Il Giorno – Bar dello Sport 222

Pubblicato su Il Giorno, lunedì 11 agosto 2020

Il Lione si è mangiato la Juventus. Ora il conto-Champions lo paga Sarri
Al Bar dello Sport si registra un’assenza drammatica, quella del carrozziere juventino Ignazio che, dopo l’eliminazione della Juventus dalla Champions League, si è rinchiuso in casa in catalessi.
Così perlomeno ha spiegato al telefono la preoccupatissima moglie Carmela. Già un anno fa il povero Ignazio aveva perso l’uso della parola per un mese dopo l’eliminazione nei quarti di Champions dall’Ajax e aveva dovuto ricorrere a interminabili sedute da un logopedista per recuperare la favella. Stavolta però è pure peggio, perché la Juve è uscita addirittura già agli ottavi e nessuno è in grado di ipotizzare seriamente i tempi di recupero dello sventurato Ignazio: gravissimo che arrivi addirittura a disertare il Bar dello Sport, mai successo prima.
Già perché qui erano tutti pronti con le loro battutacce, compresi quelli usciti a loro volta dall’Europa, come l’impiegato delle poste romanista Tiberio: “Il piccolo Lione si è mangiato la grande Juve – ripete sghignazzando il suo calembour – e quando la mia Roma tornerà in Champions, prego trovi la Juve!” E l’idraulico napoletano Gennaro rincara la dose: “Io son contento di essere uscito dalla Champions – sorprende tutti – perché almeno posso vantarmi di essere stato eliminato dal Barcellona piuttosto che dal Lione!”
Raggianti soprattutto i rivali storici, il tassista milanista Gianni e l’assicuratore interista Walter, che pregusta la vendetta più tremenda: “Se succede quel che so io gli sventolerò in faccia la foto con il ‘suo’ Antonio Conte con l’Europa League in mano e la sciarpa nerazzurra al collo”- promette.
Ma per una volta l’anzianissimo pensionato Ambrogio mostra un briciolo d’umanità: “Smettetela che stavolta quello ci lascia le penne sul serio – si preoccupa – poi chi mi paga da bere?”

1 Commento su Il Giorno – Bar dello Sport 222

  1. Se l’Inter vincesse la coppa tutti dovrebbero pagare da bere a Walter e Ambrogio !

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili