27C: Inter-Sassuolo 3-3

Serie A, 27.a giornata, 24.6.2020

42 Commenti su 27C: Inter-Sassuolo 3-3

  1. Pasquale Somenzi // 25 giugno 2020 a 01:23 // Rispondi

    L’ Inter subisce 6 gol dal Sassuolo tra andata e ritorno, ci era riuscita per
    ultima la Fiorentina nel campionato 2016/17 sconfitta 4-2 a Milano e poi vincente 5-4 in casa (tot. 7 reti).
    L’Inter non subiva 3 reti in casa dal 28 aprile 2018 (2-3 con la Juventus).
    Sono inoltre 8 le partite consecutive in cui l’Inter prende gol in casa, contando tutte le competizioni e ciò non succedeva dal 2012, infatti ricordo che quando Stramaccioni sedette sulla panchina subì sempre gol nelle prime 10 partite interne.
    Ormai quinta partita di fila in casa contro il Sassuolo senza vincere, mentre l’ultimo 3-3 casalingo risaliva al 8 dicembre 2013 contro il Parma.
    Pasquale

  2. Gagliardini da “imprevisti” perciò come puoi vincere?

  3. Dobbiamo essere ottimisti, bicchiere mezzo pieno. Mezzo scudetto, mezza coppa. L’unica cosa totale è la delusione. Mariolino, intercedi per la tua squadra, dove anche il tuo destro sarebbe determinante!

  4. Sono furente. Cercherò di sbollire la rabbia pensando che , con un po’ di attenzione, dovremmo comunque riuscire a centrare l’unico vero obiettivo di stagione, ossia la zona champions. Che poi è esattamente lo stesso risultato degli ultimi due anni, quando avevamo una squadra costruita intorno a Icardi (quello che l’anno scorso ha marcato visita per 51 giorni), senza Lukaku, Sensi, Barella, Bastoni, Godin, Eriksen …

  5. I punti e la classifica dicono “il massimo” che ci si può attendere da questa squadra. Le ultime prestazioni, poi, e la pochezza (seriale) di qualcuno la dice tutta sui “sogni” che qualche tifoso ha creduto di inseguire. Niente più sogni, per quest’anno, ma qualche “vuoto” … a perdere.

  6. Vecchio dimittik // 25 giugno 2020 a 06:38 // Rispondi

    Conte è un buon allenatore ma come altri in passato, non ha capito dove è arrivato. Dire che giocheremo 12 finali e alla seconda partita fare 6 cambi, significa prenderci in giro.
    Un centrocampo con gagliardini e borja non può durare 95 minuti. Li soffrivamo troppo. Ma barella e asamoah erano morti? E poi basta dirsi soddisfatto dopo ogni debacle, noi non lo siamo e abbiamo gli occhi per vedere. La squadra è buona dimostri lui di essere il migliore e di valter i soldi che prende.

    • Asamoah ha avuto seri problemi fisici e non si sa neanche se e quando rientrerà… se rimpiangiamo lui andiamo bene….

  7. Marco Ferrara // 25 giugno 2020 a 06:39 // Rispondi

    Ormai non c’è partita dell’Inter senza madornali errori difensivi e offensivi. Prima della sospensione causa Covid-19, la squadra stava attraversando un brutto periodo, alla ripresa l’andazzo mi sembra simile; d’altronde il virus non poteva certo modificare il valore di una rosa anche quest’anno solo discreta con in più tanti problemi fisici. Adesso presterei maggiore attenzione a chi insegue, rispetto alle ultime due stagioni vorrei almeno una qualificazione Champions più tranquilla…

  8. Atalanta e Lazio (che signore squadra, che bel gioco!) si sono affrontate a viso aperto. Ha vinto in rimonte una grande Dea, facendo un … favore alla Juve. E l’Inter? Già detto : al prossimo anno, speriamo.

  9. siamo sempre qui ad arrabbiarci o criticare uno o + giocatori perché ogni volta non riusciamo mai ad essere concentrati e realizzare un filotto vincente. La rosa della squadra è piuttosto scarsa e quando incontriamo avversari ben messi in campo che fanno girare bene la palla abbiamo enormi difficoltà a proporre ns gioco. Si prendono troppi gol e questo è un dato di fatto nonostante ci siano difensori “top”: evidentemente non lo sono o incompatibili quando giocano insieme. Agoume è interessante

  10. Somari! punto….

  11. Purtroppo avevi previsto tutto e puntualmente si è verificato….

  12. Guido dalla Croazia // 25 giugno 2020 a 08:14 // Rispondi

    Questa è una di quelle partite che, dopo averla vista, dici: basta, quest’anno non guarderò più nulla, tanta è la delusione. Questa squadra ha dei difetti e li ha ripresentati dopo la pausa. Più che la Lazio, temo che dobbiamo guardarci dall’Atalanta, speriamo di salvare almeno il terzo posto.
    Biraghi ha segnato, va bene, ma non c’è un cross che sia uno che crei situazioni pericolose, rinunciare a Perišić senza avere alternative è stato un suicidio.

  13. Diego Raimondi // 25 giugno 2020 a 08:19 // Rispondi

    Ciccio Caputo, mio personalissimo idolo, (con Di Carmine del Verona), lasciato segnare dall’ormai ex miglior difesa del campionato. I nostri grossi e lentopedi difensori soffrono inevitabilmente le punte piu’ agili e rapide. 2 volte in vantaggio, coi gol inattesi di Biraghi e B. Valero, e non riuscire a gestirla.. qualche ns. ex allenatore direbbe che siamo dei p.rla ! Sassuolo ormai nuova bestia nera. Ci sarebbe voluta un’invenzione di Mariolino… Così si rischia anche il 3 posto,molto male!

  14. Conte è il miglior allenatore possibile. Fatica come chi l’ha preceduto, alcuni veramente bravi, mi riferisco al Mancio o a Spalletti. Il problema vero sono I peones che abbiamo in squadra, gente che sbaglia cosi grossolanamente non deve giocare nell’Inter. Tonali ok, ma se vuoi vincere il livello è un’altro.

  15. Purtroppo un errore come quello di Gagliardini è inaccettabile in un top club e rappresenta il vero limite di questa Inter. Spiace perché il ragazzo è un serio professionista ma per vincere ci vuole ben altro.
    Ranocchia stesso discorso mentre Candreva può stare in rosa ma non essere titolare.
    Pensavo che fossimo più avanti ma le ultime due partite ci dicono che c’è molto da lavorare sulla rosa. Al momento abbiamo solo 8-9 giocatori di livello ed ovviamente non bastano

  16. Causa infortuni Conte ha dovuto far giocare Gagliardini e Ranocchia, uno scenario pietoso che mai avrebbe pensato.

    Cosa deve fare?
    4/5 infortuni contemporanei e una pandemia hanno portato a quella formazione.
    Candreva,spiace dirlo,nell’Inter ha segnato pochissimo anche se è comunque un buon giocatore ma li la Juve ha Cuadrado!
    Il problema sono sempre i mezzi giocatori di cui non ci sbarazziamo mai e che alla fine in campo ci entrano!
    Quanto ancora dobbiamo sopportarli?

  17. Buongiorno sign. Rossi, l’Atalanta di Gasperini gioca con l’identico modulo di Conte (3-5-2) e con giocatori meno talentuosi ma perfettamente funzionali al modulo.
    Credo che il problema di Conte sia certamente da imputare ad una “panchina corta”, ma anche ad una difesa e centrocampo che ancora non hanno assimilato il modulo contano. Perché non scegliere un modulo meno dispendioso (4-4-2/4-3-1-2)?
    Perché non utilizzarlo almeno in talune circostanze?

    • Se uno pensa che giocare nell’Atalanta o nell’Inter e non calcola le pressioni e gli ingaggi, buonanotte…
      Prendi Palomino, gli dai 2.5 milioni di euro a stagione, il minimo sindacale in una grande, poi vediamo se si allena e corre in questo modo: magari si, uno su 30, ma io credo di no e come lui molti dell’Atalanta. Purtroppo chi non è dentro l’ambiente non conosce certe situazioni ambientali…
      GLR

      • Con Conte credo che l’impegno dei giocatori sia l’ultimo dei problemi. Il problema è che molti dei nostri sono scarsi, più scarsi di quelli dell’Atalanta. Concordo invece sul tema pressioni ambientali ecc. L’Atalanta mi ricorda il Valencia di Hector Cuper, nessuno di quei giocatori che arrivarono per due volte di fila in finale di Champions fece bene altrove.

  18. ciao GLR,
    Io credo che dovremmo guardarci piú le spalle, + 4 sull’Atalanta, che guardare alla Lazio. Ridicolo che ogni anno il Sassuolo ci metta in crisi. Il gol del 3-3 é da mandarli in ritiro punitivo. La juventus ormai i campionati li vince di inerzia, ci puó essere pure Oronzo Caná vincerebbe lo stesso, con gli “avversari” che si ritrova ogni anno. Speriamo che Conte si faccia sentire davvero, l’unico suo errore é stato mettere Ranocchia, in evidente difficoltá.

  19. Si vede che quelle maglie biancoverdi a strisce orizzontali gli ricordavano il Celtic, e anche se già il più anziano in campo è nato qualche lustro dopo quella disgraziata finale… qualcosa nell’aria dev’essere rimasto e sono andati in confusione. 😉
    Mettiamola così…
    Ciao, R.

  20. Ciao Gian Luca
    100% d’accordo col tuo commento,ma resto perplesso sul modulo di Conte.A centrocampo siamo spesso 2 contro 3. Questo ha causato molti problemi in copertura e i gol subiti non sono un caso.Anche prima del lockdown gli avversari avevano trovato le contro misure. Conte deve riflettere molto se non vuol finire anche lui tra i flop.

  21. come sempre conta la qualita’ degli interpreti. in questa inter l’unidici e’ valido, quando subentrano i soliti noti, di qualita’ inferiore…la storia non cambia. non puoi permetterti 5 cambi inserendone almeno 4 che nell’inter non possono starci. forse era meglio rischiare un infortunio in piu’, ma portare a casa i 3 punti. ps. stravedo da tempo per malinowski, tu che ne pensi ?

  22. Partita fortemente influenzata da una formazione troppo modificata e sperimentale. Ranocchia (perchè non Godin?), Gagliardini, Borja Valero, Biraghi, Moses sono 5 giocatori che possono considerarsi le terze linee di una squadra che compete per lo scudetto. Possiamo sopportare due di questi ma non metà squadra e penso che Conte abbia voluto dimostrare che con questa rosa non può vincere lo scudetto. Io penso sia stato un chiaro messaggio alla dirigenza per il mercato del prossimo anno.

  23. Ponente nerazzurro // 25 giugno 2020 a 10:17 // Rispondi

    Sinceramente alla rimonta in campionato ho sempre creduto poco, quindi il quasi certo addio allo scudetto mi rammarica fino ad un certo punto.Però il modo ancor m’offende: non si può buttare alle ortiche una partita riacciuffata per i capelli a quattro minuti dal 90′, non si può continuare a subire valanghe di gol, non si può continuare a soffrire il Sassuolo manco fosse il Liverpool o il Barcellona. Ricordo che l’Atalanta domenica scorsa gli ha rifilato quattro gol… Ora occhio al terzo posto.

  24. Alessandro // 25 giugno 2020 a 10:29 // Rispondi

    Ciao Gianluca, ma Ashley Young cosa ha fatto per meritare il rinnovo di contratto anche per la prossima stagione?!Ieri oltre ad avere causato due calci di rigore (uno gentilmente stralciato) è riuscito a far rimpiangere Biraghi.

  25. Ciao GL. Quando avremo acquistato quella caratteristica che si chiama CINISMO allora potremo puntare a traguardi importanti. Del resto Roma non e’ stata costruita in un’ giorno ( frase fatta lo so ma e’ la realta’).
    Sempre Forza Inter

  26. Conte riesce a tirare fuori il 110% da ogni giocatore, questo è il suo marchio. Se questo è vero è facile trarre le conclusioni dopo l’ennesima partita buttata al vento nonostante Eupalla, come la chiamava el Gioan Brrera, ci sia stata amica.
    Sinceramente GL dopo questo ulteriore passo falso: tutte le volte che devi vincere stecchi, dai vado in vacanza tanto il divertimento da stadio non c’è, giocano senza entusiasmo o senza entusiasmare amen. Comunque Amala…

  27. Molto male. Punto guadagnato sulla Lazio, ma due punti che ci ha rosicchiato l’Atalanta, che va a mille all’ora. Primi venti minuti da paura, poi, dopo averla raddrizzata, errori da scapoli-ammogliati e gestione finale del vantaggio modello oratorio.
    Quando diventeremo adulti?
    Claudio – Parma

  28. Difesa da oratorio,di questo passo occhio all’Atalanta altro che inseguire sogni di gloria .Max

  29. Mi sembra l’inter di Spalletti lenta e macchinosa

  30. A mio avviso una svolta ci sarà nella 1^ stagione in cui non accuseremo cali dopo Dicembre; perché se cali lì incominci ad accumulare ritardi di punti dalle concorrenti in Campionato, magari sei già fuori dalla Champions L. e, uno dopo l’altro, vedi gli obiettivi sfumare e perdi la continuità e la concentrazione.
    Errori in difesa ma quando Gagliardini va con quella superficialità ad appoggiare in rete, nello spogliatoio deve prendere un calcio nel culo da un dirigente che lo paga (idem Skriniar)

  31. Caro Gianluca come sempre ottima analisi e sono d’accordo con te che a fronte di errori e superficialità di questo tipo poco serve prendersela con Conte. Però nella tua stessa analisi dici che l’Atalanta ha una “una convinzione che noi ci sogniamo”. Ecco la mia domanda è perché? Perché anche giocatori esperti (Young) quando si arriva a partite dove “si deve vincere” fanno errori così ? Poca tranquillità? Perché non hanno questa cattiveria e convinzione? Se non Conte, dove sta il problema? grazie

    • solo chi non ha mai fatto sport a livello agonistico e solo in Italia crede che la colpa principale sia sempre dell’unico che non gioca.
      Lo ripeto da anni, ma tanto so che lo capisce al massimo il 10%
      GLR

  32. No more crazy…
    Questo era stato il commento di Mr. Conte nell’intervista congiunta con Steven Zhang ad inizio della sua avventura in nerazzurro.
    Ebbene, purtroppo neanche a lui sta riuscendo l’ardua impresa di scacciare quella malattia che grava da ormai parecchio tempo e che si chiama follia calcistica. A questo punto invece di cambiare spesso dirigenti, trainers e giocatori, consiglierei alla società d’ingaggiare una buona equipe di psicoanalisti al fine di porre rimedio a questa situazione.

  33. D’accordo con quello che dici. Ma ora scordiamoci il calcio champagne..visto che si gioca col trequartista … considerate le espulsioni e la fatica…che si giochi con 3 centrocampisti a protezione e costruzione più Eriksen…poi che sia 3 5 2 — 4 3 1 2 —- 4 3 3…poco importa. Certo che è stato investito molto sulle fasce.

  34. Bruttissima partita, errori gravi sia in difesa che a centrocampo. E’ giusto attendere la fine del campionato ma quando è arrivato conte onestamente speravo in qualche cosa di più. io purtroppo penso che l’atalanta ci supererà e quindi alla fine quarti come l’anno scorso con minori problemi all’interno dello spogliatoio e una squadra più forte.
    Il buon spalletti è stato ritenuto dai più un non vincente ….. conte un vincente ma fino ad ora tanti errori e poco bel calcio

    • Il guaio, anche se può apparire impopolare dirlo, è proprio che ‘i più’ di calcio non capiscono assolutamente niente, cambiano opinione in base all’ultima partita e pensano che chi non gioca con te più di chi va in campo. Ed è proprio per quello che io ‘i più’ non me li filo neanche… Non a caso ho dedicato proprio a loro una rubrica satirica settimanale che esce sul giorno da 215 settimane, oltre quattro anni …
      GLR

  35. ennesima delusione

  36. Il tuo editoriale? L’amara verità. A prescindere dal fatto che la Juventus rimane la favorita noi oltretutto le offriamo lo scudetto su un piatto d’oro. Non è concepibile per una squadra che vuole lottare per le posizioni che contano dal valore milionario in campo pareggiare in casa con una provinciale. Cosa è il Sassuolo a parte Berardi e qualcun’ altro? Una squadra di modesti operai del calcio che fa il suo gioco onesto. Come al solito a San Siro dei quasi sconosciuti si trasformano in Pelè.

  37. Non è colpa di Conte, ci vuole tempo per trovare la quadra supportando il nuovo assetto più offensivo, purtroppo gli infortuni non ce lo hanno consentito, inoltre, le seconde linee non sono all’altezza dei titolari. Spero si punti su un mercato di qualità, solo con un paio di acquisti annuali (fatti bene) si può pensare di colmare nel breve il gap di 9 anni di non investimenti. Viva l’Inter!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili