Inchiesta: maglie Inter 2020-21

Lo ammetto: sono sempre stato un po’ fissato con le Maglie dell’Inter.
Dopo l’esordio vincente della 1ª 2020-21 a zig-zhang, ora è in vendita anche la 2ª da picnic. Le ho provate per voi e con la 1ª ho segnato 2 pere al tram in via Rembrandt Ma si vendono?
Ecco la mia inchiesta

9 Commenti su Inchiesta: maglie Inter 2020-21

  1. Claudio milan // 30 luglio 2020 a 00:13 // Rispondi

    La maglia è molto importante.
    Per qualche dollaro in piú molte società si prostituiscono svilendo la tradizione.
    Ma che gliene importa ai proprietari della tradizione delle società? Perfino la Juve, che a differenza di altri ha ultrasecolari proprietari tifosi, ha accettato la maglia della contrada senese della Lupa.
    Per non parlare dell’uso di seconde e terze maglie pur in assenza di confusione cromatica. La prima maglia è identità. Da preservare nella forma e da indossare ogni volta possibile

  2. Diego Raimondi // 30 luglio 2020 a 07:24 // Rispondi

    Certo che la maglia è importante ! Purtroppo il dna perdente di una società si vede anche dalle divise scelte….scherzo naturalmente. Peraltro l’esordio della ZigZhang è stato vincente. Speriamo sia foriero di molti futuri successi. A questo punto si spera che almeno la terza risollevi un po’ la situazione.

  3. Sono anch’io dell’avviso che la maglia sia importante però siamo quasi coevi; oggi contano solo più i danè: se te ne fanno vedere una carretta per disegni o colori che a loro servono per impattare il mercato, diventi molto più indulgente ai sacrilegi, tanto lo hanno fatto anche la Juventus o il Barcellona…
    Comunque è vero che se vinci va un po’ meglio: contro il Napoli alla fine le righe mi sembrava di vederle dritte, figurati se ci batti il Milan o la Juventus e sei sei primo in classifica!

  4. Ciao GL. Alcune maglie non le ricordavo neppure. Queste del 2020-21 comunque come bruttezza non le batte nessuna, come ho gia’ scritto in un’ posto precedente. Pero’ se alla fine in bacheca mi portano trofei, sai che ti dico meglio brutta e vincente che bella e perdente. Ti piace sta’ rima? Shakespeare mi fa’ un baffo. Ah Ah ah
    Sempre Forza Inter

  5. Ciao GLR. Quando e’ uscita la prima maglia sono rabbrividito. Devo pero’ dire che vedendola indossata contro il Napoli non mi e’ sembrata poi cosi’ male. Certo, bruttissima al confronto di quelle storiche ma dobbiamo accontentarci. Un saluto.

  6. Ti faccio i complimenti per il servizio, a me piacciono molto questo tipo di testimonianze genuine.
    Confermo che sono entrambe orribili francamente un po’ mi stupisce che si possano commettere simili errori di marketing a simili livelli.

  7. Ma era così difficile per lo sponsor tecnico indire tramite il suo sito web un sondaggio proponendo una serie di motivi e scegliendo poi quello più votato? Avrebbe accontentato la maggioranza degli acquirenti garantendosi un maggior introito per se stesso e la società e allo stesso tempo potrebbe dire: l’avete voluto voi, evitando polemiche e figure di dubbio gusto. Da profano certe strategie di mercate non le capisco proprio ma tant’è da parecchi non avranno neanche un centesimo: contenti loro!

  8. Ciao Gian Luca, ho visto quasi tutte le nuove maglie delle big europee, tutte accettabili alcune addirittura belle e sopratutto sobrie e classiche.
    La nostra prima è ‘improponibile’!!!
    Non dimentichiamo che bisogna venderne il piú possibile indipendentemente dai risultati finali del team.
    Ciao e a presto.
    W l’INTER !!

  9. Era peggio quella di due anni fa, che pareva un codice a barre. Ma anche questa non scherza…
    Ad ogni buon conto, se arriverà, meglio uno scudetto indossando una maglia a zig-zag che richiama la camminata sbilenca degli ubriachi che non vincere nulla con la maglia classica. :-) Maglia che tutti vorremmo ancora (e sempre) vedere indossare ma chi paga ha sempre ragione. O no? :-(

Rispondi a Diego Raimondi Annulla risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili