I voti al mercato delle Big

Video-editoriale del 1.9.2021
Chiuso il mercato, è tempo di voti, ma viste le difficoltà finanziarie generali e l’ormai acclamata schiavitù dai procuratori, fatico a bocciare le big, ma l’Inter se l’è cavata alla grande.
Ne parlo qui:

https://youtu.be/vFRdsFc1-z8

4 Commenti su I voti al mercato delle Big

  1. La Grecia è il posto ultimo rimasto di vero Mediterraneo. La Sardegna dei primi anni 80 direi. Posto fantastico, senza turismo di massa. a parte poche eccezioni. Si, Marotta ci ha fatto cadere in piedi. Attenzione alla Roma, Mou non gioca per arrivare 4

  2. MAROTTA SUPERSTAR
    Con un’Inter già a corto di finanze
    .compra Lukaku e Hakimi per 120 pagando solo 40
    .VINCE UNO SCUDETTO
    .E, non avendo reperito le risorse necessarie, li rivende a 185, consentendo di:
    pagare le rate residue,
    recuperare l’investimento iniziale
    Realizzare un utile da operazione di 65, con cui finanziare l’acquisto di Correa e Dumfries + Dzeko e Calha
    in regalo.
    Facendo rimanere l’Inter la squadra più competitiva.
    .
    Milan
    Elliott braccino corto corto…

    • Beh, insomma il braccino ce l’hanno pure i cinesi che hanno incassato almeno 300 milioni malcontati tra tutto. Parlo di bonus Champions, Bonus Scudetto, vendite Lukaku e Hakimi e tre sponsor nuovi di zecca Socios per 21 milioni, Lenovo retro-sponsor per 6 milioni e DigitalBits sponsor di manica per altri 6 per questa stagione, anche se in realtà la partnership con Zytara è anche bancaria e porterà 85 milioni in 4 anni, diciamo circa altri 21 quest’anno media di 21,25 milioni: solo di sponsor sono quasi 50 milioni. Poi ci sono anche i 285 milioni di prestito, ma questi non li conto perché non solo loro. Non voglio neppure sapere in quale parte della Cina andranno tutti questi soldi. Alla fine ne hanno concessi meno di 20 per il mercato di quest’anno, perché Correa costa 5 fino a giugno 2022, Dzeko e Calhanoglu sono gratis. L’unica spesa vera è stata Dumfries a 12 milioni. Diciamo che Marotta e Ausilio sono stati bravissimi. Certo poi c’era chissà quanta gente da pagare in arretrati, ma penso che gli sia rimato in tasca parecchio, visto che solo il saldo del mercato Inter +124 milioni è il più alto di sempre. Insomma, ora potranno vendere senza chiedere la luna e magari riprendere il controllo delle loro aziende in Cina, grazie anche a qualche soldo realizzato con l’Inter.
      GLR

  3. Inter favorita. La più equilibrata e di valore omogeneo i tutti i reparti.
    Juve potenzialmente forte (eccetto il centrocampo davvero pietoso) ma in stato confusionale, a tutti i livelli.
    Lazio interessantissima.
    Roma e Napoli impronosticabili, ma solide e con alternative
    Dea solita mina vagante
    Milan, con due innesti di qualità quest’anno avrebbe lottato per il titolo. Ma Elliot non ci sente (è un Fondo, mica una proprietà ambiziosa)
    Farà un campionato in linea con quello scorso. Troppo poco.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili