Wanda ‘lascia’ Icardi?

Mentre il nuovo Pianeta Inter comincia a girare sulle nuove orbite indicate da Marotta e Conte, resta da risolvere il nodo Icardi, dove le notizie sono in continua evoluzione, soprattutto social. Tra i tanti rumours di queste ore uno sarebbe clamoroso: Wanda Nara sarebbe pronta ad un enorme passo indietro dal suo ruolo di agente perché avrebbe compreso di essere stata ultimamente più un freno che una spinta per la carriera del suo consorte e assistito e sarebbe pronta pur di restare a Milano a giocarsi l’ultima carta, quella della disperazione: sarebbe insomma disposta a farsi da parte come agente di Icardi, ma altri parallelamente fanno sapere che sarebbe invece Maurito a non avere alcuna intenzione di cambiare procuratore scaricando Wanda: insomma, che sia il solito giochino social-mediatico tra i due? Lo sapremo presto anche perché Conte, a quanto trapela,  non vorrebbe più vedere i due manco in fotografia, ma le opzioni per cederlo ancora non prendono corpo

30 Commenti su Wanda ‘lascia’ Icardi?

  1. questo non ha mercato nei TOP CLUB europei, pertanto si sta rendendo conto che le squadre a cui potrebbe interessare sono di livello medio, tipo Roma o Napoli, gli altri manco lo prendono in considerazione a prescindere dai soldi che chiede l’Inter e che chiede lui. Di certo visto il clima che ha creato intorno a lui e vista la sua scarsa professionalità, è meglio per l’Inter e per lui accettare ciò che passa il convento e salutarsi per sempre.

  2. Io la vedo così:
    l’unica “merce” possibile per fare un buona plusvalenza, utile per l’autofinanziamento tanto caro a Suning, era Icardi, fatto sta che già l’anno scorso la dirigenza ha tentato di venderlo alla Rubentus. Con l’arrivo di Marotta e complice il comportamento assurdo dei Wandas si è arrivati allo scontro totale con però il valore del giocatore deprezzato al minimo e con l’ostruzionismo del medesimo ad esssere ceduto. Ora non è facile sostituire un bomber da 30 gol a stagione, quindi?

    • La vedi male perché le basi da cui parti te le hanno fatte credere a te ed è sempre divertente leggere cose tanto lontane dalla realtà. L’Inter l’anno scorso doveva comunque confermarsi in Champions e non avrebbe mai venduto Icardi né alla Juve né a chiunque altro, mentre quest’anno, soprattutto a livello di bilancio, è diverso ma mi diverto sempre molto a leggere i wandisti, ossia quelli che si bevono da anni le minchiate che lei vi racconta. Peccato che chi frequenta l’Inter e non lei sa come stanno le cose. Tanto finirà presto e non vedo l’ora di tornare a parlare di calcio giocato, cosa che gran parte dei tifosi dell’Inter quest’anno non hanno proprio fatto, a parte qualche gradita eccezione.
      GLR

  3. Fabio Primo // 6 giugno 2019 a 14:06 // Rispondi

    Icardi è d’accordo con la Juventus da dicembre . Adesso ci sono le ultime schermaglie e depistaggi prima di gettare la maschera , anche se l’ Inter conosce benissimo le sue intenzioni . Sono curioso di vedere quanto incasserà l’ Inter dalla sua cessione , sicuramente molto meno del previsto visto il pianificato disastroso girone di ritorno di Maurito

    • Ovviamente non sarà così, ma anche fosse, chissenefrga: la libertà non ha prezzo e per tutto il resto c’è Mastercard e non è neppure la mia…
      GLR

  4. Ho come l’idea che rimarranno. Chi li vuole? Conte certamente no, ma se qualcuno li vuole sa di tutte le beghe e punterà a prendere l’Inter “per consunzione”, finchè non lo porterà via per due soldi. A quel punto sarà l’Inter a dire di no. Un bel “busillis”… altro che “via entro il 30 giugno”.
    Spero comunque di sbagliarmi. Non c’è solo Conte a non volerli più vedere all’Inter: mi sa che è in ottima compagnia…

    • Le cessioni si fanno coi bilanci in mano e con i vari ammortamenti oggi l’Inter farebbe plusvalenza anche vedendolo a cifre contenute, ma ovviamente non sarà così.
      GLR

  5. Andando oltre al caso Icardi sul quale la mia opinione non aggiungerebbe nulla alla giungla mediatica di questi mesi mi sento di chiedere al nuovo corso di Conte e Marotta una forte attenzione non solo all’aspetto tecnico dei giocatori ma anche a quello professionale e morale. Non vorrei più vedere nell’Inter situazioni alla Icardi o alla Nainggolan.
    Oramai quando compri un giocatore bisogna analizzare anche ciò che lo circonda. Gente alla Zanetti od alla Stankovic per ripartire

  6. Alessandro // 6 giugno 2019 a 16:14 // Rispondi

    Il girone di ritorno di Mauro Icardi con annessi rendimento e comportamento è cartina tornasole. Non vi sono né offerte né richieste, c’è attesa. All’ultimo giorno utile, credo, verrà piazzato ad una cifra relativamente bassa ma che, come sottolineava giustamente GLR, ci darà comunque la consolazione della plusvalenza. Spiace, certo. E’ una sconfitta per tutti. E siccome Conte non lo vuole, non vedo altre vie d’uscita. Pazienza: c’è di peggio, nella vita.

  7. Ciao GL,
    aldilà di Icardi, quest’anno i cinesi mettono i soldi o fanno finta? Perché se hanno preso Conte per cercar di aumentare l’efficienza della rosa con qualche ritocchino in diritto di riscatto (come presumo) siamo alle solite.
    Inoltre, credi che l’arrivo di Conte possa una volta per tutte mettere d’accordo i vari membri societari senza alcun tipo di attrito, in modo che si possa pensare a giocare a calcio? In questo senso spero di non rivedere mai più Icardi interista, ma la vedo dura…

  8. ahime’ temo che sara’ la telenovela dell’estate, fino al 2 settembre…
    punto tutto sulla capacita’ di marotta, speriamo, di riuscire a piazzarlo da qualche parte. un po’ mi dispiace perche’ mi sembra un bravo ragazzo che si e’ fatto asciugare il cervello dalla biondina…

  9. non credo che Wanda si tiri indietro, sarebbe da parte della coppia una ammissione delle proprie colpe: Wanda per le sue esternazioni non certo subliminali e Mauro per aver scelto di difendere la moglie piuttosto che lo spogliatoio. situazione non semplice da gestire: il rischio di svenderlo c’è ma personalmente non mi interessa se va alla Juve e segna 30 gol, preferisco non vederli più ed avere uno spogliatoio che vada avanti compatto.

  10. Una “piccola” lista: Pepé, Ericksen, Van de Beek, Dzeko, Lukaku, Barella, Bale, Kovacic, Asensio, Nacho, Rakitic, Rebic, Kolarov, Emerson, Darmian, Agoume, Pellegrini, Dybala, Xhaka, Lazzari, Arnautovic, Bergwjin, Marusic, Meunier, Trippier, Tonali, Maxi Gomez, Carrasco, Sensi, De Rossi, Florenzi, Chiesa, Bakayoko, Lazaro …….quest’anno mi manca Lavezzi, peró credo che arriverá anche il suo momento.
    Povero Ausilio quanti meeting, non lo invidio.
    Ma non c’e´altro da scrivere?
    Buone vacanze!

  11. Taluno dice che Icardi ha offerte da Top Club ma lui rifiuta perché vuole rimanere. Se la clausola da centoepassa esiste il suo parere non conta: lo si prende e basta. Se non c’è la fila significa che tutti quei soldi non li vale. Punto. E penso, ahinoi, che non ci sarà la fila manco dopo, almeno di non venderlo a prezzo di saldo. Una bella carriera non c’è che dire! Il problema di fondo è che loro vorrebbero essere la nuova coppia Beckam&Victoria ma fanno la figura di Albano&Lecciso!

  12. Francesco dal Cilento // 8 giugno 2019 a 09:55 // Rispondi

    GL, non conosco la realtà delle cose e lungi da me entrare nel merito. Per quel poco che leggo e sento (a patto che sia vero) conte non li vuole vedere nemmeno in foto. Il giocatore non si discute ed è uno dei più forti in rosa. Però come dico sempre io: meglio un morto pur di salvarne 100. Voglio vedere una squadra che è tale e, ad oggi, icardi è un elemento totalmente destabilizzante all’interno dello spogliatoio, essendo stato anche deligittimato da quest’ultimo. Concordo con il pugno duro

  13. Ciao GL, dalle prime mosse sul mercato sembra che Suning un po’ di soldi voglia tirarli fuori. E’ vero che tutte le estati i giornali sportivi si dilettano, con tutti i giocatori che l’ Inter potrebbe comprare, ma quest’ anno mi pare che ci sia una buona volontà di fare una squadra funzionale all’ allenatore. Riguardo al caso Icardi, capirà la signora quanto male ha fatto alla carriera del marito? Spero se ne rendano conto tutti e due….ma lontano da S.Siro. Cmq lo venderanno/scambieranno bene.

  14. ..e poi non ne posso più di questa storia del bomber da 30 reti a stagione! 1/3 li ha fatti su rigore, 1/3 l’ha solo spinta dentro che ci riusciva anche un ginnasta (che si sa che con la sfera non ha molto a che fare), 1/4 non servivano per il risultato e, beh.. ora mi sono incasinato con i conti. Comunque non è che se va via giochiamo in 10.. ci sarà qualcun altro che segnerà, no?

  15. Meglio svenderlo e avere un ambiente sano oppure tenerlo e avere i soliti problemi ambientali e di gossip? Da parte mia sarei disposto anche a fare scambi con diversi giocatori piuttosto di aprire il sito al mattino e leggere la solita caffonagine della giornata. La libertà e il rispetto non hanno valore…. Importante avere un ambiente sano dove le regole valgono x tutti e tutti le rispettano…. Di solito solo così si costruisce un grande gruppo unito e spesso vincente.

  16. Emanuele Pietro Massone // 10 giugno 2019 a 08:58 // Rispondi

    E c’è ancora qualche esponente dell’associazione UWC Unione Wandisti
    Combattenti che si domanda perché è stata tolta la fascia a Icardi…………., non si arrendono, neanche il Dottor Barnard riuscirebbe a curarli………………….
    Buona giornata da epm

  17. GianLuca, fino a ieri ero indispettito dal fatto di ritrovarmi l’ex capitano a S.Siro con la maglia dei gobbi, oggi non me ne frega più nulla, pur che se ne vada. Non ne posso più di aprire il giornale e di ritrovarmi la solita news social sull’interismo dei Nara, restano, vanno, piangono, ridono… BASTA! Pensa che bello aprire la Rosa e vedere accanto alla parola INTER una notizia di calcio vero! Dici che lo sbologneremo? Spero davvero che Conte ci faccia diventare una squadra “regolare”!

  18. bulamatari // 11 giugno 2019 a 15:18 // Rispondi

    Mi pare che i fatti degli ultimi giorni abbiano rafforzato la mia ipotesi che Icardi e il suo procuratore intendano rispettare il contratto con l’Inter per poi uscire a parametro zero alla fine dello stesso. Contano che a quell’epoca troveranno senz’altro un ingaggio con un ricco premio che compensi i minore incassi di questi ultimi due anni. Mi sorprende che questa ipotesi non sia mai stata presa in considerazione nelle varie chat televisive.

    • I fatti degli ultimi giorni? Vediamo se Icardi sta qui fermo fino al 2021, quando avrà 28 anni, con grave detrimento della sua carriera prima ancora che dell’Inter. E tu credi che in un calcio che mangia tutto nel giro di poche sttimane Icardi tra due anni trovi un ricco ingaggio? Icardi se non gioca tra due anni vale zero. Ricordati che l’Inter c’era, c’è e ci sarà , prima di Icardi, di te e di me e nella storia, quella vera, non verrà ricordato così a lungo come oggi tu immagini
      GLR

      • Beh… A febbraio io scrissi che Icardi non sarebbe tornato in campo in breve tempo e tu mi avevi risposto che, davanti alla prospettiva di non partecipare alla Coppa America, si sarebbe pentito… Gli argentini sono testoni, questo pur di non fare un passo indietro, ci romperà le scatole fini all’ultimo, purtroppo… poi, cavoli suoi comunque, l’Inter c’era prima e ci sarà dopo…

        • Infatti non ci hai preso, visto che in campo è tornato, mentre tu ed altri sostenevate che non avrebbe più giocato fino al 26 maggio. Invece quando ha capito che stava realmente per perdere il posto di titolare a vantaggio del meno titolato Lautaro, si è precipitato a tornare in campo dimenticando qualsiasi infortunio, ma non è bastato a convincere il CT Scaloni.
          GLR

      • Perchè insiste nel voler rimanere quando gli è stato detto a chiare lettere che lui è fuori? La penso esattamente come te. Tra due anni varrà ZERO. E ce lo siamo già dimenticato, ha fatto tutto lui…
        E comincio a pensare che Conte lo lascerà in tribuna per due anni: Icardi ha trovato uno più testardo di lui. E per Conte è un complimento, perchè per essere in gamba Conte è in gamba. Però anche Lippi era in gamba. Ma anche Trapattoni…
        Beh, basta. Mi sta venendo il mal di testa… 😉

  19. A mio modesto parere il vero cambiamento lo vedremo quando la società riuscirà a vendere bene i propri giocatori di valore (icardi, perisic), ad evitare acquisti sbagliati (gabigol, kondogbia, dalbert, joao mario, etc…) e a valorizzare i propri giovani che da anni sono protagonisti (ennesima finale primavera).

    • Si può fare anche questo, a patto di essere disposti a correre il rischio di non vincere per i prossimi dieci anni o anche più. In Inghilterra nessuno fa un dramma se non vince a parla di progetto-giovani, che poi comunque persegue. Arsenal ultimo scudetto 2003-04, Liverpool 1989-90, Everton 1986-87, Tottenham 1960-61, squadre che hanno spesso spiegato di voler puntare sui giovani, con buona pace delle loro tifoserie che hanno continuato a seguirli con entusiasmo senza dare i numeri come facciamo noi.
      GLR

  20. I giornali e le tv non possono andare in vacanza per cui, fino ad agosto compreso, starò a guardare il circo mediatico con curiosità ma senza farmi prendere da isterie collettive. Poi, quando riprenderà il calcio giocato, tornerò a tifare Inter qualunque sia la formazione: che ci siano i Messi oppure i Nagatomo. Buona estate a tutti: ricordate che “c’è solo l’Inter” ma nella vita non c’è solo l’Inter… Quindi keep calm and… amala

  21. Ovviamente coraggio zero a pubblicare il commento di critica nei tuoi confronti. Tutto ovvio.
    Ah cer…Il codardo sono io che non metto la mail. Sarebbe interessante tu pubblicassi erga omnes anche chi ti critica. E banni chi ti critica. Ma è casa tua. Le regole sono tue!

    • Si chiamano haters e da poveri sfigati già bloccati nella vita reale girano con nomi farlocchi sul web speranzosi che qualcuno li ascolti, spesso pure colpiti da manie di persecuzione, perché nessuno li ascolta. Usano termini come ‘coraggio’ perché sono convinti di parlare di massimi sistemi e di meritare addirittura una scorta dell’antimafia per quel che pensano di dire: normalmente 4 cazzate di pallone, come tutti noi, me compreso! Bisognerebbe che trovassero un lavoro per avere qualche cosa da fare e non capiscono mai che la loro libertà di dire quel che pensano finisce dove comincia la mia di non considerarli neppure. Nel finale, un attimo di razionalità: “il sito è tuo e le regole sono tue”. Bravo! Aggiungo pure che chi fa un lavoro pubblico come il mio con le critiche, giuste i sbagliate, ci convive da 30 anni e se ne frega. In più, a differenza di altri giovani colleghi in perenne ricerca di consensi, io ne ho fin troppi e punto ogni giorno alla,qualità più che alla quantità.
      Contento che sei stato pubblicato? Chissà poi cosa avevi scritto di tanto grave e inedito, visto che ricevendo almeno 1.000 mail a settimana, una faticaccia leggerle tutte, neppure mi ricordo di te! Saluti.
      PS e naturalmente nella miglior tradizione del ‘wandista’ Social-compulsivo che dice di non star sui Social ma in realtà non sa vivere senza seguono ben 4 mail con 4 nomi farlocchi diversi, il cui succo è che io avrei l’ossessione di Icardi. Sono talmente ossessionato che dopo qualche giorno a casa im Francia sto per volare nei miei amatissimi USA, che come sa chi mi conosce bene sono molto più importanti per me del pallone…in realtà l’unica cosa che mi disturba alla mia veneranda età è la stupidità di questi giovincelli senz’anima…Lascio questa risposta per un paio di ore così il compulsivo legge, si sente ascoltato (già è ‘ghost writer’ nella vita) e poi spazzo via tutto e torno a parlare serenamente con tutti gli altri
      GLR

Rispondi a GLR Annulla risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili