3C: Sampdoria-Inter 2-2

Video-editoriale del 12.9.2021
L’Inter si inceppa a Genova perdendo ancora Stefano Sensi e proprio per questo chiudendo addirittura in inferiorità numerica.
Niente drammi, ma serve più attenzione, in difesa e soprattutto nei cambi.
Ne parlo qui:

https://youtu.be/a5IcHrbPafk

11 Commenti su 3C: Sampdoria-Inter 2-2

  1. Pasquale Somenzi // 12 settembre 2021 a 18:43 // Rispondi

    Anche con l’Inter Simone Inzaghi non riesce ad iniziare un campionato da allenatore vincendo le prime 3 partite, ma, d’altra parte, l’Inter non riesce a battere l’allenatore D’Aversa quando lo incontra all’andata, infatti in precedenza aveva pareggiato 2-2 col Parma il 26/10/19 e aveva perso 0-1 col Parma il 15/9/18 (anche in quella partita un gol di Dimarco). Con oggi sono 450 partite consecutive che l’Inter non perde con 4 gol di scarto, dopo la sconfitta con la Roma del 5 febbraio 2012. Nella sua storia ci sono 2 strisce più lunghe, una di 474 partite ed un’altra che costituisce il record di 494 partite, che quindi potrebbe essere migliorato prima della fine della stagione.
    I numeri 1-2-9 ci segnalano una curiosità: oggi 12/9/21 gol di Dimarco su punizione, l’ultimo italiano a riuscirci era stato Balotelli il 21/2/09. Inter a segno per la 22a giornata consecutiva, si avvicina la striscia di 23 partite realizzata con Mourinho nel 2008/09.
    Pasquale.

    • Pasquale Somenzi // 12 settembre 2021 a 21:46 // Rispondi

      4 sono gli ex allenatori dell’Inter in serie A: 3 sono al primo posto a punteggio pieno, l’unico che manca è Gasperini.

  2. Roberto Carlo Giuseppe // 12 settembre 2021 a 18:44 // Rispondi

    Inutile parlare delle tante cose che non sono andate da Handanovic (solo perché il primo in lista) fino a Sensi (ultimo cambio)
    Preoccupa solo per la partita di mercoledì.
    Giocatori stanchi più di testa che di gamba.
    Inzaghi non ha trovato dalla panchina le risorse che servivano.
    Una nota positiva: Dumfries.
    Amala…
    PS punto guadagnato? per me due persi ma sono dispute filosofiche di fronte alla montagna di partite che dobbiamo giocare.

  3. Servirà tempo.
    Però una cosa balza all’occhio… com’è che gli infortuni si abbattono come la grandine? Sanchez, Bastoni, ancora Sensi… soprattutto Sensi. Che tanto bene fece con Conte agli inizi, prima di questo che ormai è un vero e proprio calvario del quale non si intravvede la fine.
    Peccato. In tutti i Sensi…

  4. D’accordo con te sui cambi. Mi aspettavo di + dai non nazionali rimasti ad Appiano ad allenarsi perchè avrebbero dovuto loro fare la differenza a livello fisico e di tenuta. Sono già 2 partite che il ns “rossonero” gioca non bene e ovviamente arrivano le critiche da parte di molti in quanto è ritenuto non costante nel suo rendimento. Confido in Inzaghi e soprattutto in Marotta perché sarà anche lui a spronare i giocatori. Mi spiace tanto x Sensi ma non fa più la differenza di prima anzi…

  5. Eh, GLR, l’anno scorso queste sfide le risolveva Lukaku. Inoltre mi sembra che abbiano un atteggiamento un po molle, infatti prendiamo gol ad ogni partita. Inutile insistere con Sensi, ormai la ritengo una causa persa.

  6. Solo tre le squadre a punteggio pieno, ma almeno 6 quelle che possono giocarsi il titolo. Siamo appena agli inizi e nessuna squadra è come la Juventus dei “penultimi” anni, quando “ammazzava” il Campionato. Certo, l’Inter che si fa raggiungere 2 volte non è un bel segnale. E se Brozović ha la luna storta, il gioco della squadra ne risente. Buoni segnali arrivano dal promettente giovane Dimarco. E poi c’è Sensi, che continua ad avere problemi fisici (… solo?). Ieri un’occasione mancata.

  7. Diego Raimondi // 13 settembre 2021 a 07:40 // Rispondi

    Passo indietro e salutare bagno di umiltà. Solita idiosincrasia alle ripartenze dopo la sosta.
    Nessuno che fa il fenomeno colla giocata risolutiva (Dimarco a parte!) Dzeko un po’ fuori dagli schemi. Su Calha i cugini gia iniziano a sorridere… Handa un bel problema visto che anche con Conte, di Radu si dubitava che esistesse veramente .. Sensi uno slot bruciato nella rosa. Sui cambi il dubbio ci sta ma sono i giocatori a non aver reso.

  8. Inter: nulla di preoccupante, anche Conte iniziò così lo scorso anno, subendo più gol, perdendo il derby, ma finendo come sappiamo.
    Sensi: direi che può bastare così, per ora. Forse un mental coach, o un analista, in questo momento sarebbero più utili degli allenamenti in campo (sempre che non lo sia già in terapia). A causa di infortuni (veri) abbiamo fatto a meno di Ronaldo per due anni, ora possiamo fare a meno di Sensi fino a che non guarirà dai suoi (veri o presunti).
    Claudio – Parma

  9. Un’autorete e un gol della domenica subiti… mi sembra un pò presto per preoccuparmi. Handanovic è il nostro portiere, va solo sostenuto. poi a fine stagione vedremo.

  10. sensi meglio non farci troppo conto, l’e’ fa da veder, e’ ora di lanciare l’olandese in pianta stabile. intanto i cugini sono gia’ campioni della vendemmia.

Rispondi a Rob Annulla risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili