Il Giorno – Bar dello Sport 248

Pubblicato su Il Giorno sabato 20 marzo 2021

Inter e Milan fermati dalla ‘variante inglese’ e qui si brontola: “Tutte fuori dall’Europa”

Non è nemmeno arrivata Pasqua e tutte le italiane sono già fuori dall’Europa, a parte la Roma, circostanza che eccita l’impiegato delle poste romanista Tiberio: “Solo noi, solo noi – canticchia – in Europa siam rimasti solo noi!”
“Ma non fare il fenomeno – interviene il barman Pinuccio – che se tutto va bene con l’Ajax te ne torni a casa pure tu al prossimo turno!”
Ma la vera notizia che angoscia il Bar dello Sport riguarda la variante inglese del Covid19 che ha fermato l’Inter, che non potrà giocare col Sassuolo.  
Sull’imprevisto stop l’assicuratore interista Walter appare visibilmente preoccupato: “Proprio ora che eravamo in grande forma con otto vittorie di fila ci dobbiamo fermare – sospira – non giocheremo una partita ufficiale per tre settimane, vedrete che danno! Tanto vale rifare la preparazione!”
E il tassista milanista Gianni stavolta riesce persino ad essere autoironico: “Il Milan invece l’ha fermato un’altra variante inglese, giunta da Manchester – sospira – adesso vediamo di salvare almeno un posto in Champions League, perché ho paura che siamo in caduta libera!”
Ma il carrozziere juventino Ignazio non ci sta: “Altro che danno, intanto all’Inter si riposano alla grande – attacca più velenoso che mai – e magari riescono pure a tenere qui i Nazionali, mentre tutti altri giocano, noi per primi!”
E al proposito anche l’idraulico napoletano Gennaro dice la sua: “Quando ci siamo fermati noi ce ne avete dette di tutti i colori – piagnucola – ma ora che lo fate qui al Nord va tutto bene!”
Ma l’anzianissimo Ambrogio non ci sta: “Con la salute non si scherza – ammonisce – il Covid19 di oggi è molto più contagioso che a settembre, quando si poteva rischiare. Ora c’è da pregare di finire il Campionato!”

2 Commenti su Il Giorno – Bar dello Sport 248

  1. Fausto Sanson // 20 marzo 2021 a 11:24 // Rispondi

    Ieri ti ho sentito dire che se sarà scudetto sarà scudetto di Marotta ; sono d’accordo ma sarà scudetto anche di Conte e dello staff che in una condizione molto anomala hanno saputo fino ad oggi tenere la squadra sul pezzo e non è affatto facile . Oggi capisco lo sfogo di Conte dello scorso anno a Bergamo ; ce l’aveva coi Cinesi che avevano disatteso le promesse , sapeva che dopo Hakimi non ci sarebbe stato nessuno , mentre una punta , un centrocampista ed un difensore centrale ci servivano .

    • Mi sembra un discorso un po’ inutile distribuire e mettere in fila i vari meriti… E ovvio che si perde tutti e sei vince tutti e quindi l’eventuale Scudetto sarà di tutti ma io personalmente ho vissuto giorno per giorno le difficoltà di Marotta di tenere tutto e tutti insieme in situazioni di solitudine che chi sta fuori non può nemmeno immaginare ed è per questo che personalmente lo dedicherò soprattutto a lui
      GLR

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili