Milano Pandemica

Aprile 2020: per non dimenticare!
Video-reportage personale sulla mia Milano, mai vista così e che, mi auguro di cuore, non vedremo mai più così deserta.

6 Commenti su Milano Pandemica

  1. Diego Raimondi // 17 aprile 2020 a 17:33 // Rispondi

    “Surreale” l’aggettivo del momento, sembra di vivere in un film di fantascienza. Nessuno avrebbe potuto immaginare una situazione del genere. Questo virus sembra avere una perversa e strana predilezione per le città più economicamente e produttivamente significative Milano, Madrid, Londra, New York. Penso che il ns pianeta ci stia inviando segnali inequivocabili che dovremo adottare modelli di sviluppo molto più rispettosi nei confronti dell’ambiente che ci circonda. La natura si ribella !!

    • Ho visto e ci sono città molto più industrializzate di Milano (Tokyo Seul Seattle, le città concatenate della Ruhr tedesca) che non hanno avuto le vittime della Lombardia. E a proposito delle teorie sulle polveri sottili ho visto e vi sono città molto più inquinate dii Milano (Mumbai, Città del Messico, le megalopoli cinesi

  2. sara’ che da piccolo sono rimasto affascinato dalla serie “I sopravissuti” che davano la domenica sera alla Rai…ma e ma questo silenzio e questa citta’ surreale non dispiace…

    • Beh, insomma con centinaia di persone che muoiono ogni giorno non è proprio il primo pensiero che mi viene in mente…
      GLR

  3. Evito di commentare le immagini, perché altrimenti mi viene il “magun”.
    Ti chiedo invece i riferimenti della versione Rock di O mia bela Madunina perché non la conoscevo e la ritengo strepitosa.
    Firmato: rockettaro dal cuore tenero

Rispondi a enrico Annulla risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili