25C: Parma-Inter 1-2

Video-editoriale del 4.3.2021
A Parma l’Inter si conferma con la sesta vittoria di fila, con Alexis Sanchez goleador ed ecco un altro allungo sul Milan.
Ne parlo qui:

https://youtu.be/m8txJhjfHGU

18 Commenti su 25C: Parma-Inter 1-2

  1. Pasquale Somenzi // 5 marzo 2021 a 00:58 // Rispondi

    Nemmeno con il miglior attacco del campionato l’Inter è riuscita a segnare 3 reti a Parma dove ha giocato in trasferta per la 27a volta in campionato non segnando mai più di 2 reti in singola partita. Con l’inizio del 2021 è entrata in vigore la legge lombarda del Crotone, ovvero le squadre lombarde affrontano il Crotone in casa vincendo con 4 gol di scarto e poi perdono in trasferta. Ha cominciato l’Inter vincendo 6-2 e subito dopo ha perso 2-1 con la Sampdoria. Il Milan ha vinto 4-0 con il Crotone e poi ha perso 2-0 con lo Spezia e quindi l’Atalanta ha vinto 5-1 e si vedrà lunedì se questa legge resta in vigore. Inoltre vorrei fare notare un’altra cosa: nel campionato 2016/17, quindi già con Gasperini, l’Atalanta perse la prima di ritorno con la Lazio e nelle restanti 18 partite ne perse solo una, ovvero l’indimenticata Inter-Atalanta 7-1. Perciò, se è già successo una volta, perché non potrebbe succedere ancora? Intanto, anche stavolta ha perso la prima di ritorno con la Lazio…
    Pasquale.

    • Pasquale, già sei imbattibile nelle statistiche “normali” ma ora tiri fuori dal cilindro pure la “legge lombarda del Crotone”.
      Viene da fare la rima: Pasquale… micidiale! :-)
      Speriamo tu abbia ragione, ma Milan e Inter hanno entrambe perso in Lioguria… la legge vale anche se la “tritaCrotone” del turno precedente gioca in Lombardia? 😉
      Come dici tu, si vedrà lunedì…
      Ciao, R.

  2. Parma, avversario spesso ostico, per l’Inter, negli ultimi due anni. Anche questa volta, al Tardini, c’e’ voluto tutto il talento di Lukaku e compagni, per scardinare l’arcigna difesa dei locali. Alle fine, bella vittoria ed altri tre punti in cascina. Molto bene tutti. Testa all’Atalanta.

  3. Inter quadrata e solida. Nel 2 tempo belle ripartenze con lanci illuminanti di Eriksen, fino all’ingresso di Vidal che ha riaperto la partita…
    Ciao Max

  4. Ferruccio // 5 marzo 2021 a 07:23 // Rispondi

    Partita meno scintillante delle ultime uscite. Ci sta. Non guardo avanti ma solo alla prossima. Dopo le classiche ecco la squadra più odiata (sportivamente) da me. Un paio di schiaffoni a Gasperini mi mettono sempre di buon umore. Speriamo bene. Che bravo Bastoni.

  5. non tutte le ciambelle escono con il buco ma non per questo non sono buone… Va benissimo così e spesso x crescere servono partite sporche e difficili. C’è da dire che il Parma faceva un bel pressing quindi la vittoria è di spessore. Finalmente abbiamo un Giocatore che lancia sui piedi dei giocatori: il primo lancio ha innescato la corsa/assist di Lukaku x il secondo gol, successivo lancio ha portato Sanchez a fare un bel cross dove la ns pantera non è riuscito a sfruttarla di testa. W l’INTER

  6. All’andata ed a San Siro col Parma c’era stato un pareggio (2-2). Ora, con la squadra che porta a casa tre punti, sto imparando a rallegrarmi della parte piena del bicchiere, lasciando a Conte – che sa e vede – di provvedere a colmare la parte vuota. Mancano tante giornate; senza “fregole”, partita dopo partita, con consapevolezza ed autostima procedere … hasta el final. Adelantes!

  7. Diego Raimondi // 5 marzo 2021 a 09:09 // Rispondi

    Continua il momento ultra positivo in cui tutto fila per il verso giusto. Finalmente Sanchez ci mostra quei tiri in versione Nino Maravilla. Prima bastava ingabbiare Brozo per bloccarci, adesso con il ritrovato Eriksen abbiamo un doppio play e anche Bastoni può perfezionare quelle aperture taglia campo.Se anche dalle fasce, leggi Hakimi, Perisic e anche Darmian arrivano le imbucate in area per la Lu-La sono problemi per tutti. Stona il disimpegno della proprietà a fronte dei successi sportivi

  8. Ultimamente il Parma ha sempre voluto dire “rogne”, e meno male che Handa è tornato ai suoi livelli perché la paratona sullo 0-0 con un altro avrebbe significato 0-1. E da lì… “rogne”.
    All’andata, un rigore solare negato a Perisic tolse i 3 punti. Ripresi ieri sera, tutto sommato meritando anche se la mira ha lasciato nuovamente a desiderare…
    Spettacolare però il 2-0: Big Rom si è tirato appresso mezzo Parma! Bravissimo Sanchez a seguire il tutto, e se quel rigore a Genova…
    Aaahhhh… :-)

  9. Stavolta sarò breve ma questa te la devo chiedere, GLR…
    Se l’Inter è prima (e credo con merito), come diamine fa QUESTO Parma (che le ha tenuto testa con assoluta dignità) ad essere penultimo?
    C’è chi gioca molto ma molto peggio. Ed è in zona Champions…

    • Perché mica contano le ultime due-tre partite che vedi ma un certo percorso nel tempo e soprattutto la qualità del giocatori
      GLR

      • No, no, certo… la tua risposta era scontata, ho posto male io la domanda.
        La rigiro come affermazione (mia): se il Parma avesse giocato sempre così, col cavolo che sarebbe ormai già retrocesso! 😉

        • Ma il problema è che non avrebve comunque potuto reggere ad alto livello e lo si sa dall’inizio per propri limiti strutturali…Ogni sport di squadra in competizioni che durano otto mesi alla fine ha sempre la sua logica… Proprio per questo le squadre non vanno mai viste per due o tre partite ma nel loro svolgersi in mesi e mesi di stagione
          GLR

  10. Vincere senza brillare troppo, come ieri sera, è una mazzata ulteriore per chi insegue, quindi va benissimo così.
    Claudio – Parma

  11. Far punti ogni maledetta domenica è l’unica strada per vincere un campionato.
    E questo vale anche quando si gioca di giovedì e non sei in grande spolvero.
    Mi sembra di avere visto piena consapevolezza di questo.

  12. Ciao GLR , si è tutto vero quello che dici , ottime sensazioni e ottima inter , se proprio ci tieni te lo trovo io un piccolo problema. Eventuali infortuni , squalifiche , covid …..mi riferisco a Lukaku ( in attacco siamo contatissimi) e il terzetto in difesa ( non esiste in rosa un valido sostituto ). Non amo Sanchez e non amo Kolarov e D’ambrosio ( come difensori) e se questi sono i sostituti ……

  13. Roberto Carlo Giuseppe // 5 marzo 2021 a 13:33 // Rispondi

    Tutto ok. Ricordiamocelo perché nelle prossime 13 partite ci saranno momenti di sofferenza e in quel caso tutti compatti a sostenere non a criticare.
    L unico vero rammarico è quello di non avere il pubblico di non potersi godere il respiro dello stadio quando Lukaku scatta come quando Ronaldo, e di Ronaldo ce ne è uno solo, partiva e sentivi lo stadio che tratteneva il fiato fino a esplodere nella gioia del gol peccato.
    Amala…

  14. Ponente nerazzurro // 5 marzo 2021 a 14:49 // Rispondi

    Vittoria un po’ sofferta e per questo ancora più importante. Faccio notare che tra tutti quelli che danno il campionato come già chiuso, che dicono che dopo l’Atalanta sarà tutto in discesa ecc., non c’è neanche un interista. E questo mi porta inevitabilmente a compiere riti apotropaici. Perché è vero che il vantaggio si allunga, ma finchè il Bbilan continua a viaggiare al ritmo di 2 rigori ogni 3 partite (ora c’è anche la novità del rigore a tempo scaduto) io proprio tranquillo non sono.

Rispondi a Roberto Annulla risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili