6C: Sampdoria-Inter 1-3

Serie A, 6a giornata, 28.9.2019

40 Commenti su 6C: Sampdoria-Inter 1-3

  1. Pasquale Somenzi // 28 settembre 2019 a 19:45 // Rispondi

    Avevo già fatto notare come le prime 3 trasferte di questo campionato erano le stesse del 2009/10, stavola si è fatto il pieno, mentre sono rimaste costanti le reti subite, ovvero una a Cagliari, una a Genova e zero dal Milan.
    Settima vittoria consecutiva in campionato, era successo anche l’anno scorso prima di perdere 4-1 con l’Atalanta, stavolta invece si è fatto il contrario, ovvero, prima la sconfitta per 4-1 (Napoli) e poi le 7 vittorie.
    6 vittorie iniziali in serie A l’Inter le aveva ottenute solo nel 1966/67, mentre prima dell’introduzione della serie A era successo nel 1920/21 e nel 1913/14.
    Finora ha subito 2 reti, Joao Pedro e Jankto, nella Juventus non ci sono calciatori che iniziano con J, però ad iniziare per J è proprio la…Juventus.
    Inoltre su 540 minuti possibili, l’Inter è sinora stata in vantaggio per 343 minuti e zero minuti in svantaggio. Zero minuti in svantaggio nelle prime 6 giornate era successo l’ultima volta con Cuper nel 2001/02. Tredicesima trasferta consecutiva con la Sampdoria in campionato senza subire più di un gol, 2 reti subite l’ultima volta nel 2005 con doppietta di Diana.
    Dato che la prossima partita è col Barcellona, volevo far notare che nelle partite CASALINGHE di Champions nella FASE A GIRONI il Barcellona è andato a segno in 51 delle ultime 52 disputate.
    Pasquale.

  2. GL spero proprio di no. Spero che le prossime 2 partite siano solo altre 2 partite. Siamo ancora troppo piccoli e l’unica speranza è limitare i danni. A Genova anch’io temevo, la prima con l ultima spesso esce la partita strana. Invece grande soddisfazione, giocatori che sanno cosa fare, dove andare ecc. Un neo, Lautaro: sembra che voglia strafare, voglia dimostrare e quando si agisce per voler “dimostrare” si finisce quasi sempre col sbagliare. Amala…

  3. “Adesso, adesso si vede chi siamo”, ha gridato Conte mentre Sanchez usciva dal campo. Si è visto.
    Sanchez salterà la Juve? Ci sarà col Barcellona. E Lukaku viceversa. Non credo incida più di tanto l’espulsione sul trittico (non scordiamo il Sassuolo, nostra bestia nera-verde) che attende l’Inter.
    E più del Barça malandato di questi tempi mi preoccupa la Juve. Ma per il solito motivo, non per altro. E mi preoccupa Martinez che continua a divorarsi gol fatti. Quando si decide a buttarla dentro?!?

    • A mezz’ora dal post sopra mi è d’obbligo una correzione, dopo aver visto l’Atalanta asfaltare con 4 reti (e solo nei primi 45’!) il Sassuolo.
      Forse a Reggio non si rivincerà 7-0 ma ci sta che sia la volta buona che si torna a casa a bottino pieno, dopo anni di magra con i Mapei Boys… 😉

  4. Ciao GL,
    Queste vittorie fuori casa sono fondamentali, come a Cagliari così anche oggi a Genova.
    Ottima l’intensità dopo il gol della Sampdoria, come non vedavamo da tempo. Peccato per Sanchez, ma pensa che c’è qualche interista che crede sia venuto qui per fare il vice Martinez ahahahha
    Spiace dirlo, ma il toro non convince solo me come titolare: persino la società fino all’ultimo voleva Dzeko e poi ha scelto l’ottimo Sanchez.
    Ciao GL

  5. Carattere e tanta voglia di sudare x ottenere il bottino pieno. Oggi abbiamo una nuova stella: Bastoni. Ottimo difensore con piedi buoni sia nel difendere e sia nel rilanciare. Con 3 maestri davanti ha tutto x imparare e migliorare. Sarà un paradosso ma in 10 si è giocato più in verticale. Brozo geometra e Lukaku forza della natura che da solo riesce a fare reparto. 6 gare 6 vittorie e solo 2 gol presi…. il resto è tanta invidia

  6. Al netto della sciocchezza sulla simulazione, era dai tempi di Cassano che non vedevo all’Inter un giocatore della qualità di Sanchez. Sono il tipo di giocatori per cui si guarda e ama il calcio a parer mio, al di là dei risultati. Speriamo che migliorando fisicamente possa entrare stabilmente nell’undici titolare, e che ovviamente non ripeta certi gesti antisportivi, a noi vincere così non interessa.

  7. il sogno continua, peccato per Sances che salterà il prossimo incontro; per il prosieguo mi limito a dire che in quel di Barcellona ed in quel di Torino perdemmo allora e perderemo stavolta, ma ciò che più conta è ciò che accadde alla fine !!!
    viva l’Inter sempre

  8. Primo tempo che ha rasentato la perfezione, ma ingenuità, o eccesso di furbizia, da parte di Sanchez che poteva costarci cara. Abbiamo sbandato solo per circa una decina di minuti, ma il carattere l’ha fatta da padrone e la gara, seppur contro un’altra avversaria piuttosto mediocre, è stata portata a casa quasi in scioltezza. Nota un po’ stonata: Lautaro sempre impreciso sotto porta; però lotta e crea spazi (i gol arriveranno). Ora due esami temibili. Serve una reazione dopo lo Slavia.
    Sperèm.

  9. Sul sito inglese dove vedo le nostre partite, principalmente perché rinfresco a little bit il mio inglese ma SOPRATTUTTO ascolto commentatori/telecronisti neutrali, oltre che normodotati neuronalmente, hanno classificato l’azione del Nino come MAI punibile con una ammonizione in quanto toccato effettivamente dal difensore. Dicevano che il penalty poteva o non poteva essere concesso ma sul provvedimento disciplinare no doubt, dato che Sanchez non trascina la gamba, ne’cerca il contatto. Inglesi,eh!

  10. Vittoria meritata contro una Sampdoria forse troppo distratta da faccende societarie. Un elegio al giovane Bastoni, ottimo al suo esordio ufficiale con la maglia neroazzurra.

  11. Ho visto la partita in differita, dopo aver visto spezzoni della vostra trasmissione su Top Calcio. Come spesso accade Gagliardini è stato messo tra i bocciati dopo il primo tempo. Mi chiedo cosa debba fare questo ragazzo per avere un pò di considerazione. E’ serio, tatticamente impeccabile, non tira mai indietro la gamba. Certo non ruba l’occhio con giocate sublimi, ma il suo lo fa e bene.
    ps:Togliete Sandrè dall’enoteca…mi pare che a volte abusi dei suoi prodotti…:)

  12. Certo che se Lautaro ogni tanto la mettesse dentro anche in Italia, oltre che in Argentina, non ci offenderemmo…

  13. Ottima vittoria contro una Sampdoria che però bisogna ammettere sia davvero poca cosa al momento! È anche vero però che gli anni scorsi partite cone queste magari le avremmo pareggiate o vinte a fatica quindi bene cosi. Vorrei un tuo parere su LAUTARO: secondo te riuscirà a diventare davvero un giocatore di primo livello come molti dicono? No, perché io lo vedo come uno che gioca sempre bene lotta corre, ma poi quando c’è da buttarla dentro deficita troppo.
    ALDO TIFOSO DAL 1908

    • Lautaro è giovane e un po’ acerbo per essere titolare sempre. Deve crescere e crescerà. Chi lavora all’Inter lo sa da tempo, chi sta fuori lo capirà col tempo…
      GLR

  14. Questa squadra è storicamente abituata a giocare in 10, dopo 6 anni con un centravanti individualista che si portò a casa il pallone per la tripletta di fiorentina inter 5-4.
    Voglio solo evidenziare che con un centravanti differente i gol dei centrocampisti finalmente arrivano e fino allo scorso anno giocare con due punte era impossibile a detta di spalletti che non è l’ultimo dei pirla.
    Sono sempre più convinto che il 02/09/19 è stato il nostro 25 aprile.

  15. Ciao GL. Sono contento per la reazione in positivo che abbiamo avuto dopo il loro goal. In altre occasioni e con altri allenatori saremmo andati in confusione mentale, ora invece si incomincia a intravvedere sempre di piu’ la mentalita’ di Conte, ossia tutti i giocatori non si fanno prendere dal panico o paura e ragionano su come raddrizzare o chiudere la partita. Cosa che ripeto mi piace. Ora le DUE PARTITE. Da li si capiranno molte cose.
    Sempre Forza Inter.

  16. Per il momento in Serie A “tanta roba“, bella partita e soprattutto chiuderla in 10 segnando e continuando ad attaccare fino all’ultimo! Che Inter! Per ora mi godo il momento.

  17. Ottima partita dell’Inter e vittoria strameritata. Sciocchezza galattica di Sanchez, quasi grave come quella di Keità in Inter-Empoli dell’anno scorso. Andrò contro corrente ma mi interessa molto di più fare risultato a Barcellona che contro la Juve. Il pareggio contro lo Slavia ci ha esso nei guai e la partita di mercoledi diventa fondamentale per il girone di Champions. Comunque concordo con Gian Luca; le prossime due partite ci diranno veramente a che livello siamo.

  18. Francesco dal Cilento // 29 settembre 2019 a 11:28 // Rispondi

    L’Inter sta giocando al max livello di intensità? Ciò potrebbe causare perdita di brillantezza fra qualche mese? Io non condivido sinceramente. Ci sono molte squadre estere che giocano tutto l’anno a 2000 e non perdono intensità. Solo in Italia c’è il pensiero di giocare a risparmio energetico. Volevo gentilmente un tuo parere. Grazie

    • Chi pensa che qualsiasi squadra sia al massimo a settembre non capisce niente di calcio. Poi certamente in una stagione lunga 8 mesi non si può essere sempre brillanti. Diciamo che al momento stiamo bene ma a marzo non possiamo saperlo
      GLR

  19. Bella partita teniamo i piedi x terra ma ringraziamo Suning per avere ingaggiato il più grande professionista mai visto all’inter Seduto sulla panchina da quando tifo Inter (fine Anni 70)
    In tre mesi ha fatto un capolavoro, crede nei suoi mezzi e li infonde nei suoi giocatori
    Possiamo chiedere di più ?
    Per il momento e tantissima rob-a. Grazie mister e forza inter!!!!!!

    • D’accordo su Comte ma è tipico del tifoso usare iperboli fuori luogo…Bersellini, Trapattoni, Mancini, Spalletti, Mourinho sono stati fior di professionisti
      GLR

      • caro Gianluca gli allenatori da Te citati sono stati ottimi ma credo che Conte stia sopra a tutti. Certo è ancora presto per valutarlo ma se il buon giorno si vede dal mattino io sono molto fiducioso

    • Ma per carità. Basta guardare i capelli bianchi di mourinho quando ci ha lasciato. Lo stesso Moratti disse spesso che un allenatore ossessionato dal lavoro come il profeta (e paraculo) di Setubal non l’ha mai visto.
      Noi interisti siamo una tifoseria straordinaria ma siamo un filo poco equilibrati

  20. Guido dalla Croazia // 29 settembre 2019 a 13:56 // Rispondi

    Sanchez è un patrimonio immenso per la nostra squadra. Lo si era già visto nei brevi spezzoni di partita nei quali era sceso in campo, in pochi minuti aveva avuto delle occasioni non concretizzatesi per un nulla. Deve però imparare a non fare falli inutili e ancor più inutili simulazioni (vale la pena ricordargli, al di là del gesto antisportivo, che con il VAR non ha nessuna possibilità di farla franca) e non dubito che Conte gli abbia detto ciò che meritava.

  21. Gara insidiosa per un possibile approccio soft in vista dei 2 prossimi big matchs. Invece è stata quella affrontata sinora con più personalità; peccato per la sciocchezza di un giocatore dall’esperienza di Sanchez che ha messo apprensione e a rischio un risultato fin lì in cassaforte. Ora Conte dovrà trovare un partner affidabile da affiancare a Lukaku visto che anche ieri Lautaro si è dimostrato poco lucido e impreciso. Grinta e volontà le qualità che devono essere sempre le nostre prerogative.

  22. Ciao GLR, e chi se lo aspettava sei su sei? ottimo inizio non c’è niente da dire, sono curioso per la partita con la Juve non tanto per vedere chi vince quanto per capire la distanza (che c’è sicuramente) tra noi e loro. Secondo me è ancora abbastanza ampia da non consentirci quest’anno di pensare allo scudetto, tuttavia credo che nel medio periodo siamo sulla strada giusta dài!!!

  23. barca e juve sono il vero test per questa squadra ma a prescindere dall’esito sono sicuro che quest’anno non finisce a puttane come per i precedenti anni e tutto ciò è solo merito di Conte. Da queste partite ho la certezza che questa è una squadra vera, forse non pronta per vincere subito ma di sicuro esente da figuracce. Per tutti quelli che criticano o criticavano Conte e Marotta per il loro passato gobbo, ad averne un altro paio in squadra. Conte mi sembra molto più interista di tanti baciamaglia

  24. Conte vuole vincere con la juve e col barça giocherà come fosse un allenamento di lusso. se non perdiamo sarà un’impresa. se perdiamo non cambierà l’idea che Conte secondo me ha in testa, ossia che bisogna puntare sul campionato. e su quello non mollerà

    • Per quel che può contare, concordo in pieno.
      Aggiungo che vince la Coppa una sola squadra, e quest’anno non penso proprio possa essere l’Inter. Sportivamente parlando (Albo d’Oro) arrivare fino in fondo e perdere la finale è come uscire ai gironi. Certo, economicamente fa differenza, ma (e pongo la domanda a chiunque legga): è meglio perdere in finale in Coppa e arrivare secondo dietro la Juve in campionato oppure… vincere il campionato e uscire ai gironi in CL rinunciando a un po’ di $$$?

  25. primo tempo splendido, con giocate di prima e idee chiarissime. non crticherei eccessivamente Sanchez (in italia simulano tutti molto peggio e non ricordo cartellini…) e Lautaro, perche’ e’ giovane e comunque il suo apporto e le palle gol le crea.

    • Sanchez ha fatto una sciocchezza. Punto. In Italia lo fanno tutti e pure peggio? Infatti l’Italia, è culturalmente un Paese da Terzo Mondo con un pubblico in buona parte da terzo Mondo e chi ci viene o ci torna, sovente si adegua subito.
      GLR

  26. Ciao Gianluca,
    Che bello cominciare il campionato in questa maniera!
    Leggo vari commenti sui gol sbagliati da Lautaro, io credo che sta facendo molto bene in coppia con Lukaku, i gol arriveranno, la cosa piú importante é riuscire a creare occasioni.
    Controcorrente anche il mio giudizio su Sanchez, troppo entusiasmo leggo nei commenti, bisognerá vederlo almeno 4 o 5 partite di fila, l’ultimo suo periodo a Manchester fu realmente nefasto, quasi da ex giocatore.

  27. Poco da dire, i numeri parlano da soli.
    Claudio – Parma

  28. Ciao, da noi tutto bene….chiamatemi pazzo ma vedere i cugini di campagna conciati così dispiace e ti faccio una domanda non avrebbero dovuto provare a prendere un Godin o un Ribery? credo che si sottovaluta molto il carisma di alcuni giocatori capaci di essere d esempio nello spogliatoio mi ricordo del nostro Figo o Lucio cosa ne pensi? CIAO E W L INTER

    • Ogni squadra doverebbe avere in spogliatoio prima ancora che in campo un giocatore di grande esperienza e curriculum…Io all’Inter avrei preso anche de Rossi, pensa un po’
      GLR

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili