Il Giorno – Bar dello Sport 269

Pubblicato su Il Giorno, sabato 20 novembre 2021

L’Inter si rimette a caccia delle lepri Milan e Napoli
Esaurita la pausa per la Nazionale, con tutte le polemiche del caso per la mancata qualificazione diretta ai Mondiali di Qatar 2022, i nostri perditempo al Bar dello Sport si rituffano sul campionato con l’assicuratore interista Walter che si ripresenta nel ruolo di cacciatore di lepri. Le lepri sono Milan e Napoli, più che mai in fuga in classifica. Il Walter, apparentemente, sembra aver assorbito la delusione per la mancata vittoria nel Derby, che ovviamente il tassista milanista Gianni non manca di ricordargli: “Caro il mio cacciatore interista strabico – lo canzona subito – la prima battuta di caccia contro il mio Milan è andata a vuoto, ora vediamo se col Napoli raddrizzi la mira! Così ci fai pure un favore!”
Ma l’idraulico partenopeo Gennaro quest’anno è molto sicuro del suo Napoli: “Quest’anno il mirino dell’Inter è come quelli di Jorginho e Lautaro dal dischetto – dichiara – e se passiamo indenni anche da San Siro, poi sarà molto dura starci dietro!”
Gli altri sperano però ardentemente che l’Inter e la Fiorentina, che ospita il Milan, riescano una buona volta ad accorciare la classifica della Serie A.
E come l’impiegato delle poste romanista Tiberio, il carrozziere juventino Ignazio ha deciso di fare la corsa sull’Inter: “La Juve per ora deve guardare ai Campioni d’Italia uscenti – dichiara – uscenti, perché è già chiaro che lo Scudetto dell’Inter resterà episodico.
Poi, una volta presa l’Inter, ragioneremo anche noi sulle lepri!”
Ma l’avvizzito pensionato Ambrogio, memoria storica del Bar dello Sport, ancora una volta riporta tutti sulla Terra: “Ma quali lepri e cacciatori? – si sgola – con tutto quello che vi tracannate qui dentro ogni giorno, che mira pensate mai di avere? Piuttosto, pensate a come tirar sera!”

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili