Asta per Hakimi

Video-editoriale del 9.6.2021
Il PSG tarda a rilanciare per Hakimi e allora l’Inter fa il suo gioco provando a scatenare l’asta non solo col Chelsea.
Ne parlo qui:

https://youtu.be/jKPfVSlkex0

5 Commenti su Asta per Hakimi

  1. Salve
    l’offerta del Chelsea potrebbe essere 60 + Emerson, l’offerta del PSG 60 + Paredes
    Interessano questi giocatori…se va in porto una delle due offerte…devono cedere forse dell’altro…magari arrivando a Raspadori.
    Chi è più funzionale Paredes o Emerson? visto che hai diversi centrocampisti e Di marco per la fascia. Sotto sotto forse puntano a DePaul?

    • L’offerta migliore per l’Inter è quella in cui ci sono sono contanti e non giocatori, senza contare che non risulta proprio che i due giocatori da te citati vogliano muoversi. Quanto al mercato in entrata è assolutamente prematuro parlarne senza scrivere sciocchezze, cosa che non mi compete. Per l’Inter le bombe di mercato, almeno fino al 30 giugno, possono essere solo in uscita.
      GLR

  2. Ho appena letto le dichiarazioni dell’agente di Martinez: “Ci hanno offerto il rinnovo ma per ora stiamo bene così. 90 milioni? Troppi. Il Barça… e chi non vorrebbe giocare nel Barça?”.
    Se non sono ancora suonato dall’età, per caso sta dicendo che o abbassano il prezzo (ad es. 60, e quindi va subito in Spagna) o parte a zero a fine contratto? Il tutto sarà magari compreso nel “gioco delle parti”, o magari no.
    E quando la musica finirà, qualcuno rimarrà con la scopa in mano…

  3. Ciao GLR in questo momento molti sono più dispiaciuti che preoccupati perchè avevi finalmente trovato la quadratura del cerchio.Come sempre tutti guardano noi, ma gli altri top club d’Italia come sono messi? possibile che i titoloni solo sulle nostre vicende?Bilan e Giuve stanno così bene finanziariamente?vero che dobbiamo guardare in casa nostra ma vorrei lo facessero anche chi è arrivato in champions per il rotto della cuffia e chi vive di “punti record” mettendo insieme più anni solari Davide

Rispondi a Rob Annulla risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili