28C: Inter-Sassuolo 2-1

Video-editoriale del 7.4.2021
Sfatato anche il tabù Sassuolo a San Siro, l’#Inter centra la 10ª vittoria consecutiva con distacchi abissali e finalmente reali sulle inseguitrici: +11 sul Milan e +12 sulla Juve.
Ne parlo qui:

https://youtu.be/Z5KCscbSfRo

18 Commenti su 28C: Inter-Sassuolo 2-1

  1. Altri tre bei punti in cascina, dopo una partita non bella dell’Inter, contro un indomito Sassuolo che avrebbe meritato almeno il pareggio. E’ mancata grinta e voglia, con nove vittorie di fila, ma e’ troppo presto per abbassare la guardia. Bene Skriniar, Hakimi altra giornata no. Alla prossima.

  2. Pasquale Somenzi // 8 aprile 2021 a 00:25 // Rispondi

    Se in campionato le vittorie consecutive sono 10 e le vittorie consecutive in casa sono 11, nel complesso si tratta della ottava vittoria consecutiva e l’ultima volta era successo 4 stagioni fa, quando l’Inter inanellò 9 vittorie consecutive, partendo da Inter-Sparta Praga 2-1 del 8/12/2016 fino ad arrivare al 3-0 sul Pescara del 28/01/2017.
    E’ curioso che in campionato le ultime 4 vittorie in casa con il risultato di 2-1 sono arrivate con squadre che iniziano per S, infatti prima del Sassuolo era avvenuto con lo Spezia, prima ancora con la Sampdoria e prima ancora ancora con la Spal.
    Visto che lo scudetto si avvicina vorrei ricordare una statistica europea: nei principali campionati (Inghilterra, Spagna, Germania, Italia e Francia) ci sono solo 3 squadre che non sono MAI state 20 anni consecutivi senza vincere il campionato: capolista è il Barcellona che al massimo è rimasto a secco di campionati vinti per 16 anni, segue l’Inter con 17 anni e al terzo posto c’è l’Atletico Madrid con 19. E ribadisco, le squadre sono solo tre.
    In pratica solo Barcellona ed Inter non sono mai diventate maggiorenni tra un campionato vinto e quello vinto successivo.
    Pasquale.

  3. Caro Gianluca,
    sono totalmente d’accordo con te sulla VAR, gli arbitri non la usano appropriatamente. Il rigore c’era ed il goal di Lautaro andava annullato di conseguenza. Sanchez mi ha pero’ fatto davvero arrabbiare, si e’ mangiato un goal incredibile! Credi che l’Inter debba puntare su Sanchez per i prossimi anni o credi che l’Inter dovrebbe provare a prendere un altro giocatore?

    • Sanchez col contratto che ha o lo scambi o non si muove. serve un’altra punta vera anche se resta.
      GLR

  4. Ciao GLR, solo in Italia si grida allo scandalo per una maglietta che si allunga. In tv sembrano rigori (almeno c’è qualcosa su cui discutere) ma se giochiamo noi e ti trattengo così tu nemmeno te ne accorgi. Secondo me è un problema di cultura sportiva che poi paghiamo quando giochiamo in Europa. Pensa che bello la matematica dello scudetto allo Stadium…

  5. Dalle mie parti (Salento) : “ogni petra azza parìte!” Altri 3 punti per proseguire con fiducia. Non s’è vinto ancora niente. Ma la situazione nostra non è disprezzabile. Ad oggi, servono 16 punti (a prescindere dal cammino degli altri) per restare in testa sino alla 38ma gara. Lavoro, Impegno, meno distrazioni ed autostima per un “fine maggio … floreale”

  6. Lo scudetto si avvicina ma il gioco lascia a desiderare, poi vedi Bayern-PSG e con tutte le debite proporzioni verso due squadre che per tecnica, classe, velocità di gioco ed esecuzione sono distanti anni luce dall’Inter e dal panorama nazionale capisci che Conte ha ragione e sta sfruttando al meglio le caratteristiche della sua squadra per raggiungere l’obbiettivo primario.
    Per l’Europa passare più avanti con giocatori migliori e FORSE un allenatore diverso.

    • Conte è stato preso per vincere lo Scudetto chiudendo la meritata e fin troppo lunga dittatura bianconera e che nessuna italiana sia pronta per l’Europa, per questione di giocatori, non di allenatori, lo capisce qualsiasi individuo di intelligenza media…e anche senza vedere Bayern-PSG. L’Inter resterà per molto tempo ancora l’ultima italiana campione d’Europa e del Mondo e l’ultima italiana ad aver giocato una finale europea.
      GLR

      • “L’Inter resterà per molto tempo ancora l’ultima italiana campione d’Europa e del Mondo”. Lo dissi la mattina del 23 maggio 2010 e gli amici mi prendevano per scemo.
        “L’ultima italiana ad aver giocato una finale europea” non so se per “molto” tempo… La EL è alla portata delle “top” italiane…
        Ma per quanto riguarda la CL siamo d’accordo, anzi vado oltre: sarà la prossima a rigiocarne una (che poi la vinca non lo so). Ma io vado per i 60, tu per i 55: riusciremo a vederla?
        😀 😀 😀

  7. Raffaele56 // 8 aprile 2021 a 08:07 // Rispondi

    Ciao GLR bene per la decima ma questa classe arbtrale italiana è veramente irritante. Lo scorso anno record di rigori in Europa per falli di mano al Var adesso lo evita. A che gioco stanno giocando?

  8. Diego Raimondi // 8 aprile 2021 a 08:31 // Rispondi

    Sfatare un tabù dopo l’altro è il piacere di quest’Inter sempre più lanciata verso lo scudetto. Quando ci sarà il superamento del primo turno di Champions potremo dire di essere tornati al ns rango. Speriamo di gestire bene l’attuale leggero calo con giocatori effettivamente bisognosi di un po’ di riposo e il riaffacciarsi di alcuni pericolosi cali di concentrazione. Come rivale resta sempre più la Juve che il Milan ma abbiamo un vantaggio tranquillizzante. Adoro gli assist come quello di BigRom

  9. Roberto Carlo Giuseppe // 8 aprile 2021 a 08:50 // Rispondi

    Vinto, dovevamo fare più gol. Chiaro che il Sassuolo teneva palla, la famosa marmellata di Sacchi o meglio il gioco corto di Viciani all. della Ternana 1970 che fu il primo al mondo a inventare questo tipo di gioco.
    Il principio: ho la palla gli altri non segnano. Per questo non abbiamo giocato bene perché se accetto il loro possesso devo tagliarli nelle ripartenza, le abbiamo fatte ma la maggioranza incompiute, altre finalizzate, altre sbagliando il gol.
    Domenica vincere poi famo i conti.
    Amala

  10. Roberto Carlo Giuseppe // 8 aprile 2021 a 08:58 // Rispondi

    Rigore Sassuolo. E’ andata bene, in tv a velocità normale la pizzicata c’è, ma in tv non capisci l’entità. Ora o tutte le volte che c’è un tirata di maglia in area è rigore o per forza, il VAR non c’entra nulla, è l’arbitro che da giudice monocratico decide. Se vuoi la mia non lascio al giudice l’arbitrio di sentenziare, preferisco regole per cui tiri la maglia è rigore, tocchi la palla con la mano è rigore. Sono convinto che con il tempo chi gioca impara a comportarsi nel modo giusto.
    Amala…

  11. Con il freno a mano tirato da quattro partite, abbiamo comunque fatto dodici punti. Niente da aggiungere.
    Claudio – Parma

  12. Soffrire fa parte della crescita e soprattutto di noi interisti che x anni abbiamo pianto tanto. Ieri gran merito al Sassuolo che gioca un calcio, non sempre ma con noi si, di possesso e pressing. E’ un test anche questo specie perchè prox anno dobbiamo affrontare queste mentalità di gioco in Champions. Desidero far notare che LuLa funziona bene ma ci mancano i gol dei ns centrocampisti e ora + che mai fino alla fine della stagione devono segnare Eriksen, Brozo, Sensi, Barella, Gaglia e Hakimi

  13. La partita presa ad esempio era per dire che l’Inter verrà criticata, massacrata da qualcuno, per il non gioco, per difesa e contropiede, mentre il PSG verrà santificato per avere espugnato Monaco a fronte di una grande partita, si, difensiva, son scesi tre volte e han fatto 3 goal, mentre il Bayern ha menato le danze. Non sono completamente d’accordo che sia una questione solo di giocatori, attualmente in Europa c’è una mentalità diversa da quella della maggior parte degli allenatori italiani.

Rispondi a Raffaele56 Annulla risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili