4UCL: Inter-Real Madrid 0-2

Video-editoriale del 25.11.2020
Agghiacciante a San Siro.
Inter ‘squadretta’ e Conte ‘allenatoretto’ sono reazioni di pancia ma non risposte. Per il potenziale, incluso il coach, non ho spiegazioni e da fuori nessuno può pensare seriamente di averle.

102 Commenti su 4UCL: Inter-Real Madrid 0-2

  1. Pasquale Somenzi // 26 novembre 2020 a 00:25 // Rispondi

    Prime 6 partite in casa della stagione con 13 gol fatti e 13 subiti. Non tanto per i gol fatti, ma per quelli subiti, eppure nella storia dell’Inter c’è persino una striscia peggiore con 16 reti subite in 6 partite in casa. Bisogna risalire fino al 1928, dal 11 marzo in poi:
    Inter-Torino 1-3
    Inter-Alessandria 4-3
    Inter-Bologna 3-1
    Inter-Juventus 1-4
    Inter-Genoa 2-2
    Inter -Milan 2-3
    bilancio totale 13 gol fatti e 16 subiti.
    Nel campionato 1954/55 c’è stata una serie di 6 partite con 13 gol fatti e 14 subiti.
    Nel 1950 una sequenza di 6 partite con 18 gol fatti e 14 subiti.
    Nel 1932 una sequenza di 6 partite con 23 gol fatti e 15 subiti.
    Nel 1927 una sequenza di 6 partite con 20 gol fatti e 14 subiti.
    Poi da ricordare le “perle” di Stramaccioni che nel 2012 ci regalò una striscia di 6 partite con 9 gol fatti e 13 subiti ed in quel caso, come oggi, ed a differenza del 1927, del 1928, del 1932, del 1950 e del 1954, almeno 2 gol subiti a partita.
    Poi nel 2013 sempre con Stramaccioni una striscia di 6 partite con 10 gol fatti e 17 subiti, quindi la peggiore in assoluto, ma in queste 6 partite c’è nientemeno che una partita con la porta inviolata, Inter-Parma 1-0 del 21 aprile 2013.
    Anche nel lontano 1925 c’è una sequenza di 6 partite con 17 reti subite, ma 18 fatti.
    Nonostante le 13 reti subite quest’anno , sono diversi i precedenti peggiori, con 17 reti come massimo negativo. Lo 0-2 in casa mancava dalla sconfitta con Hapoel Beer Sheva, da allora sono passate 99 partite casalinghe.
    Pasquale.

  2. Tre giorni fa mi sono innervosito per le parole di Conte su Vidal (pessimo fino ad ora) e Eriksen (trattato malissimo) perché le ho trovate fuori luogo e fuori dalla realtà oggettiva.
    Oggi purtroppo è successo tutto il peggio riferito proprio a tali dichiarazioni perché si è palesato il fatto che Conte per una sua battaglia personale ha puntato su un ex calciatore con problemi extra calcistici umiliando un talento ed un vero professionista. Questo ci sta costando la stagione e non è tollerabile

  3. Come spesse volte e’ accaduto quest’anno, un’ Inter messa male in campo, inizia con il freno a mano tirato e si fa mettere sotto dal Real che , invece, sa sempre cosa fare. Poi, rigore dubbio negato, e Vidal, che Conte metterebbe pure in porta, si fa espellere come un dilettante, spingendo l’Inter fuori dalla champions. Quest’anno, un gruppo vincente ed unito, non c’e’, ed Antonio non sa cosa fare.

  4. Ciao Gian Luca. Sinceramente vedo Conte quasi come smarrito, stanco, logorato dalla passata stagione e incapace di mettere la sua identità alla guida della squadra. Sembra che il primo problema di Conte sia Conte stesso. Anche perché l’allenatore non si discute, i giocatori (quantomeno la maggior parte), presi singolarmente, nemmeno, allora dove altro potrebbe essere il problema? Mi sembra che l’unica soluzione sia quella di avere pazienza. Ciao e grazie..e forza Inter!

  5. Caro GLR,
    lasciamo pure la gogna ai tifoidi, ma che ci sia un problema è oggettivo, nonostante la squadra sia stata migliorata. Temo un remake di Londra e Torino (d’altronde si studia la Storia per capire il presente) e che, complice gli effetti della pandemia (l’Inter ha finito per ultima), la squadra sia mentalmente scarica. Toccherebbe a Conte almeno provare a cambiare qualcosa, ma ne ha voglia?! Altrimenti rischiamo di buttare una stagione alle ortiche. Forza Inter sempre e comunque

  6. Ale, Mantova // 26 novembre 2020 a 01:16 // Rispondi

    Capisco il cordoglio per la morte di Maradona. Ma francamente, osservare 90 minuti di silenzio mi è sembrato esagerato

  7. Tu fai un discorso ampio, ma uno dei Real più squallidi della storia ha maramaldeggiato contro 11 (poi 10, perchè uno “col bagaglio di esperienza” si è fatto buttar fuori come un pollo) fantasmi svogliati.
    Siamo realisti. Stagione già buttata, Conte (che ha completamente smarrito la grinta) e squadra due corpi estranei.
    Vogliono (devono) continuare con lui? Prego, ma sarà sempre peggio: ormai è crisi vera (e nera). Ripeto, siamo realisti: dovessero perdere (male) anche a Reggio, che succederà?

  8. Ciao Gianluca,
    secondo me la parte più deludente e’ che l’Inter, al picco della forma, era più convincente l’anno scorso. Sicuramente i giocatori arrivati quest’anno hanno fallito nel far fare il salto di qualità alla squadra. Soprattutto i giocare di esperienza. Davvero una delusione, credo che quest’anno l’inter fara’ una stagione simile all’anno scorso, davvero un peccato.

  9. Ciao GL, bello il tuo editoriale, ma non concordo su due punti: 1) Conte ‘rimasto controvoglia’, secondo me ‘tenuto’ controvoglia e solo per evidenti motivi economici. 2) potenzialità della squadra: discrete, ma non abbiamo neanche un giocatore capace di saltare l’uomo, quindi gioco sulle fasce addio.
    Qui occorre un miracolo per riprendersi. Speriamo

  10. Ecco servito il Lippi bis. Per accontentare questo allenatore abbiamo preso un sacco di ex che l’anno prossimo ci faranno da zavorra sul mercato. Solo una risposta, via Conte e dentro… chiunque. Costa meno esonerare il gobbo o arrivare 6/7? Grazie a Vidal per l’esperienza da vincente che ci ha portato. Ciao Diego, fuoriclasse di un calcio che ho avuto la fortuna di seguire dal vivo.

  11. Ciao GLR, tutto vero e condivisibile. anch’io nn sono tra quelli che ragiona sul medio lungo periodo pero’ ad oggi è innegabile la responsabilita’ di conte sui risultati, piu’ in termini di gioco e mentalita’, che di vittorie. sta a lui trovare il bandolo della matassa e invertire la tendenza.il potenziale c’è, eccome e credo che sia la squadra + forte degli ultimi 8/9 anni. forza inter!!

    • Medio-lungo periodo? Se non si cambia – costi quel che costi – si ripete la stagione ’93-’94. Salvi alla penultima giornata. E senza vincere la Coppa UEFA perchè nel girone finiremo quarti, e con ignominia.
      La pensavo come lei, ma mi convinco sempre più che non c’è neppure il potenziale. Vidal e Kolarov impresentabili, Sanchez quasi, Handa in calo, Hakimi una delusione, Sensi sempre out, Lautaro testa al Barça, e a Lukaku e Barella (i soli decenti) sta passando la voglia. Dove vogliono andare?!?

  12. Penso ormai sia chiaro che non è una questione tecnica ma solo della mancanza di reale voglia delle varie componenti Inter di stare insieme nel proseguire un progetto. Dici bene le potenzialità ci sono, ma se non si riesce o meglio forse non si vuole (Conte é un ottimo Allenatore) metterle a terra non si va da nessuna parte. Capisco poi bene le difficoltà economiche del periodo, ma anche che ormai si rischia di buttare, per non avere i costi di un nuovo mister, molti più euro (Champions 20-21).

  13. Perché nessuno dice che l’Inter, da anni, si vende le partite? Il primo tempo sembrava un allenamento: non hanno corso, non hanno fatto un fallo, il tiro di Vidal al ventesimo è una comica, e l’espulsione poi…calcio scommesse EVIDENTE !!!
    Max

  14. Ancora a sperare , in che cosa non si sa…Acquisti sbagliati , allenatore demotivato , società disorientata . Puoi solo vivere alla giornata , con i fallimenti che si susseguiranno partita dopo partita. Il primo c’è già : fuori dalla champions . I prossimi: fuori dall’ europa settimana prossima , fuori dalla lotta scudetto per Natale

  15. Rispetto alla tua analisi va aggiunto che prima dell’espulsione..il real poteva cmq essere sul 3-0.Partita mai giocata: sembrava una esercitazione tra chi fa possesso e chi difende. Lo stesso difetto dello scorso anno, partite clou = scena muta, ma almeno c’era abnegazione.Squadre con budget inferiori ottengono risultati migliori perché GIOCANO A CALCIO, sfruttando il talento e non solo l’atletismo e la sola verve della Lula.
    Ps: Se i giocatori poi hanno capito lo scazzo Conte/società ci marciano

  16. “QUO VADIS Inter?”

  17. Caro Gianluca la questione è molto semplice (si fa per dire) Conte finita la scorsa stagione con le sue dichiarazioni e con il suo intento di farsi licenziare ha tradito la squadra. I giocatori non lo seguono più. Probabilmente anche lui non mette piú quella sua voglia di vincere ai giocatori. Come ho già detto più volte: si sta limitando di svolgere le sue mansioni in modo ordinario come un semplice dipendente. Vuole essere licenziato. Questo i giocatori lo sentono e questo si vede in partita.

  18. Alberto Ravera // 26 novembre 2020 a 07:18 // Rispondi

    Caro GLR mi spiace ma questi siamo noi. Non ci sono scuse o alibi ma una squadra così è un vero dispiacere per chi ha l’Inter nel cuore. A mio parere non abbiamo un gioco non abbiamo chi crea gioco. Perché quando vedo giocare i nostri avversari ho sempre l’impressione che sappiano cosa fare con la palla mentre noi no. Con i dovuti paragoni mi sembra la Ferrari di questo mondiale di F1. Meglio organizzarci oggi per il prossimo anno e finire questo con dignità.

  19. Lukaku ha vagato per tutto il campo : nullo anche lui. Chi doveva dargli qualche pallone? Lockdown : meglio starsene a casa … ad onorare i colori nerazzurri ci pensi la meravigliosa DEA

  20. errare è umano ma perseverare è diabolico. Conte deve andare VIAAAAAAAAA. ORA!
    la squadra la sceglie lui, la mette in campo lui, la allena lui, la mentalità la da lui alla squadra.
    e questi sono i risultati di mr 12 milioni. E’ chiaro che conte sta facendo di tutto x farsi mandare via e continuare a prendere lo “stipendio”. E questo signore vorrebbe il bene dell’inter?

  21. Imbarazzanti.
    O reagiscono e vincono a Sassuolo, altrimenti meglio mettersi il cuore in pace e chiudere questo progetto.
    A centrocampo, Barella a parte, non c’è nessuno che corre e detta il passaggio.
    Sembra un presepe vivente l’Inter.
    Lautaro non ha neppure provato a sudare. Lukaku non l’ha mai vista. Gagliardini sembra un pesce rosso in mezzo ai piranha.
    Pazzesco.
    Abbiamo fatto ridere l’Europa, con in panca uno che prende 12 milioni l’anno, ed il suo amichetto cileno 7,5.
    Vergogna.

  22. Dal famoso incontro Conte è cambiato e anche l’atteggiamento della squadra in campo. Si è rotto qualcosa… non stiamo a raccontarci le favole è continuamente a giustificare le prestazione. Quest’anno ogni partita parte in modo sbagliato… ma ricordi l’anno scorso quando a Barcellona siamo andati per 60 minuti a dominare ed eravamo inferiori a quest’anno… non ho parole… l’unica è un pensiero al grande DIEGO! Calcisticamente parlando tra (o) il più grande! Amala

  23. Secondo me l’ Inter è un’accozzaglia di figurine, di ottime figurine, ma questo non basta per fare una squadra di calcio.
    Aggiungi un’ottimo allenatore “integralista” che vuole giocare SEMPRE con il suo modulo senza valutare le caratteristiche tecnico/atletiche della rosa.
    Aggiungi delle frizioni e/o imposizioni tra dirigenza ed allenatore post villa Bellini.
    Risultato: altra stagione da buttare!
    Io ho giocato 12 anni in C1 e stagioni cosi sono difficili da raddrizzare.

  24. Personalmente vedo un’involuzione rispetto al finale di stagione, sembra un’inter demotivata e senza idee.
    Palloni giocati a casaccio, difesa da lega pro con tutto rispetto per quest’ultima…
    I cambi vengono fatti sempre in ritardo, il modulo non viene cambiato mai, ma davvero siamo sicuri che Conte sia l’uomo giusto?

  25. Buon giorno Gianluca faccio parte di quella parte di persone che legge e segue con interesse i suoi editoriali , che trovo sempre molto equilibrati, e anche dopo una serata come quella di ieri sera davvero non si capisce come ci sia un involuzione cosi’ evidente, ma sta di fatto che la stagione pur senza coppa non puo’ finire oggi , ma credo che la societa’ una riflessione debba farla e cioe’ continuare questo percorso minato, oppure cerco di avere obbiettivi campionato E.L. e coppa italia?

    • Alla sua domanda deve rispondere Suning se ha voglia di spendere 100 milioni lordi, facendo due conti, per il cambio Conte-Allegri e rispettivi staff
      GLR

      • A quanto pare (vedi Villa Bellini) non vuole ma presto potrebbe DOVERLO, fare…
        Ormai sono in caduta libera, difficile rimettere la barra a dritta a breve. Vincere aiuta a vincere… perdere, a perdere sempre più. Basta trovare chi corre 90′ e 3 gol sul gobbo son sicuri. Il Sassuolo corre. E tanto…
        Quelle maglie inguardabili, poi, menano pure sfiga! Rappresentano alla perfezione questa stagione a zig-zag, come su una strada sdrucciolevole (hai presente il cartello?). Occhio a non sbattere.

  26. Dal “patto” di villa Bellini ne è uscito un Conte scazzato, ma conscio di una forza contrattuale inattaccabile, a meno di sparate fuori luogo che difatti ha completamente rimosso dalla sua comunicazione. In pratica società sotto “ricatto” di un allenatore senza entusiasmo, ma che imporrà la sua presenza fino all’ultimo centesimo previsto dal contratto. Andrebbe comunque ricordato ai vari attori in causa che la passione dei tifosi merita un po’più di rispetto.

  27. Sono molto dispiaciuto constatare che ormai la squadra non è più contiana. E’ evidente che le idee e progetto di Conte non sono seguite dai giocatori. Ho sempre difeso l’allenatore perchè chi va in campo deve sempre dare il massimo ma sono diverse partite che regna lo scarso impegno e la non qualità. Si sbagliano semplici passaggi e si subisce sempre il gioco da ogni squadra avversaria. Stiamo buttando via l’ennesima stagione e progetto. Giocatori, allenatore e società dovrebbero VERGOGNARSI.

  28. Verrebbe da dire la solita Inter il solito Conte europeo = il solito suicidio. Dopo Villa Bellini scrissi qui che i rapporti non sarebbero stati più gli stessi all’interno della società, della squadra forse è lì che vanno cercate e probabilmente trovate le motivazioni di questa situazione, mancata crescita addirittura involuzione.
    Non entro nel merito dei singoli perché si acuirebbe il flop di Conte sul fronte mercato, due nomi su tutti, Vidal, Gagliardini, solo Lukaku lo salva.

  29. Volevo solo sottolineare che le partite importanti con squadre di livello l’Inter non le vinceva neppure lo scorso anno. La squadra va in campo non so se impaurita o se troppo tesa, il risultato è questo. Credo che Conte non dica ai suoi giocatori andate in campo e divertitevi,come dice Mancini, e questo a mio avviso è un fardello che pesa su questi “professionisti ” strapagati che hanno bisogno dello psicologo per andare a lavorare

  30. Ciao GLR, dipende da cosa intendi per potenziale importante. Da tempo dico che 6/7 sono molto buoni ma il resto è in fase nettamente calante. Sono troppi a fine corsa: Young, Handa, Kolarov, Ranocchia, Dambro, Vidal, Darmian, Perisic, Sanchez, Vecino, Naingo. E’ gente che è arrivata a zero o non si è riusciti a cedere perchè questo valgono. I nomi dicono altro ma la sostanza è questa. Scelgano tecnico che vogliano ma che si aggiungano pezzi per volta con pazienza a quei 6/7. Non vedo altra via

  31. Ciao GLR ma a te non sembra di vedere sempre stesse situazioni, un eterno dejavu? concordo sul potenziale della squadra ma sembra non sia gestita correttamente dal punto di vista fisico,psicologico e tattico e,cosa forse più grave, spero tu mi smentisca,qualcuno in società non sostiene la linea Conte. Su questi un appunto: se becchi goal a ogni partita qualcosa non va se altri colleghi consigliano più copertura prova…il saggio è diventato tale con l’esperienza acquisita da propri errori..Davide

  32. Maurizio Damiani // 26 novembre 2020 a 09:07 // Rispondi

    Situazione surreale Gianluca, surreale.
    Potrei dire Conte tradito dal suo giocatore, nella partita più importante. Ma fosse solo questo il problema..
    La squadra è forte, in ogni reparto. Ma non va.
    Qua stanno regredendo tutti, dopo che tutti hanno fatto bene nelle loro nazionali. Aiutoooo

  33. Condivido in pieno quello che hai detto e spero che con questa partita abbiamo toccato il fondo, ma ho i miei dubbi, purtroppo questa squadra non ha ne gioco ne anima e il volersi fossilizzare sempre con gli stessi interpreti è solo negativo. Temo che se le cose non cambiano a fine stagione ci sarà più di qualcuno che non rinnoverà e se ne andrà e dovremo ricominciare a imbastire una nuova squadra. Forza Inter sempre e comunque e in particolare modo adesso.

  34. hai detto bene: l’anima di questa squadra è stata smarrita. il motivo lo sanno solo Conte ed i giocatori e forse è da ricercare nel famgerato meeting di Villa Bellini. amala sempre e comunque

  35. Siamo troppo brutti per essere veri.
    Hai detto con il Toro che i giocatori sono per l’allenatore, sembra che non sia così, questi hanno bisogno di una scudisciata.
    La società deve intervenire facendo voce grossa nello stesso momento con allenatore e giocatori.
    Suning per non tirare fuori le palenche rischia di portare a casa 0 euro.
    PS 1998 Inter-Real 3 1, dopo la magica serata al Meazza 5g dopo Moratti esonera Simoni! Dove sei Moratti?!
    A M A L A

  36. “Potenziale importante e terrificante ciò cui assistiamo”. L’anno scorso Antonio ha messo su qualcosa di importante (finale EL e piazzamento serie A).
    Ora si è svuotato tutto lui la squadra la dirigenza e ciò è terrificante. Cosa farei in questa situazione se fossi il Padrone: 1. Chiamerei Moratti con un ruolo istituzionale (ci vuole cuore) 2. Ricreerei tutte le condizioni per rivalutare al ed il meglio della rosa e questo impone che non ci siano capricci, egoismi strategi / moduli / filosofie

  37. Conte parla di “voglia ed impegno” avrà visto l’Atalanta, stessi colori sociali. Peccato per l’assenza di un altro suo pallino: Kolarov! Avrebbe senz’altro cambiato la partita. Pòra Inter!

  38. Diego Raimondi // 26 novembre 2020 a 09:46 // Rispondi

    Che avremmo perso male, lo avevo già intuito dalle parole di Conte e Handanovic nella conferenza stampa prepartita. Un mucchio di banalità da cui traspariva netta la sensazione di una mancanza di consapevolezza della situazione. I vincenti non parlano così e di certo non con quelle facce da rassegnati. Pagheremo amaramente le conseguenze dell’autentica farsa di Villa Bellini. Impazzisco pensando allo sfacelo che stanno combinando presunti nr 1 come Marotta e Conte.

  39. Va bene tutto ma non dirmi che se non ci fosse il problema dell’ingaggio non esonereresti Conte, perché é chiaro anche alle pietre che sta rimanendo controvoglia solo in attesa di essere esonerato per non perdere il bottino. Io non so cosa sia successo di preciso nel teatrino di questa estate ma Conte non sta più allenando (così come fece con il Chelsea) e i giocatori lo sanno…pur peccando di retorica dico che ci vorrebbe una forte scossa ma purtroppo é un situazione senza uscita, costa troppo

  40. Da sempre mi allineo a te quando specifichi che scagliarsi contro l’allenatore ai primi scricchiolii è deleterio e statisticamente poco costruttivo. Mi viene difficile però, in questo contesto, non attribuire responsabilità a Conte. I giocatori sono legati, impauriti, prigionieri. Ad eccezione di Barella, nessuno sa cosa fare, e se gli viene un barlume di iniziativa sembra dire: oh, no, scusa, torno nei ranghi. Il fatto è che….non c’è via di uscita. Che facciamo ? Con questi costi ?

    • Sono curioso di vederlo anch’io… per Conte e Allegri con staff subito ci vogliono 100 milioni…Suning ha voglia di spenderli, senza contare che sta per perdere anche gli introiti di questa Champions?

      • OK, Gian Luca, ma… per colpa di chi (soprattutto) li sta perdendo? E da quel che scrivono in tanti (e concordo) Conte “non ne ha più voglia”. Non credo però che ci sarà qualcun altro disposto a prenderlo a breve come allenatore. L’Inter ha bruciato anche lui…
        L’unico “sopravissuto” alla snervante panca interista pare essere il Mancio. Che, sinceramente, a questi lumi di luna riprenderei al volo. O lui o Allegri. Ma non sono gratis, e io non sono Suning, purtroppo (parlo di $$$… 😉 ).

  41. Il coach nelle sue certezze granitiche parla solo di furore. Secondo me se la canta e se la suona, senza mai una autocritica. Direi, da profano, che ormai è un corpo avulso da squadra e società.

  42. Imbarazzante partita con il Real che non schierava i migliori: Ramos-Casemiro (solo45min)-Benzema. Conte é l’unico responsabile, capisco che sia rimasto contro la sua volontá ma quando ti pagano 12M all’anno devi essere un professionista e fare il lavoro per cui ti hanno assunto, se no te ne vai.
    Peró sembra che la dignitá, la correttezza e l’onore non siano valori importanti davanti a 12M. Mi é venuto in mente il suo discorso sui giocatori esperti e che hanno vinto qualcosa nella loro carriera

  43. Sì, convengo GLR. Manca la scintilla che accenda la squadra. Partita bruttissima, l’inizio è stato come nel derby, peraltro con rigore identico. Dobbiamo trovare la forza di tirarci su come gruppo, inutile pensare al colpevole, è il gruppo che non sta andando e il gruppo deve tirarsi su: allenatore-giocatori-dirigenti-proprietà. Fuorviante pensare a esonero o dimissioni, se il progetto è almeno triennale accettiamo il momento buio e esortiamo costoro a trovare la quadra: siamo a novembre!

  44. Ma siamo sicuri che la squadra sia con il Mister? Barella e Bastoni ancor di più sono reduci da 3 splendide prestazioni con la nazionale, così come Lukaku Hakimi e Lautaro. Siamo al punto più basso e dopo l’addio all’Europa è probabile vederla con il binocolo il prossimo anno.

  45. spiegazioni semplici, squadra sopravvalutata, acquistati uno scarto della Roma di 35 anni e uno del Barca di 33 anni(colui che tu e parrucchino vi portereste anche in guerra..) Hakimi involuto come il ns gioco e Eriksen lo metto tra gli acquisti del 2020 non adatto come Vidal…al gioco del mister. Nessuna alternativa tattica al 3-5-2, centrocampo tecnicamente imbarazzante. Se fosse un uomo vero Conte dovrebbe dimettersi. Non si può pensare di impostare una squadra sul solo furore agonistico

    • Quelli che parlano di dimissioni probabilmente si dimettono a loro volta ogni giorno se non sono all’atezza della situazione, da uomini veri. D’altronde anche qui non è che si possa parlare seriamente con tutti.
      GLR

      • Quelli che parlano di dimissioni si fanno il culo 12 ore al giorno per 2mila euro al mese, un privilegiato che in banca ha soldi per vivere di rendita lui e 10 generazioni, dovrebbe avere l’etica di mettersi in discussione. Nel mio mondo se non lavori al meglio non esistono le dimissioni, ma il licenziamento senza buona uscita.

        • Anche nel mio mondo, tranquillo…soprattutto nel mio mondo, ma il calcio-business NON è vita reale, dove non esistono ‘dipendenti allenatori o giocatori’ che guadagnano più degli amministratori delegati…che paragoni fai? Il calcio purtroppo non ha nulla di vita reale. Certi guadagni non sarebbero realizzabili in dieci vite reali di cento persone. E nel calcio di oggi non c’è nulla di etico.
          GLR

  46. Ciao GL. Dopo aver visto la partita e sentito il tuo editoriale che dire, conferma la mia impressione ossia siamo entrati in un tunnel dove a oggi non si vede la luce (e non se ne capisce il perche’ SIAMO ENTRATI IN QUEL TUNNEL) se in campionato c’e’ tutto il tempo per recuperare, in Champions lasciamo stare. Almeno cerchiamo di arrivare terzi. Magra consolazione ma questo passa il convento. Detto da me che sono quasi sempre positivo pensa gli altri.
    Sempre Forza Inter.
    SEMPRE E COMUNQUE.

  47. Buongiorno Gianluca, la partita di ieri sera secondo te non certifica il fatto che Conte non sa più cosa fare? Oppure, peggio ancora non ha più voglia di stare dov’è? E dell’ingresso di Eriksen cosa mi dici? Io sono un nostalgico di Spalletti, l’ho sempre difeso e magari non sono obiettivo… Aiutami per favore a capire.. Buona giornata e sempre forza Inter.

    • Non sono in grado di spiegare quest’ultimo periodo…Villa Bellini, Conte rimasto controvoglia, ecc…, tutte spiegazioni verosimili ma comunque parziali perché c’è un concetto di professionalità che viene prima di tutto e che mai avrei pensato di dover tirare fuori con Conte.
      GLR

  48. Ciao GLR, questa stagione mi ricorda molto il 98/99, che partivamo come favoriti, dopo il 2.o posto dell’anno prima. Eravamo convinti di spaccare il mondo e siamo finiti ottavi, pur con Ronaldo e Baggio in attacco. Spero di sbagliarmi.

    • Purtroppo ora anche a me…quell’anno cambiammo 4 allenatori e fu un disastro ma c’era Moratti, ora sono curioso di vedere se Suning ha voglia di spendere 100 milioni di euro lordi per Conte e Allegri con i rispettivi staff.
      GLR

  49. pietro mattaini // 26 novembre 2020 a 11:26 // Rispondi

    Senza parole…..dico solo siamo la squadra in Europa che fa più passaggi
    all’indietro! Per passare la metà campo di media 12-14 passaggi. Per tutti i giocatori la prima opzione è il passaggio indietro e mai in avanti. ciao e sempre forza Inter

  50. Anche oggi la colpa è di Ranocchia.. Non può guadagnare 2 mln di euro per stare in panca.

    • A me sembra strano che qualcuno possa dare un lavoro a te, ma probabilmente non è così, con le cazzate che scrivi…Poveretto…
      Se tra le tante questa ti pare una roba geniale o sei un parente di Ranocchia o i problemi seri li ha chi vive con te,
      GLR

  51. Ciao GL, dopo lo scempio e la mediocrità del primo tempo ne ho avuto abbastanza. Ho spento il televisore e mi sono messo a leggere. Abbiamo fatto peggio del primo tempo col Toro e ce ne vuole di impegno per riuscirci. La squadra non supporta Conte ma lo “sopporta” perché sa che non ci sono alternative. Le colpe sono della società, del tecnico e dei giocatori. Non necessariamente in questo ordine. Sicuramente quelli che hanno zero responsabilità sono i tifosi costretti a spettacoli disarmanti.

    • I tifosi non hanno alcuna colpa, ci mancherebbe, cosi come i giornalisti, anche perché a differenza di quel che credono non hanno alcuna incidenza.
      GLR

  52. NON e’ ammissibile presentarsi, come INTER, in campo in questo modo.
    Mi aspettavo almeno delle scuse da Marotta, Conte e Handanovic.
    Squadra che ha mollato l’allenatore, purtroppo urge cambiare.
    Ho visto Inter scarsissime, ma con orgoglio e carattere, questa sinceramente e’ ben peggio

  53. Ciao GL, il gap fra noi e i gobbi è diventato abissale. Loro sono scesi in B, mantenendo i loro campioni sono subito risaliti in A. Hanno costruito lo stadio di proprietà, vinto non mi ricordo quanti scudetti e coppe varie, ceduto giocatori facendo plusvalenze (Pogba) continuano a vincere e migliorare, mentre noi ci affannavamo dietro a Gabigol, Joao Mario e Dalbert hanno portato a Torino il più grande calciatore del mondo. Il confronto è impietoso. Sono stati più bravi e capaci di noi. Amen!!!!

    • Lo dico da anni ma secondo qualche mentecatto che ogni tanto passa da queste parti è sacrilegio!
      Purtroppo per loro faccio il cronista e come tale osservo e racconto quel che succede, non il social-hater con strumenti culturali limitati.
      GLR

  54. Non voglio per forza di cose trovare un aspetto positivo, però penso che finalmente dopo anni abbiamo un dirigente capace ed esperto come Marotta. La situazione è critica e mi fido della decisione che adotterà lui, nella speranza che sia lui a decidere. Certo sapere cosa è successo a Villa Bellini renderebbe tutto molto più chiaro.

  55. E’ evidente che non siamo all’altezza di partecipare a questa competizione, e’ evidente che il patto di villa bellini non ha evitato il peggio.

  56. Comunque bisognerebbe che qualcuno riporti questo piccolo personaggio nel mondo reale. Si è presentato a Villa Bellini convinto che le sue volgari sclerate pubbliche gli garantissero 24 mln di euro e tanti saluti. Visto che ciò non è stato ha deciso di punirci con la sua presenza demotivata e demotivante pateticamente mascherata da un atteggiamento finto riflessivo e dalla panzana del percorso da godere. Il progetto tecnico non esiste più perché lui è il primo a non crederci più.

  57. Sono d’accordo con te sulla prestazione imbarazzante non sul potenziale: come già detto altre volte la squadra quest’anno si è indebolita con la cessione di Godin e Candreva (non certo dei fenomeni ma che avevano fatto bene) e l’arrivo dell’inguardabile Perisic e del dannoso Vidal. Hakimi come capita purtroppo spesso a noi si è già perso! Su Eriksen meglio tacere. Max

  58. Claudio Raco // 26 novembre 2020 a 12:53 // Rispondi

    Game over. Conte è l’allenatore, quindi per definizione per me ha sempre ragione. Ma qualcuno in Società dovrà spiegare (perché tanto lui non lo farà mai) perché se voleva giocatori esperti ha eliminato Godin per un paracarro inutile e da ieri anche dannoso. Poi lui saprà meglio di noi perché Gaglia si e Eriksen no (cosa dimostra Gaglia più di Eriksen, oltre a un’inutile fisicità?). E poi ci spieghino perché Darmian, dopo prestazioni convincenti, naturalmente è sparito dai radar.
    Claudio – Parma

  59. Bruce Germania // 26 novembre 2020 a 13:01 // Rispondi

    Perfettamente d´accordo. Per quanto attiene il “coefficiente di bruttezza” aggiungerei che lo stesso, oltreché che con le potenzialità della squadra, va rapportato con l’intrinseca importanza che aveva la partita.Uno scempio.I problemi certamente vanno oltre il singolo. Però da osservatore esterno mi chiedo il perché di quel trattamento riservato ad Eriksen. Vidal sarà pure un pupillo del mister, ma da inizio stagione sta collezionando errori che tuttavia non gli hanno mai precluso la titolarità

  60. Non capisco cosa abbia portato Conte a cambiare un sistema di gioco che l’anno scorso comunque ha dato dei risultati. Vidal non è Maradona, siamo una squadra piena di giocatori di gamba ma non di estro, a parte Sensi sempre infortunato ed Eriksen fuori dal progetto. Ma è così complicato fare marcia indietro? L’ego di Conte è troppo grande? Non credo che con Kantè sarebbe stato diverso quindi ha sbagliato le valutazioni e deve cambiare adesso, inutile fare 10 belle partite a fine stagione

  61. Faccio molta fatica ultimamente a vedere e commentare le partite dell’ Inter, come hai detto tu, deludente, molto deludente, giocano da squadretta e quelli che avrebbero dovuto essere i trascinatori della squadra si stanno rivelando delle zavorre. Spero assolutamente in un cambio di testa e atteggiamento da parte ditutti perché a volte sono incommentabili.

  62. Buongiorno, da oggi abbiamo una certezza, la squadra non è con l’allenatore. Ci sono giornalisti prezzemolati che vi diranno il contrario, ma da quello visto sul campo nessuno segue i dettami tattici…la soluzione piu’ semplice e’ l’esonero e una forte presenza dirigenziale a sostegno di chi subentra, per il resto si vedrà.
    La stagione non è persa, ma il distacco tra squadra e allenatore è palese a tutti anche a quelli che dopo 0-2 di Torino parlavano di reazione.
    Saluti a tutti

  63. Andrò controcorrente, ma noi poveri interisti ci siamo illusi che dopo 10 anni l’arrivo di Conte portasse un vero cambiamento. Siamo arrivati secondi perchè altre squadre hanno avuto un sacco di problemi; senza Covid la Lazio sarebbe arrivata davanti e il Napoli con Gattuso tutto l’anno, idem. La Dea ha puntato sulla CL… altrimenti saremmo arrivati 4°-5°. Il gioco monocorde era già in affanno a febbraio. L’acquisto di Eriksen è stato assurdo, non per lui, ma perchè nessuno lo voleva.

  64. Non si dimettono solo coloro che non sanno affrontare la realtà ma anche coloro che, a fronte di un lautissimo stipendio, devono prendersi la responsabilità del disastro che stanno combinando.
    Certo non si dimetterà, però faccia attenzione xché rimanendo qui senza vincere NULLA non gioverà alla sua tanto sfolgorante carriera…
    È rimasto malvolentieri, non gliene frega nulla dell “Inter ed è impensabile che i giocatori lo seguano…. Sta facendo solo danni, a sè e alla squadra.

  65. Ho visto un real che sa giocare a pallone, che sa quando è come passare la palla. Loro in 3 passaggi impostano il gioco. Barella e giovane e deve crescere, certi errori da parte sua li accetto, può diventare il nostro iniesta perché ne ha le capacità tecniche.Vidal fino all’altro giorno giocava con Messi Suarez e Griezmann non con gagliardini .

  66. L’assenza di mercato estivo ha fatto il resto. Avere voluto solo anziani, senza programmare nulla è un fardello che ci porteremo dietro per anni. E’ evidente che la “punizione” di non essere cacciato ora Conte la faccia scontare a tutti e la squadra ha percepito che non c’è futuro. Solo una vera scossa potrebbe cambiare qualcosa, con un gioco diverso ed il recupero di elementi trascurati. Ma Suning vuole davvero spendere un sacco di soldi per questo cambio? Allegri a parte, a chi pensare?

  67. Un osservazione d’ambrosio aspetta sempre che l’avversario li venga contro per passare la palla invece Sergio Ramos (un esempio) la gioca direttamente non aspetta che sia l’altro a decidere. Poi Eriksen forte o scarso me ne frego, ma i passaggi che fa quegli sono passaggi che si fanno ha un certo livello!!! Se il mister dice che dobbiamo correre più degli altri e che tecnicamente è tatticamente non siamo al loro livello e a ragione !!! Saluti dalla Svizzera interna

  68. Sostenevo Conte a spada tratta fino al calcio d’inizio di ieri ma qui ormai non si tratta più di sostenere questo o quello ma del bene dell’Inter. Chiaro che il cosiddetto patto di villa Bellini si sta rivelando il più grosso flop da presidente di colui che ne e stato il kingmaker, ossia Zhang junior. Oltre alla mancanza di passione l’inesperienza della proprietà si sta rivelando drammaticamente.

    • Tutte cose che purtroppo avevo già messo in luce anni fa ma c’era gente che mi insultava, i ‘ciniselli’ come nostalgico di Moratti, quando in realtà io non ho mai guardato indietro ma sempre avanti.
      GLR

      • Scusate ma secondo me la proprietà ha fatto comunque bene, altrimenti si tenevano Spalletti. Conte, un top coach, non era licenziabile e tutti contenti. Gli hanno preso tutti o quasi, la rosa è di prim’ordine. Forse quello che dovrebbero fare adesso è tirargli un po’ le orecchie perchè è un dipendente che non rende per quello che prende: se la squadra non ce la fa a seguirti, hai l’obbligo di provare una soluzione diversa. Con che faccia si presenterà poi a Gennaio a chiedere rinforzi?

        • La domanda che farei a Conte: “Secondo lei questa squadra giocando in un altro modo farebbe peggio?”. Giusto per capire se per lui siamo messi male o se, invece, è solo la sua nuova filosofia di gioco che non viene assimilata. In quest’ultimo caso dovrebbe darsi lui per primo una regolata e tornare sui suoi passi.

  69. Inter – Borussia 2-2, rigore del pari regalato da Vidal. Shakhtar -Inter 0-0 Lautaro sbaglia un gol a porta vuota, Real – Inter 3-2, Hakimi fa il retropassaggio a Benzema, Inter – Real 0-2 , Barella dopo 5min regala il rigore al Real, al 32. Vidal si fa espellere. Tutta colpa di Conte? Abbiamo davvero una squadra forte come si diceva?

    • Analisi lucida tra tante reazioni di pancia…Infatti si vince tutti insieme e si perde tutti insieme… quixtra,gli italioti perde sempre e solo l’allenatore, si chiami Pioli, Spalletti o Conte, e vincono gli altri
      GLR

      • In pratica ci siamo autoeliminati dalla Champions ( salvo improbabili ribaltoni). Che amarezza!

      • È anche vero che non mi sembrano episodi fuori contesto, sono maturati in un clima di mancanza di tranquillità e inferiorità percepita costante. Il furore dell’Inter dei primi mesi dell’anno scorso, evidentemente copyright Conte, è solo un ricordo.

  70. cervellieri luigi // 26 novembre 2020 a 16:41 // Rispondi

    Ciao GLR ho 72 anni e amo l’INTER da quando ne avevo 6. Ho visto giocare e trionfare la grande INTER di Herrera e mi dispiace per i bambini di oggi che hanno visto solo le INTER peggiori. Adesso è troppo facile dirlo ma io l’ho sempre affermato: a parte Trapattoni e pochissimi altri tutti gli ex Juventini passati in Nerazzurro non hanno lasciato alcuna traccia positiva ma qualcuno l’ha invece lasciata in necogativo. Mi riferisco a Tardelli il quale da allenatore ha avallato la cessione di Pirlo.

  71. Che Conte sia svuotato e rimasto contro voglia mi sembra assodato, che la squadra non lo capisca o lo segua altrettanto, c’è una soluzione al cambio allenatore senza spendere i 100 milioni che si dicono, riprendere Spalletti per questo anno, secondo me non fa peggio di Conte.

    • Ancora con Spalletti, ignorando che i rapporti con Suning si sono ulteriormente deteriorati quando ha chiesto la buonuscita per andare al Milan che poi ha preso Pioli.
      Si riesce almeno ad evitare il fantacalcio?
      GLR

  72. Ciao, di 2 (o 3) anni di Conte ricorderò solo la compostezza ed il sincero rammarico mostrato nel minuto di silenzio di inizio partita. Un passo avanti, avrei scommesso che non avrei ricordato nulla del suo passaggio all’inter.

  73. Domanda al cronista con esperienza: dato che Conte mi sembra oramai un corpo estraneo e lo spogliatoio un accrocchio di tizi che passano di lì per caso (vedi arrabbiatura di Lukaku) e certificata l’impossibilità/indisponibilità a svenarsi per Allegri potrebbe avere un senso cacciare Conte per Spalletti?
    Il tecnico di Certaldo non mi pare abbia fatto male ed esperienza nel sistemare-gestire spogliatoi in crisi mi pare ne abbia.

    • Ancora con Spalletti, ignorando che i rapporti con Suning si sono ulteriormente deteriorati quando ha chiesto la buonuscita per andare al Milan che poi ha preso Pioli.
      Si riesce almeno ad evitare il fantacalcio?
      GLR

      • Eppure una soluzione dovranno trovarla: è palese che con Conte è finita, e continuare la commedia può solo nuocere.
        E tanto, secondo me…
        Al 90′ (fatti salvi i recuperi) di Sassuolo-Inter l’ardua sentenza. 😉

  74. Claudio Fusco // 26 novembre 2020 a 22:47 // Rispondi

    Io penso che La Rosa dell’inter sia sopravvalutata, fin dell’anno scorso. Si è arrivati secondi e in finale di coppa, ma giocando soprattutto sui nervi e sull’agonismo, e cosi non si va lontano. L’inter non ha giocatori per reggere a certi ritmi per troppo tempo, e quindi, fin dalla finale di coppa, è schiantata. Le grandi squadre sanno gestirsi, vincono molte partite giocando al 50%, e poi nei big match danno il massimo. Se i nostri non danno il 110%, non vincono con nessuno.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili