Il Giorno – Bar dello Sport 234

Pubblicato su Il Giorno, sabato 28 novembre 2020 

La crisi dell’Inter con il #ConteOut e l’addio a Diego  
L’hashtag #ConteOut è ormai virale ma di questi tempi meglio evitare questo aggettivo funesto, anche perché con il Bar dello Sport aperto solo per l’asporto e i nostri eroi perennemente a litigare in esterna qui il Conte Out più che virale è ‘stradale’. Già perché, tra un andirivieni di grappini e sambuche, sfottono tutti lo sventurato assicuratore interista Walter che, a dir la verità, è sempre stato il primo a chiedere la testa di tutti i suoi allenatori alle prime difficoltà stagionali dei nerazzurri. Figuratevi con Antonio Conte, al quale il Walter non ha mai perdonato il suo passato juventino, anche l’anno scorso, quando le cose tutto sommato andavano benino. Fosse per lui, dalla Juventus non si dovrebbe prendere nemmeno chi ci ha lavorato come magazziniere, quindi immaginatevi con quale entusiasmo guardi anche ad Allegri per il dopo-Conte.
Gli altri naturalmente non gli risparmiano nulla, schiamazzando in strada manco gestissero i banchi al mercato, al punto che ogni tanto qualcuno si affaccia al balcone per intimare loro di smetterla con cotanta cagnara. Ma i nostri eroi, inchiodati alle sedie del Bar dello Sport ogni giorno dalle prime luci dell’alba, manco se lo filano. Tra i più scatenati c’è naturalmente il tassista milanista Gianni, al quale non sembra vero di continuare a godersi legittimamente i suoi rossoneri sempre in vetta al campionato.
Seduto in disparte piange invece a dirotto l’idraulico napoletano Gennaro per la prematura scomparsa del ‘suo’ Maradona, vanamente consolato dall’impiegato delle Poste romanista Tiberio e a ruota da tutti gli altri. E allora l’anzianissimo pensionato Ambrogio, memoria storica del Bar dello Sport, prende l’iniziativa e ordina senza indugio un minuto di silenzio per il mitologico Diego.
Tutti naturalmente eseguono. E finalmente si tacciono.

1 Commento su Il Giorno – Bar dello Sport 234

  1. Onore al Pibe de oro , almeno per me il più grande giocatore della storia , vivrà sempre nei ricordi di chi ama il calcio .

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili