30C: Genoa-Inter 0-4

MARCATORI: 15′ pt Gagliardini (I), 40′ pt Icardi (I, su rig.), 9′ st Perisic (I), 35′ st Gagliardini (I)
GENOA
 (4-3-1-2): Radu; Pedro Pereira, Romero, Zukanovic, Pezzella; Lerager, Radovanovic (36′ st Mazzitelli), Rolon; Sturaro (20′ st Bessa); Kouame, Sanabria. A disposizione: Marchetti, Jandrei, Gunter, Lapadula, Biraschi, Pandev, Lazovic, Lakicevic, Favilli, Miguel Veloso. All.: Prandelli.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Asamoah; Gagliardini, Brozovic (21′ st Joao Mario); Politano (29′ st Borja Valero), Nainggolan, Perisic; Icardi (35′ st Keita Balde). A disposizione: Padelli, Vecino, Ranocchia, Cedric, Dalbert, Colidio, Salcedo, Candreva. All.: Spalletti.
ARBITRO: Mariani di Roma.NOTE: Espulso al 39′ pt Romero (G), per gioco falloso. Ammoniti: Lerager, Zukanovic (G); Asamoah (I). Recupero: 1′ pt.

 

44 Commenti su 30C: Genoa-Inter 0-4

  1. Pasquale Somenzi // 3 aprile 2019 a 22:41 // Rispondi

    A volte si rimpiange se un calciatore gioca o non gioca. Se però parliamo di Piatek per l’Inter non cambia niente: tra andata e ritorno ha battuto il Genoa con Piatek ed il Genoa senza Piatek, il Milan senza Piatek ed il Milan con Piatek, per un totale di 12 punti su 12.
    E’ stata la seconda più larga vittoria dell’Inter in casa del Genoa dopo il5-0 del 17 ottobre 2009. Per Handanovic partita nr 101 senza subire reti a difesa della porta nerazzurra, risultato raggiunto in precedenza solo da Zenga, Bordon e Julio Cesar.
    Adesso è il momento di spezzare la cabala perchè i numeri della prossima partita sono tutti sfavorevoli: innanzitutto è la giornata 31, giornata in cui l’Inter non vince dal 2005 e come non ricordare la giornata 31 del 2013 quando l’Inter in casa contro l’Atalanta passò dal 3-1 al 3-4 finale? Ma c’è di più: questo 3-4 appena citato si disputò il 7 aprile. Il 7 aprile l’Inter ha perso in casa 2 volte su 2 con l’Atalanta e l’ultima vittoria in questa data è del 1963. Però è anche vero che nei precedenti 4 campionati l’Inter in casa con l’Atalanta ha sempre vinto.
    Pasquale.

    • Pierangelo // 4 aprile 2019 a 10:46 // Rispondi

      Perché prima di tutto, di te di me di lei e lui, c’è solo l’inter……….sei un grande Sig.Magg. dell’Esercito Gian Luca.
      Pierangelo

  2. Appunto caro GL, nel contesto della tregua armata spero che la Curva Nord la rispetti, domenica contro l’ Atalanta, niente fischi ad Icardi per 90 minuti, poi ci sarà tutta estate x contestarlo….. se poi, come dicono, finisce alla Juve allora si che lo fischierò anch’io.
    Stasera grande Inter e piccolo Genoa, praticamente un allenamento per domenica.

  3. Genoa un po’ dimesso ed in dieci, ma Inter in palla e con tanta voglia di vincere. Ottima partita di Gagliardini, che finalmente ha potuto esprimere quantita’ e qualita’.

  4. Questa volta concordo caro GLR. Partita sontuosa contro un avversario forse un po’ arrendevole e in 10 dal 40° del primo tempo. Spalletti stasera ha azzeccato la formazione facendo giocare Gagliardini che è in un ottimo momento di forma e stasera è stato il migliore in campo insieme a Politano. E’ per questo motivo che ero infuriato domenica sera: deve giocare chi sta bene. I risultati dei nostri competitor per la Champions ci fanno sorridere, ma piedi per terra prima di scivolare di nuovo!

  5. Massimiliano // 4 aprile 2019 a 00:24 // Rispondi

    L’ho criticato ma ho tifato per Icardi stasera, mi è sembrato più umile e consapevole di avere sbagliato perciò merita il perdono, chi non ha mai fatto cazzate non ha mai vissuto.

  6. Bellissima partita di intensità e voglia di arrivare sempre su tutti i palloni. È questo che si chiedeva e chiede ai ns eroi…. il resto sinceramente non ci interessa neppure se si scambiano mogli o compagne. Prima l’Inter poi il resto. Vediamo domenica perché ogni partita deve essere sempre considerata la più importante. W Inter

  7. Matteo Rivoli // 4 aprile 2019 a 05:46 // Rispondi

    L’Inter è degna del film”la clinica dei pazzi” del grande Totò, una manica di fuori di testa che fanno e disfano senza che nessuno ci capisca niente. Come accade negli ultimi anni riusciamo a cadere e rinascere come pochi riescono a fare, veramente incomprensibile comunque sempre forza Inter

  8. Armistizio ha prodotto un piccolo allungo per la C.League e un pari contro l’Atalanta non è da buttare.
    Stupisce sempre che opinionisti non capiscano che come pure dice la CN,se uno spogliatoio toglie la fascia di capitano, l’allenatore non può che adeguarvisi!
    Forse per certi buonisti,la disciplina è marginale… mah!

  9. Vittoria importantissima e anche convincente.io lascio da parte la querelle icardi-perisic-wanda-squadra-società anche perché quando voglio quel tipo di prodotto televisivo guardo barbara d’urso che lo fa meglio. GAGLIARDINI merita più spazio. quando è stato chiamato in causa ha quasi sempre fatto bene! e non lo dico solo oggi dopo la doppietta ma è mesi che lo sostengo.

  10. Ciao Gl, ottima partita, contenta dei tre punti perché questa è la cosa fondamentale, chi segna segna da parte mia esulterò qualunque giocatore sia. I fischi gli insulti e via dicendo ci staranno pure , non li condivido ma adesso basta accanirsi su Icardi per me non è da interisti .

  11. Peccato che anche quest’anno ci si sia uniformati alle stagioni passate, con fiammate entusiasmanti e subito dopo cali di concentrazione, forma e professionalità, anche se le premesse nei primi mesi parevano differenti. E malgrado ciò ad Aprile si è magicamente terzi! Sognavo un 2018-19 di crescita di squadra casomai Suning decidesse in Luglio qualche ACQUISTO di rilievo ma allo stato attuale della rosa evidentemente è speranza vana. Comunque teniamoci stretto il terzo posto in allegria.

  12. Marco Ferrara // 4 aprile 2019 a 07:38 // Rispondi

    Editoriale perfetto, da far vedere a quelli della curva, autori di una serie di comunicati aberranti. Qualcuno ieri sera sui social a mo’ di battuta (ma non troppo) scriveva come probabilmente gli ultras fossero a lutto avendo segnato Icardi, vinto l’Inter e perso la Lazio. A tal proposito visto il Gagliardini dell’ultimo periodo, ancora non mi spiego come Spalletti contro i biancocelesti gli abbia potuto preferire Borja Valero….

  13. Il gol, gli assist ed il comportamento di Icardi contro il Genoa, non mi interessano più di tanto. Da “vecchio” interista: Sarti, Burgnich, Facchetti…………ritengo da tanto tempo che cedere Maurito, considerata anche la sua età, sarebbe follia allo stato puro. Vorrei vedere con continuità la coppia Icardi-Martinez, con un centrocampo con le OO e certe donne in cucina.

  14. Guido dalla Croazia // 4 aprile 2019 a 08:46 // Rispondi

    Nell’andamento a montagne russe tipico della squadra mediocre (per i livelli che merita) e incostante (non “pazza”, per favore) era prevedibile che prima o poi saremmo risaliti alla vetta della condizione. Speriamo che Nainggolan non si infortuni più e che dopo il mese di ferie che si è preso, Icardi sia fresco e faccia bene. Se i due si esprimono ai loro migliori livelli, la Champions è sicura. Domenica prossima la sfida con l’avversario più temibile del lotto. Se ce la caviamo, è fatta

  15. Alessandro // 4 aprile 2019 a 09:48 // Rispondi

    Ieri l’Inter ha giocato talmente bene che il Genoa non è nemmeno entrato in partita. E’ tutta una nota positiva: dal pacchetto arretrato alla regia, dagli esterni alla coesione dei reparti. Vien da pensare che l’astio, il conflitto, il malcelato orgoglio sia solo coltre di fumo nelle loro teste. Resta un fiotto di partite a disposizione per dimostrarlo, dopodiché il rompete le righe porterà ognuno a smazzettarsi i fatti propri e GLR in America a far l’amore.

  16. Buon giorno GL, bella vittoria fondamentale per la Champions, a patto che già domenica non ci sia l’ennesimo passo indietro. Finalmente, forse i vari Icardi, Spalletti, Perisic ecc. hanno messo l’Inter davanti a ripicche ed interessi personali, dico “forse” perchè aspetto la conferma già dal prossimo turno. La lieta sorpresa è Gagliardini, che sembra come rigenerato nel turbolento mare delle polemiche di queste ultime settimane. Spero poi nel tifo e non nei fischi da parte della Nord.

  17. Molto contento per Gagliardini, uno di quelli che sembra un gran potenziale ma poco espresso. L’andamento lento dietro di noi facilità l’approccio al finale di stagione, ma guai ad abbassare la guardia o a farci del male da soli. A tal proposito, viste le premesse, al di là di qualche fischio, si auspicherebbe una tregua anche della curva domenica nei confronti di Icardi, per non giocare in un clima surreale e dannoso. Questione di buon senso, che da quelle parti scarseggia un po’ mi pare

  18. Bella vittoria, dell’Inter, perché è proprio così, prima viene l’Inter.
    Claudio – Parma

  19. Comunque vada la gestione della faccenda “Icardi vs tutti” è stata gestita malissimo dalla società. Da dove la vedi rimare l’amaro in bocca. Inoltre si è creato un pericoloso precedente (all’Inter) che potrà essere utilizzato da altri in contesti simili: sono il miglior giocatore e non mi accontenti? allora ho male al ginocchio quindi non gioco fino a che non mi dai ragione. e se insisti urlo al mobbing…
    Conseguenze di chi dell’Inter importa solo il brand. Inizio ad avere brutti presentimenti.

    • Inizi ora? Bene. Piano piano ci si arriva. Ancora qualche anno e ci arriveranno tutti a capire che l’obiettivo è più economico che sportivo. Andare in zona Champions ogni anno, ma non in Albo d’Oro: per questo bisogna spendere soldi veri. Invece ogni due anni, via l’allenatore, nuovi proclami e tutti ad abbonarsi.
      GLR

  20. Fino ad oggi mi sembravi esageratamente critico con i tifoidi. Oggi se devo scegliere se divorziare da Perisic, Spalletti o Icardi, scelgo di divorziare dalla curva. Zittire i tifosi che esultano al gol di Icardi significa avere un solo neurone in testa, e anche bacato. Non mi è piaciuto il comportamento di Maurito ma è il nostro miglior giocatore, e lo terrei perché è un professionista e credo che tenga sinceramente all’inter: nel senso che a parità di ingaggio sceglierebbe a occhi chiusi

    • Uno che non lavora quasi due mesi per un capriccio nel momento cruciale della stagione, torna bontà sua a fare il suo dovere e all’Inter ci tiene. Poi qualcuno li lamenta se lo definisco pecorone! Detto tra noi, hanno davvero terreno fertile a prendervi per il culo.
      GLR

  21. Torno sulla questione allenatore, che tu hai chiuso augurando a Spalletti – per il suo bene – di cambiare aria. Mi spiace, De Rossi tempo addietro e Cassano di recente hanno definito Spalletti un allenatore TOP, al momento il meglio per l’Inter (i piazzamenti lo confermerebbero). Sai una grande verità che hai detto? Suonava più o meno così: “MOLTE DISGRAZIE DELL’INTER NEGLI ULTIMI 20 ANNI SONO MATURATE DALLA DELEGITTIMAZIONE DEL TECNICO DOPO LE PRIME DIFFICOLTÀ”. Parole sante, capite da pochi.

    • Dovresti leggere quello che scrive uno che si firma nome.cognome che nemmeno pubblico per il suo bene. Anche dopo un 4-0 esterno se la prende con l’allenatore. Scrive ogni sei mesi per cacciare quello di turno. E’ evidentemente una patologia.
      GLR

      • Perdonami GlR… Ma tanto di cappello se qualcuno ti risponde perorando le proprie idee mettendo nome e cognome!
        La scelta di pubblicare resta tua. Ovviamente.

        • Non hai capito…si presenta proprio con scritto ‘Nome e Cognome’ , ma non è questo…sono i contenuti che non danno spunti…a mio giudizio ovviamente, ma essendo io l’editore del mio sito ovviamente scelgo io
          Per chi ha ridire consiglio Navigazione sulla Totale Libertà di Espressione lontano da qui.
          Buon viaggio!
          GLR

  22. Dici benissimo GLR, Inter first!
    Fino a fine anno non voglio più sentir parlare di questa squallida telenovela che già a febbraio mi aveva fracassato i cosiddetti. Mi auguro che domenica non voglia aggiungersi un nuovo personaggio che stranamente finora era rimasto ai margini: la curva. Ricordo ancora bene quell’Inter-Cagliari di qualche anno fa perso in rimonta.
    Ci siamo rimessi sui binari giusti, rimaniamoci, destinazione Champions!

  23. Prima c’è l’Inter!! Sembra un msg per il mister…Finalmente gli abili arruolati, finalmente politano e perisic dentro il campo, finalmente gagliardini e ninja in forma. Non è finita Atalanta e Juve oltre ad una manciata di pericolanti ci rendono la strada in salita, altre 8 al rompete le righe e alla conta sperando di vedere lautaro e icardi davanti a radja insieme in campo almeno x quest’anno.

    • Il primo destinatario del messaggio è chi si è dato malato per 53 giorni dimostrando una mancanza di professionalità avvilente ma difficile capirlo per i mangiallenatori in servizio permanente effettivo. Se non altro gli allenatori pagano sempre di tasca propria con l’esonero anticipato, i calciatori mai.
      GLR

  24. Concordo su tutta la linea.
    Viene prima l’INTER, e serviva, perchè utile alla causa, una pace armata.
    Qualsiasi tifoso un pelo furbo dovrebbe sottoscrivere quanto hai detto.

  25. Non è stata una partita diversa da quella di S.Siro contro la Lazio, ma un Nainggolan in più che crea scompiglio e mette in soggezione, ha sempre la sua utilità pur essendo stato impreciso.
    Premetto che seguo poco gli altri campionati, ma se questa rosa è 3a (buttando via mesi interi!) e il secondo posto non è troppo distante, il nostro campionato è estremamente povero.
    Basterebbe davvero poco per permettere ad un allenatore di fare il secondo posto…tipo Spalletti a Roma (uno a caso proprio).

  26. Ciao Gian Luca, finalmente i nostri hanno firmato la tregua ed è già un successo perchè: uno per uno Icardi, Spalletti, Perisic ecc. sono dei bravi ragazzi ma messi insieme sono un disastro. Una cosa voglio però dire: che la CN contesti e non sopporti Icardi non mi fa ne caldo ne freddo ma per favore che ci risparmi i comunicati in cui pretende di vantare meriti particolari per presunti sacrifici, peraltro non richiesti che farebbe per l’Inter. Se l’Inter è sacrificio siamo alla patologia.

    • Magari però dovresti dirlo prima a Icardi che, pur lautamente pagato, non si è fatto alcuno scrupolo nello scrivere ha fatto un favore a tutti noi a giocare in un’Inter così scarsa.
      GLR

  27. Casino, lo temo tanto per domenica. Spero che Spalletti non cambi formazione, perché al di là di un Genoa sottotono, forse anche per merito nostro, questo 11 mi piace mi da fiducia ed è con questa che andrò al Meazza. Qui spero che la curva stia un po’ zitta e non si metta a fare lo show contro, a chi servirebbe. Poi te la dico tutta di questo tifo organizzato ne ho veramente pieni i… ma è tifo? Amala…

    • Nessuno ha l’esclusiva del tifo, tantomeno quelli che qui cambiano idea ad ogni partita e continuano a pensare che conti più chi sta in panchina di chi va in campo.
      GLR

  28. Ottimmo risultato quello di ieri sera, dove sembrava la partita del volemose tutti bene(ma chi se ne frega), se poi arrivano i risultati, continuiamo così. Ora in molti saliranno sul carro dei buonisti e perbenisti con Icardi. Invece non ho capito l’atteggiamento della curva interista che continuava a fischiare Maurito. Ora se si deve raggiungere determinati traguardi secondo me si dovrebbe remare tutti verso la stessa direzione, e poi chi vivra’ vedra’.
    Foza Inter Sempre

  29. Ciao,
    ottima partita, complimenti a tutti.
    Forza Inter!

  30. Ennesima dimostrazione ieri sera che quando vogliono sanno come si interpretano le partite e questo aumenta il mio rammarico per le premature uscite dalla c.Italia e dalla E.League (per me le semifinali in entrambe le competizioni erano alla nostra portata). Mi dispiace che da un po’ di tempo alla cagnara su Icardi si sia unito il mister che in ogni dopo partita sembra non aspetti altro che parlare di questa vicenda, diventata a dir poco stucchevole. Evidente che anche lui saluterà a fine anno.

  31. Genoa-Inter 0-4, risultato assurdo se si pensa che i neroazzurri perdevano su quel campo da sei stagioni consecutive. Squadra totalmente imprescrutabile ed enigmatica, da esaurimento nervoso: dopo la sbroscia melmosa con l’Eintracht ecco il super derby, poi abbiamo la diarrea con la Lazio ed ecco il massacro di Genova. La prossima è uno scontro diretto in casa con l’Atalanta, come finirà? Se metti la tripla è facile che sospendono la partita.Col ciapanò degli avversari, Spalletti come Gneisenau?

  32. Sarò bastian contrario ma io terrei tutti (tranne borja, dalbert, ranocchia, keita, cedric) allenatore compreso. Sono pagati, hanno dei contratti e devono pedalare. Se i contratti sono fatti male perché troppo favorevoli a calciatori e allenatori significa che chi li redige non è all’altezza e va sostituito.

  33. Di quanto si è fatto il culo Spalletti in questi 2 anni tanti se ne accorgeranno quando non ci sarà più. Ben per lui, nasciamo con un fegato soltanto e Luciano inizia ad avere una certa età. Glubaugurobdi trovare finalmente una squadra dove la quantità di contrattempi, chiamiamoli così, sia al livello di tutte le altre squadre. Se lo meriterebbe.
    C’è solo l’Inter

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili