Chiellini e altra ignoranza

Videoeditoriale del 9 maggio 2020

18 Commenti su Chiellini e altra ignoranza

  1. Ciao GL. Per quanto riguarda l’aspetto politico come vedi ognuno cerca il pretesto di scaricare la responsabilita’ all’ altro, in attesa della decisione finale. Aspetto sportivo, capisci una volta di piu’ come mai sopratutto noi interisti mal digeriamo la Juve. Se poi e’ il capitano della nazionale e’ tutto dire. Mancanza anche di coraggio, perche’ gli uomini VERI si reputano tali quando non spifferando segreti di spogliatoio via biografia, ma bensi’ affrontando l’altro vis a vis. INTER AMALA.

  2. Diego Raimondi // 10 maggio 2020 a 12:01 // Rispondi

    Le uscite dei politici rivaleggiano per mediocrità e inopportunità con quelle del callido Chiellini, degno capitano della squadra di Andrea Agnelli. Ultimamente l’accidiosita’ da casa Juve sembra lievitare a vista d’occhio, sembra ci sia del nervosismo. Per tempismo le uscite del Giorgione mi sembrano paragonabili a quelle di Asia Argento con Weinstein. D’altra parte è evidente che non ci sono più i Capitani di una volta. Sulla ripartenza io come giocatore non me la sentirei alle condizioni proposte.

    • Lo so anche gli impiegati dei supermercati, quelli che si occupano di servizi essenziali, i netturbini o i guidatori di autobus potrebbero non sentirsela di operare nelle condizioni proposte. Ma a loro non è concesso
      GLR

  3. Beppe Severgnini dice sempre se hai qualcosa da dire scrivi altrimenti lascia perdere. Si vede che quello che ha da dirci Chiellini è proprio quello che ha scritto, prendo atto della sua poca responsabilità e ridimensiono l uomo Chiellini.
    Su Spadafora penso sia inutile parlarne è evidente sia un ministro dello sport contro il mondo del calcio, già solo questo, al di là del colore politico, lo qualifica per non essere ministro. Amala…

  4. Ciao GRL,
    oK, facciamo un tentativo, magari proviamo a fare i play off invece di 12 giornate, ma sai bene che giocare a calcio coi protocolli, non è praticabile.
    Per quanto riguarda chiellini, mi chiedo chi mai compra un suo libro?

    • Come ho detto un milione di volte prima il tentativo lo si fa cercando di finire la Serie A in modo regolare, poi se non si potrà passeremo alle altre opzioni, tra cui anche quella di provare a terminare soltanto le Coppe Europee. Quanto al libro, qualche fanatico bianconero lo comprerà di sicuro. Del resto, ogni squadra, a prescindere dai colori ha i suoi fanatici… e ogni volta che provo a dialogare con qualcuno di loro sbaglio. Ragion per cui ormai vengono cancellati dalla mia WebSecurity ancor prima di arrivare qui.
      GLR

  5. Però, associare due termini come ODIO e SPORTIVO… a me sembra un ossimoro… Come può il più negativo tra i sentimenti essere associato ad un concetto di amicizia, di star bene insieme, di fratellanza come lo sport ? Ma siamo sicuri che si sia laureato ? O, magari, è una laurea farlocca ? O più semplicemente ha voluto grattare la pancia a quell’esercito sconfinato di idioti travestiti da supporters (la parola tifosi non m piace) al semplice scopo di vendere qualche migliaio di copie in più?

    • Certamente sì La finalità è proprio quella: guadagnare qualche soldo grazie ai fanatici…non vincerà il Pulitzer, ma contento lui…
      GLR

  6. Fabio Primo // 10 maggio 2020 a 15:47 // Rispondi

    Mi sembra che Chiellini abbia scritto nel suo libro quello che la maggioranza dei tifosi juventini voglia leggere dal capitano e da giocatore di lungo corso della propria squadra. Se fai un libro insipido , pieno di banalità e buonismo sportivo alla fine vendi 100 copie ad amici , parenti , compagni di squadra e stop. Cosa che neanche la casa editrice sicuramente gradirebbe .

  7. Precisare non ha senso.. l’hai scritto e se intendevi “sportivamente” lo sottolineavi al momento della stesura della bozza..evidentemente è un fanatico quanto i tifoidi fanatici della peggio specie..e la laurea non è sintomo di intelligenza,certifica solo la tua istruzione..basta vedere i laureati al governo…

    • Faccio una battuta…Quelle sono lauree triennali… Certamente aver studiato fino ai massimi traguardi non sempre è indicazione di intelligenza,
      GLR

  8. troppa importanza a un giocatore pompato dalla mediocrità generale,ma normalissimo nemmeno paragonabile ad un Ferri, Vierchowood, Nesta, Cannavaro o Bergomi. Sull’uomo nemmeno lo considero,oltretutto se compro un libro di certo non è quello di Chiellini , Cassano e nemmeno Zanetti…. Le parole di Chiellini sono quelle di un tipico giocatore mediocre che essendo tale tecnicamente si vende con queste uscite. Vedi ciò che R9 ha detto sullo scudetto del 98 della Juve…altro livello altro giocatore

  9. Terrificante, sinistra e colma di brividi presagistici la frase di Balotelli ‘Chissà domani cosa dirai dei compagni di oggi’
    Mette i brividi.
    Sebbene siano pochi dei compagni odierni di Chiellini che devono aver paura.
    La scelta di Balotelli e Filippo non è certo casuale.
    Il consenso popolare è stato assicurato al pari del successo pubblicitario alle vendite.
    Forte con i deboli e debole con i forti.
    Inequivocabilmente, straordinariamente juventino.

  10. Buongiorno, sono rimasto anche io negativamente colpito da quello che il dottor Chiellini ha scritto. Ho sempre pensato che lo studio rendesse le persone migliori ma dopo queste sparate forse dovrò rivedere questo mio concetto. Saluti e complimenti per il suo lavoro. Stefano

  11. Intelligenza e titoli di studio non è assolutamente detto che vadano di pari passo…anzi… ci sono persone “ignoranti” straordinariamente più “colte” di certi presunti “istruiti”.
    Detto questo dico che Chiellini ha fatto il “furbo”, sapendo di farsi pubblicità.
    Chiudo dicendo che signori come Scirea e Facchetti si rivoltano nella tomba vedendo in che mani sono finite le loro fasce da capitano

    • Sì sì per carità … la laurea non è certo sinonimo di intelligenza,soprattutto quella moderna triennale….Resta il fatto che l’Italia è uno dei Paesi con meno laureati d’Europa e di solito questi discorsi mi fanno proprio quelli che hanno abbandonato presto gli studi.
      Lo dicevo solo perché nel caso di Chiellini mi pare che il suo percorso scolastico avrebbe dovuto portarlo a contatto con realtà assai più diversificate rispetto ad altri suoi colleghi aprendogli la mente
      GLR

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili