17C: Inter-Cagliari 4-0

Video-editoriale del 12.12.2021
Ecco la 5ª vittoria consecutiva: Inter- Cagliari 4-0 è la quinta vittoria consecutiva. Con Conte l’ Inter andò in vetta a metà febbraio, ma non sarò certo io ad oppormi se Simone Inzaghi ha anticipato i tempi! L’importante è restarci fino a maggio.
Ne parlo qui:

https://youtu.be/gRRx3da6iUk

16 Commenti su 17C: Inter-Cagliari 4-0

  1. Pasquale Somenzi // 13 dicembre 2021 a 01:37 // Rispondi

    Quarta vittoria consecutiva in campionato senza subire reti come non
    accadeva dal 2015: Bologna-Inter 0-1, Inter-Roma 1-0, Torino-Inter 0-1 e Inter-Frosinone 4-0. Stavolta però il bilancio reti è di 10 a 0 e l’Inter aveva fatto meglio l’ultima volta a dicembre 2007 con un totale reti di 11 a 0: Fiorentina-Inter 0-2, Inter-Lazio 3-0, Inter-Torino 4-0 e Cagliari-Inter 0-2.
    Nelle ultime 15 partite di campionato contro il Cagliari l’Inter ha sempre
    segnato, ma è solo la quarta volta che non subisce reti. Reti, invece, che l’Inter segna ininterrottamente da 36 giornate e in questo campionato si è trovata in vantaggio con tutte le 17 squadre affrontate.
    Con Inzaghi l’Inter ha complessivamente perso 3 partite confermando la tendenza che la vede perdere in modo “ripetitivo”, ossia con le stesse squadre. Se prendiamo in esame le ultime 20 sconfitte in ordine di data, ben 16 su 20 sono ripetitive, infatti l’Inter ha perso 7 volte contro squadre spagnole nelle coppe, poi 4 volte con la Juventus, 3 con la Lazio e 2 con il Napoli.
    Pasquale.

  2. ALESSIO CERIANI // 13 dicembre 2021 a 08:05 // Rispondi

    Soddisfatto nel veder giocare bene la ns INTER. Sul 4-0 continuavano a pressare, tenere la palla in attacco e tirare. Hanno raggiunto il giusto equilibrio mantenendo il controllo della partita. Mi sono piaciuti tutti e se Dumfries osasse di + a puntare l’uomo e a tirare, secondo me potrebbe fare diversi gol.
    Infine un dettaglio: l’ambiente sembra sereno: sia i dirigenti e sia il ns Mr sono sempre pacati nelle dichiarazioni senza piangersi addosso se non c’è il presidente o se vi sono infortunati

  3. Chi si contenta … anche se non siamo (perchè il “Generale” arriva il 21 dicembre) ancora Campioni d’Inverno. Ieri era importante tra l’altro ricordare e omaggiare Peppino Prisco, l’indimenticabile PRIMO TIFOSO dell’Inter. La quadra ce l’ha messa tutta, i tifosi di più (come sempre) e non vanno dimenticati i contributi (alla Festa per Prisco) dati da Udinese, Venezia, Empoli!? Una “grazie a tutti” – “Una domenica così Non la potrò dimenticar. Ed io non so cosa darei
    Per farla sempre ritornare”

  4. Ciao Gianluca, che bella Inter.partita stra dominata e vinta in scioltezza. Cagliari annichilito. Anche se i primi min oltre al pullman ha parcheggiato anche la Sardegna davanti alla porta,siamo riusciti a portarla a casa. perdono anche il rigore sbagliato,da rivedere le gerarchie a sto punto.
    saluti da Brescia e sempre e solo FORZA INTER

  5. Roberto Carlo Giuseppe // 13 dicembre 2021 a 09:19 // Rispondi

    Sinceramente di classifica ora non mi interessa anche se meglio su che dietro.
    Però vedendo il calendario folle di gennaio prendiamo più distacco possibile perché al rientro abbiamo bologna, lazio, atalanta, venzia, milan, napoli. Dopo queste non saremo primi ma poi ci saranno 39 punti da prendere. Ecco che il discorso di marzo anche se condiviso, penso sia da rivedere, a meno che anche le altre si ritrovano 4 scontri diretti a gennaio.
    Quindi sotto mancano 2 partite sono da vincere.
    Amala…

  6. Roberto Carlo Giuseppe // 13 dicembre 2021 a 09:29 // Rispondi

    Vedere l’Inter è uno spettacolo tutti felici uniti alla stessa idea di gioco e questo è il merito di INZAGHI. Sposo l’idea dello Zio Bergomi: quando si vede Skriniar attaccare o Bastoni difendere, smistare palloni e fare tunnel nell’area di rigore avversaria si deve parlare di calcio totale dove il peso della squadra è dato dalla somma di tutti. Ho avuto la fortuna di vedere molte volte l’Ajax di Michels e Cruijff e ritrovo l’Inter in quello spirito di gioco.
    Amala…

  7. Diego Raimondi // 13 dicembre 2021 a 09:52 // Rispondi

    Sta andando tutto fin troppo bene. Primi in netto anticipo
    sui “nostri” tempi, gioco piacevole, risultati, zero infortuni gravi. Calha impazzito ma sarei curioso di vedere Eriksen con Simone ,non frenato dagli schemi e dalla mentalità di Conte. Peccato!
    Ancora beato dalla mezza rovesciata/cross di Barella e tiro al volo di prima intenzione di Sanchez, potenza
    atletica e tecnica fuse mirabilmente. Adoro le discese di Bastoni e Skriniar, hanno fisico e tecnica x far male.
    Nuovo portiere: Cragno

  8. c’è da stropicciarsi gli occhi a veder giocare questa Inter, neanche quella del triplete giocava questo calcio champagne benchè avesse giocatori più qualitativi. bene anche Dumfries e Sanchez ieri. A me ricorda un pò il miglior Napoli di Sarri, anche se le caratteristiche sono diverse (e speriamo con risultati diversi). amala

  9. Poca cosa il Cagliari, ma che Inter!
    Sanchez ha classe e sa far male: un pensiero a tenere lui e non Vidal lo farei eccome. Calhanoglu, Sanchez e Martinez (questi ultimi su due lanci “alla Rivera” di un ritrovato Barella) hanno fatto tre reti da cineteca, ma si continua purtroppo a sbagliare rigori. La classifica se avessero segnato quelli contro Milan e Atalanta: Inter 44, Milan 38, Atalanta e Napoli 36.
    Cosa si deduce? Io (sempre con un occhio agli altri neroazzurri) un’idea ce l’avrei. 😉

  10. Se continua lo stato di forma attuale, psichico e soprattutto fisico mi sa che quest’anno ghe nè minga. Giochiamo proprio bene, anche se il Cagliari visto ieri retrocede diretto. Chala, da me deriso fino all’estate scorsa sembra più decisivo di Erikssen. E concordo, deve tirare lui i rigori.

  11. GLR buongiorno, siamo solo alla 17a e l’avversario ha opposto poca resistenza, tuttavia una partita giocata così ti dà grande soddisfazione: ieri sera è stato veramente un piacere guardare l’Inter! E se è vero che la soddisfazione si prova a maggio, è anche vero che è bello godere durante il percorso, specialmente quando la tua squadra diverte e si diverte: quest’anno mi sto divertendo (l’anno scorso “soffrivo”).

  12. Alessandro Bollini // 13 dicembre 2021 a 12:20 // Rispondi

    Ieri a qsvs livelli altissimi di rosicamento dei vari Suma e Martinelli. Nei loro (ahimè) anni d’oro Pirlo e Sedoorf diventano fondamentali e vincenti. Poi la strategia Festeriana continua con gli “sgarbi” Ronaldo e Vieri…Nel frattempo a noi solo bidoni (Coco, Guly etc). Ibra, diventa il loro Dio e giù peana per il nuovo Dio del calcio. Per una volta che ne prendiamo un buono ne fanno una questione morale. Chissà cosa diranno quando Kessie lascerà Milanello. Dimenticavo: grande Inter.

  13. Un po’ in anticipo rispetto allo scorso campionato, siamo davanti a tutti. Ora bisognerà mantenere calma, concentrazione, rabbia agonistica, spietatezza (che non sempre abbiamo) e coesione per 5 mesi, voltandosi indietro ogni tanto, con la consapevolezza di essere i più forti di tutti. Un occhio particolare andrà rivolto all’Atalanta, che mi pare essere l’unico avversario credibile.
    In questo momento, aggiornamento in chiave C.L.: Ajax, molto bene.
    Claudio – Parma

  14. Senza nulla togliere alle qualità della squadra, quest’anno sembra girare tutto dalla parte giusta: dagli infortuni che falcidiano le avversarie al sorteggio Champions, raramente così favorevole. Ora, parafrasando Virgilio, “timeo Bergamos”…

  15. come già ti ho scritto in precedenza, quando eravamo a -7, bando alla scaramanzia, quest’anno non c’è competizione , siamo superiori in tutti i reparti con un centrocampo da TOP CLUB EUROPEO. Esterni che volano e tre difensori che oltre che difendere alla grande fanno gioco. Aspetto con ansia febbraio per tutti gli scontri diretti, dove prenderemo lasciando solo briciole agli avversari.

  16. due ricoveri nella notte, uno con un tic nervoso ripeteva in continuazione il sorpasso, il sorpasso un altra volta un altra volta…l’altro un po’ piu’ giovane, non regge piu’ alle prestazioni del turco e ha avuto una travaso di bile.

Rispondi a Alessandro Bollini Annulla risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili