Stadi aperti solo ai VIP?

Video-editoriale del 16 giugno 2020

5 Commenti su Stadi aperti solo ai VIP?

  1. ciao GLR,
    Giá sarebbe una vergogna non trasmettere le partite in chiaro, pur essendoci gli stadi chiusi. Ma la soluzione sarebbe semplice, nessuno si abbonerá piú alle pay tv,cosí si rompe il giocattolo.

  2. governo senza palle per prendere decisioni forti, stadi chiusi, cosi come le scuole chiuse, senza senso i ragazzi si vedono tutti i giorni al bar! Noi qui al Sud per fortuna non abbiamo avuto alcuna pandemia, pochi casi e nessun focolaio,eppure ci hanno chiuso come la Lombardia con danni economici molto peggiori,in quanto la ns economia è molto ma molto più povera rispetto al nord.Nostra unica industria si chiama Turismo e ormai la stagione è saltata, con protocolli assurdi e burocrazia varia.

  3. Alessandro // 16 giugno 2020 a 16:03 // Rispondi

    Ciao GLR, parole sante.
    La mia squadra di basket del cuore (Varese), che oramai da anni (ahimè) non ha risorse minimamente paragonabili agli squadroni tipo Milano e Bologna, ha proposto agli abbonati che vogliono richiedere il rimborso, i voucher per poter assistere alle partite il prossimo campionato: tot partite non godute questa stagione, tot voucher per le prossime. Se lo fanno realtà con risorse limitate e in sport “minori”, a maggior ragione nel calcio è assolutamente dovuto.

  4. Ragionamento che non fa una piega, anzi ne fa una sola: se il calcio italiano “non vuole più” i tifosi, non è forse perchè solo in Italia, tra i paesi “evoluti”, ci sono ancora tifosi che creano ancora gravi problemi di ordine pubblico? (e relativi costi)

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili