Conte con Messi, tra sogno e realtà

Video-editoriale del 26 agosto 2020
Sono già felice di non aver buttato via il buon lavoro fatto con la conferma di #antonioconte all’Inter, ma col tormentone #Messi si è condannati a vivere tra sogno e realtà. Continuo a vederlo impossibile, quindi mi stupiscano

9 Commenti su Conte con Messi, tra sogno e realtà

  1. Ciao Gianluca, da tifoso interista quale sono, personalmente io non sono così tanto convinto che l’Inter abbia fatto bene a tenere Conte poiché sappiamo (tu come categoria) che qui in Italia a livello mediatico i giornalisti ci pompano su parecchio su queste cose e tra 2/3 mesi se c’è qualcosa che non va (possibile), siamo ancora qui a discutere delle uscite di Conte nei post partita. È vero meglio la continuità ma sappiamo a cosa porta questa continuità. Comunque sia: Forza Inter per sempre!!

  2. Operazione dagli amletici risvolti, perché Messi fin’ora ha dimostrato di incidere solo nel Barcellona, poco o nulla in nazionale, perché non è certezza di vittoria, Ronaldo docet, per la collocazione tattica, per il sacrificio di Lautaro che anche se restasse sarebbe il prescelto a lasciargli il posto, per l’età, per l’anarchia che porterebbe nello spogliatoio, insomma pur fantastico che sia non mi farebbe impazzire l’idea ed infine operazione possibile solo a parametro zero.

  3. siamo arrivati a questo punto perchè purtroppo Conte, grandissimo allenatore e si è visto, è un impulsivo, dice le cose senza pensare, o se le pensa vuole ottenere i giocatori che desidera, e non sa perdere. Vuole solo vincere, per lui non esiste arrivare secondo. Non si accontenta

  4. Alessandro // 26 agosto 2020 a 13:32 // Rispondi

    La contromossa dei diversamente colorati non tarda ad arrivare. Già si profila il super sponsor per portare a Torino Messi…. come faremo noi poveracci? Seriamente parlando, CR7 lo hanno preso, dove trovino i soldi per Leo non è dato sapere. Come diceva Soichiro Honda:”i sogni bisogna poterli raggiungere, ma devono sembrare irraggiungibili. Sognare non costa nulla…

  5. CR7 alla juve ha fatto fuori 2 allenatori in 2 anni, metti che Messi all’Inter potrebbe fare altrettanto, anche questo può essere un forte disincentivo per Conte e di conseguenza una buona ragione per aver puntato i piedi, in più sono troppi i media che parlano come Messi al Mancheste un. così come a voler dire che l’Operazione sarebbe partita da un paio di settimane e non mesi fa.

  6. Ciao Gianluca
    L’importante è che non ci si impunti su Messi spero sia una notizia per sviare e fare altri acquisti

  7. Marco Ferrara // 26 agosto 2020 a 15:33 // Rispondi

    Se Messi lascia il Barcellona, va al City da Guardiola (in società ritroverebbe pure ex dirigenti dei catalani). D’altronde la differenza tra chi fa, e chi è leader solo nei proclami, ancora senza senso l’immagine dell’argentino proiettata sul Duomo, mi sembra abbastanza chiara; basti confrontare il palmares degli inglesi prima e dopo l’arrivo dello sceicco…
    Ronaldo alla Juve sembrava impossibile, ma, se, si vuole davvero, si può! Non voglio però infierire oltre…

  8. Da non-giornalista sono solito abbeverarmi in rete ma non mi fermo mai alla prima osteria, anche se da GLR c’è il vino più buono… 😉
    Non fosse spuntato il City avrei scommesso su Messi all’Inter (non voleva giocare con Lautaro? Voilà…), ma temo che l’influenza di Pep sia ancora molto forte.
    E altri indizi (che se escono nei profili social dei protagonisti – ad es. Aguero – non sono gossip) lasciano supporre che Messi parlerà inglese. Meglio così. O forse no…
    Bel thriller, comunque! :-)

  9. daniele trivellato // 27 agosto 2020 a 14:23 // Rispondi

    sei un grande giornalista

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili