11. Un difetto della squadra: non verticalizza..fa possesso palla che in alcuni casi significa rinuncia delle palle-gol..Dimarco ha scartato l’ avversario e Lautaro voleva la palla in verticale, è andato a dettargli il passaggio, ma il difensore ha passato la palla in orizzontale in fascia..e per 2 volte l’ inter aveva l’ uomo sulla fascia sinistra che se fosse stato servito avrebbe potuto crossare..nulla invece..e soprattutto a tenere troppo il pallone si rischia anche in difesa, vedi palla-gol Nap

Rispondi a Luca Annulla risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili