25C: Fiorentina-Inter 3-3

MARCATORI: 1′ pt aut. de Vrij (F), 6′ pt Vecino (I), 40′ pt Politano (I), 7′ st rig. Perisic (I), 29′ st Muriel (F), 56′ st rig. Veretout (F)
FIORENTINA (4-3-3)
: Lafont; Laurini (34′ st Dabo), Ceccherini, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi (12′ st Pjaca), Veretout, Edimilson Fernandes; Chiesa, Simeone (13′ st Muriel), Gerson. A disposizione: Norgaard, Milenkovic, Terracciano, Graiciar, Hancko, Brancolini. Allenatore: Pioli

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, de Vrij, Skriniar, Dalbert (17′ st Asamoah); Vecino, Brozovic; Politano (32′ st Candreva), Nainggolan (44′ st B. Valero), Perisic; Martinez. A disposizione: Gagliardini, Cedric, Joao Mario, Miranda, Padelli, Ranocchia. Allenatore: Spalletti 
ARBITRO: Abisso di Palermo
NOTE: Ammoniti: Lafont, Dabo (F), Nainggolan, Skriniar, Politano, Brozovic (I). Recupero: 3′ e 7′. Calci d’angolo: 9-6 per la Fiorentina

72 Commenti su 25C: Fiorentina-Inter 3-3

  1. Ciao GL,
    Questa volta non sono del tutto d’accordo con te. Per tutta la partita ho avuto la sensazione che non saremmo riusciti a vincerla. Indipendentemente dalla porcata di Abisso non possiamo permetterci sull’ 1-3 di buttarla via. Vado oltre l’errore arbitrale: con due gol di vantaggio e con le occasioni per il quarto DEVI vincere anche oltre il monitor del signor Abisso.
    Sto esagerando lo so, ma non mi fido della nostra Inter e soprattutto degli imprevisti del calcio. Dovevamo chiuderla.

  2. E’ un vero schifo. Siete stati derubati, questo è quanto.

  3. Donatello Masellis // 25 febbraio 2019 a 01:58 // Rispondi

    Caro Gianluca, hai pienamente ragione. Se prima l’arbitro rischiava qualche cosa dopo una decisione del genere verra’ allontanato anche se dalla categoria ci si può aspettare di tutto. Cmq l’errore e’ troppo grosso e pesante. Pazienza. Se dopo ci daranno qualche cosa che non ci tocca pero’ non e’ sportivo, ma cosi’ va il mondo. Riguardo l’Inter, segna anche senza il suo ex capitano, ma forse ex giocatore direi. Mi spiace poiche’ la sua carriera rischia ma ognuno raccoglie quello che semina. Notte

  4. Eravamo 4 amici al VAR (stavamo già brindando…), improvvisamente “inabissati” (e al 101’!!!) per un rigore inventato. Inutile rigirarci sopra.
    Posso dirlo in un impeto di rabbia, GLR? Di Icardi non mi importa più nulla. Mi hanno stufato coi loro stucchevoli tira-e-molla, lui e signora. L’Inter aveva blindato il terzo posto: senza i suoi gol è tornata a rischiare, senza di lui e tornata a giocare. E alla fine i risultati arriveranno, speriamo già venerdì…
    Ciao, R.

  5. Abisso dopo una serie di Var infiniti che lo hanno destabilizzato se l’è fatta addosso o ha scelto di dire “comando io” e SCIENTEMENTE ha deciso di dare il rigore e falsare il risultato. Vero medioevo.

  6. Ho visto un’ottima Inter nonostante l’immediato svantaggio che in altri momenti probabilmente non avremmo recuperato. Ottimi Nainggolan, Brozivic e Vecino che sembra finalmente in forma. Lautaro ha avuto alcuni spunti notevoli, anche se non è esattamente un centravanti. Direi che c’è da essere abbastanza ottimisti per il finale di stagione perché la squadra sembra essersi compattata. Sullo scempio finale c’è poco da dire: sarebbe stato accettabile senza la VAR, ma così è davvero assurdo. Mah…

  7. Massimiliano // 25 febbraio 2019 a 02:14 // Rispondi

    Il rigore non c’era ma la gestione degli ultimi 2 minuti è paragonabile a quella del Frosinone con la Roma. Al 5° di recupero hanno buttato un calcio d’angolo da polli, o la butti in area altrimenti chiami più uomini e tieni la palla e se la perdi fai fallo, detto questo il pareggio ci stava per quello visto nei 90min. Del caso Icardi non ho ancora capito chi è il bambino cattivo, probabilmente nessuno perché i bambini non sono cattivi, al massimo stupidini.

  8. Buona Inter a Firenze, dove la vittoria se ne e’ andata anche per discutibili decisioni arbitrali. Una migliore gestione del pallone da parte dei nostri, negli ultimi minuti di gara, avrebbe pero’ semplificato le cose. Avanti con questo impegno e voglia di vincere, fino alla fine della stagione.

  9. Pasquale Somenzi // 25 febbraio 2019 a 03:37 // Rispondi

    La decisione finale ha rovinato il miglior giorno dell’Inter, il 24.
    A parte il fatto che l’Inter il 24 febbraio non ha mai perso in tutta
    la sua storia, con Spalletti aveva sempre vinto in questo giorno del mese:
    24 novembre 2018: Inter-Frosinone 3-0
    24 febbraio 2018: Inter-Benevento 2-0
    24 ottobre 2017: Inter-Sampdoria 3-2
    24 settembre 2017: Inter-Genoa 1-0
    E come non ricordare la mitica sequenza dell’anno del triplete:
    24 gennaio 2010: Inter-Milan 2-0
    24 febbraio 2010: Inter-Chelsea 2-1
    24 marzo 2010: Inter-Livorno 3-0
    24 aprile 2010: Inter-Atalanta 3-1
    In data 24 l’Inter non perde dal 24 novembre 2009 (2-0 a Barcellona),
    mentre in campionato non perde dal 24 aprile 2005 (Messina-Inter 2-1)
    Nonostante i 3 gol subiti oggi, da quando c’è Spalletti nessun calciatore
    avversario ha mai segnato una doppietta.
    L’ultima volta che l’Inter aveva preso gol al primo minuto, aveva poi
    perso in casa 2-5 con l’Udinese.
    Pasquale.

    • Pasquale Somenzi // 25 febbraio 2019 a 19:19 // Rispondi

      IERI

      I l
      C apitano
      A ttende
      R innovo
      D all’
      I nter

      OGGI

      I ndolente
      C alciatore
      A llontana
      R ientro
      D ichiarandosi
      I nfortunato

      DOMANI

      I mprobabile
      C he
      A vvenga
      R itorno
      D avvero
      I mminente

  10. Legge di compensazione??? Non per tutti

  11. Completamente d’accordo.su tutto.il teatro dei coniugi Nara comincia a sgonfiarsi da solo,nonostante il tentativo maldestro della sig.ra di attaccare perisic che ci ha confermato come ci sia un problema tra il bambino Mauro e il prode ivan. pure un pacifico come il nuovo capitano si è scocciato (a nome del gruppo) segno che oramai lo hanno scaricato tutti. purtroppo chi pagherà sarà il bimbo, faticherà a trovare squadra e ingaggio a lui gradita..questi atteggiamenti si pagano, come tutto nella vita..

  12. Matteo Rivoli // 25 febbraio 2019 a 05:59 // Rispondi

    In un campionato che non ha
    più nulla da raccontare ormai, togliere anche il discorso lotta champion sarebbe antieconomico per tutti , quindi a pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca. Io la penso come te se continuiamo a metterci questo impegno alla fine arriveremo noi terzi contro tutto e tutti, sempre forza Inter

  13. Scandaloso!
    A Sassuolo rigore non dato, Parma rigore ed espulsione non date, e ieri. 6 punti che fanno tutta la differenza del mondo.
    La squadra si è ricompattata, ha ritrovato condizione e in campo da tutto. Evidentemente icardi e sua moglie (che continua imperterrita a straparlare) erano/sono un problema enorme nello spogliatoio. A giugno tanti saluti, ma nel frattempo ce la faremo ad andare in champions senza i suoi gol? Personalmente non credo. Confido che Marotta sappia i passi da fare

  14. Dobbiamo continuare a giocare così con tanta voglia di vincere e vinceremo anche contro la VAR. Dimentichiamoci dei CASI Icardi etc e pensiamo solo a noi perché ci sta dando tanta forza. Trovo assurdo che in più che si rifiuti di giocare, gli si propone pure l’aumento. Via kui e via aktri fannulloni. Forza Inter, sempre e piu’ di prima.

  15. Forse non ce ne accorgiamo, ma il calcio con il Var sta diventando altra cosa.
    Dal 2012 al 2019,l’Inter ha compiuto tanti sbagli, ma pure ha subito sviste arbitrali, ricordo ad esempio ultimo anno di Stramaccioni e quello di Mazzarri. Che fare? Come Nainggolan, cioè mettere 3 cose davanti all’Inter…più seriamente, evitare di pensarci troppo e vincer a Cagliari, la migliore risposta per una squadra in crescita mentale.

  16. Bella partita giocata con intensità e coraggio, qualità mancata al sig Abisso che senza coraggio e scarsa lucidità non nega un rigore inesistente ai Viola
    Vergognoso dio non voglia che questi 2 punti non risultino a maggio determinanti ai fini della Champion un gran peccato

  17. Carissimo GL, diciamola tutta: Abisso è tanto colpevole come tutta una squadra che si fa rimontare due gol e che al primo di essi smette di giocare mostrandosi impaurita e allo sbando. Dico allo sbando anche perché la causa dell’azione del”rigore” sono stati i 2 giocatori freschi di cambio e che quindi non avevano neanche la finta scusa della stanchezza

  18. Ciao Gianluca la tua sintesi è perfetta. Però da appassionato di calcio e dell’Inter non posso non tornare sul caso Peresic. Si Peresic. Perché per me il vero problema è lui. É per nulla professionale che stia giocando così solo perché non c’è Icardi. A questo punto la società a fine anno deve scegliere o Perisic o Icardi. Un’altra cosa che mi dispiace che i tifosi possano cambiare idea su un giocatore in modo così veloce. Un saluto e buona settimana.

  19. Ciao GLR, di questa partita dall’epilogo assurdo possiamo portarci via la consapevolezza di avere un gran carattere, una grinta che fino a un mese fa non abbiamo mai dimostrato! Andando avanti così ce la facciamo! Per quanto riguarda Icardi mi ha proprio stufato il suo atteggiamento, la non volontà di sistemare le cose, tiene alla maglia o alla fascia? In tutto questo Wanda continua a parlare a vanvera! Sarebbe bello avere la forza (economica) di tenerlo a pascolare in giardino fino a scadenza!

  20. L'Acutangolo // 25 febbraio 2019 a 08:03 // Rispondi

    Ciao Gianluca. Tutto dannatamente vero, anche se ci credo poco all’aiutino all’Inter a compensazione dello scippo di ieri sera. Specie considerando che i nostri competitors per il quarto posto sono il Milan sempre particolarmente “simpatico” agli arbitri (a Firenze ci fecero pure una maglietta) e la Roma con tutto il peso politico della Capitale dietro. Ma secondo te come fa un designatore a mandare un arbitro simile a dirigere una gara che è da sempre complicatissima come Fiorentina – Inter?

  21. Calafiore salvatore // 25 febbraio 2019 a 08:15 // Rispondi

    Ce ne fosse ancora bisogno, il var certifica che la malafefe arbitrale esiste e non c’è tecnologia che tenga.

  22. Le immagini mostrano il tocco di petto rendendo non sanzionabile l’eventuale inesistente tocco di braccio. Non può non saperlo e certamente il var glielo ha detto. Non esiste un appiglio tecnico per dare un rigore. Ha deciso a freddo e con le immagini davanti che dimostravano che non era fallo. Non sembra spiegabile la decisione di determinare il risultato ricoprendosi di ridicolo così. È una situazione che dà una sensazione disgustosa

  23. Non so GL Rossi, io sono incazzatissimo verdissimo nerissimo, non tanto per il rigore inventato con VAR ( quindi errore quadruplo dell’arbitro se è possibile…), ma perchè a mio avviso la squadra nell’ultimo quarto ha arretrato e si sa che dai e dai una qualche stramaledetta pirlata salta SEMPRE fuori. Speriamo sia una frenata incastonata dal calendario, speriamo che gli scontri diretti delle altre ci ridiano vantaggio, tuttavia l’Inter con le piccole fa una fatica biblica, perplesso…..

  24. Ciao GLR,
    2 punti persi per l’episodio finale, probabilmente l’arbitro dopo le 3 decisioni del Var favorevoli a noi ( tutte corrette), si é fatto condizionare dal pubblico di casa regalando loro un rigore molto generoso. Speriamo solo che questi 2 punti persi non pesino sulla classifica finale.

  25. Speriamo che questo clamoroso errore dell’arbitro non ci costi l’accesso alla UCL.

  26. Vogliamo parlare del gesto di Politano? che senso ha? e se il senso è come penso ” non c’è bisogno di Icardi” a mio avviso vuol dire che Icardi sa perfettamente di avere lo spogliatoio contro e quindi un suo rientro avrebbe conseguenze imprevedibili.. È per questo motivo a prescindere dalla fascia di capitano e dal ginocchio che ha scelto di rimanere fuori.. La cessione é ormai i evitabile e speriamo che da qui alla fine del campionato non si deprezzi troppo..

  27. Potevamo chiuderla prima? Perisic non è stato “crudele” al punto ed al momento giusto per fare la quarta rete? Oggi, la “delusione” non viene dalla squadra, ma da un … Abisso di arbitro. Le ha cannate tutte; però poi ha rimediato il VAR. Soltanto nell’ultima sciagurata sua decisione, ha visionato la moviola, ma ha deliberato … a prescindere!? Due punti in meno per la Beneamata e … Forza Inter!

  28. Ciao GLR, al di là del risultato (brutto davvero come è arrivato) ci terrei a sottolineare l’importanza di Spalletti: se, dopo quattro partite senza Icardi, riusciamo, quasi, a non rimpiangere quello che comunque è (avrebbe dovuto essere) il nostro cannoniere principe un piccolo merito lo vogliamo riconoscere al nostro allenatore? o serve solo quando le cose non funzionano come capro espiatorio?

  29. ciao GL. l’incredibile e vergognosa SCELTA di ieri è uguale all’incredibile e vergognosa SCELTA di non espellere Pjanic l’anno scorso in Inter-Juve. quella decisione ci costò 3 punti, quella di ieri sera soltanto 2…quindi ci è andata pure bene!!!!!!!

  30. Contento della partita, dello spirito e del gioco; il risultato è determinato da un arbitro scarso non a livello della A, ma il rammarico è l’aver molestato la partita al 100 minuto: se avessimo avuto 10 minuti l’avremmo ripresa. Icardi: non si discute il valore del giocatore ma è da 3 anni che noi (gruppo di malati da stadio), ci diciamo che determina troppo nel bene e nel male il gioco della squadra al punto che forse senza è… meglio? sicuramente diverso. Un’eresia? vediamo. Amala…

  31. L’unica cosa che ho potuto fare pochi minuti fa è stato di dare la disdetta a Sky.mi hanno fatto passare l’amore per questo EX sport.

  32. Eh, lieto tu sia ottimista GLR, ma sarebbero stati due punti in più molto pesanti. Indietro non si torna, ma se prima si poteva soprassedere all’errore umano, mancherebbe altro, adesso come si fa a giustificare una non applicazione del regolamento supportata da immagini viste e riviste per 5 minuti? E ancora: Perisic, grande interprete del ruolo di ala, potrà mai stabilire i propri umori a seconda di quelli di Icardi? Ma che maturità è?

  33. Francesco dal Cilento // 25 febbraio 2019 a 09:21 // Rispondi

    GL, sono arrabbiato per l’errore di abisso (fatico a capire perché abbia confermato la sua prima decisione dopo averlo rivisto), ma lo sono ancor di più per la palla persa da borja e candreva all’ultimo minuto di recupero. Non devi mettere la tua squadra nelle condizioni di poter subire un ultimo assalto. Detto ciò continuo a sperare, a questo punto, nella non tregua con icardi. Se vuole tornare a fare il professionista, almeno fino a giugno, sa quali sono i passi da fare.

  34. Ciao G.l., ieri mi pare evidente che l’arbitro ha avuto un cortocircuito, forse condizionato dalle ripetute proteste dei viola, pazienza ormai è andata. Ieri ho visto la trasmissione con la Wanda, mi sono convinto che non ci sarà mai un riavvicinamento, e questo mi dispiace. Non riesco a capire, visto che, se è vero, il problema sono i croati, Perisic a giugno se ne andrà, possibile che Icardi non capisca di tener duro x pochi mesi?

    • La mia linea non cambia con l’uno o con l’altro: disciplina e vale per tutti. Chi non si adegua vada altrove, indipendentemente dal nome o dalla nazionalità
      GLR

  35. Guido dalla Croazia // 25 febbraio 2019 a 09:34 // Rispondi

    Al di là dell’errore arbitrale, è la seconda volta (dopo il Sassuolo) che prendiamo un gol dopo avere avuto un calcio d’angolo a favore quasi alla fine del recupero. Evidentemente si paga il fatto di non avere giocatori in grado di gestire tali situazioni.
    Su Icardi: se si facesse operare, difficilmente si troverà un acquirente a fine stagione, e ci dovremo sopportare Wanda Nara per un altro anno. Una prospettiva che atterrisce. Non parlo della presenza di Icardi, ma di quella della consorte.

  36. Pensavo che la stagione fosse ormai finita per noi, invece concordo con la tua opinione GLR. La squadra si é compattata e reagisce alla terapia del buon Luciano. Ormai risulta ben chiaro che avevamo un capitano che difendeva solo i propri interessi e quelli di Wanda. Bel nome, che ci ricorda anche come funziona il Var in Europa, sistema assai differente dalla versione italiana, ormai in pieno abisso. Molto contento anche per Lautaro, chiara conferma che c’é speranza anche senza un capocannoniere

  37. Derubati da un mediocre senza coglioni che, oltre ad aver danneggiato l’Inter, ha dato un colpo mortale alla già scarsissima credibilità del sistema calcio in questo disastrato paese.
    Bene comunque l’Inter e bene anche Spalletti, il quale, dovendo fare a meno dell’unico vero fuoriclasse, sta facendo miracoli affidandosi a pochi piedi buoni e a molti ex giocatori o presunti tali.
    Claudio – Parma

  38. Concordo..il tolto potrebbe essere restituito più in là. Interessa la partita e l’approccio…Politano finalmente allenato pesantemente ai tiri…Persic ha ripreso a fare il cavallo selvaggio, EL Toro molto bene e, pur coprendo una zona vasta dell’attacco e giocando ogni 3 giorni, ben presto con gambe ancor più leggere segnerà il necessario. Noto che WANDA sta indirizzando la sua strategia ad abbattere il prezzo di vendita ed innalzare l’ingaggio presso altra squadra. La Cina se ne frega.

  39. antonio rossi // 25 febbraio 2019 a 10:18 // Rispondi

    Personalmente mi sento un po’ meno tranquillo sul peso che questi due punti potranno avere sulla classifica finale. Quanto alle altre questioni, ho visto un documentario sulla vita di Lauda il quale ha ricordato che alla richiesta di Forghieri di dire che il motore era rotto per giustificare il ritiro al Fuji, rifiutò assumendosi la responsabilità. Questo mi sembra vero professionismo e non quello di troppi calciatori.
    Antonio Rossi

  40. Completamente d’accordo con la tua disamina. partita secondo me positiva e atteggiamento sempre in miglioramento se manteniamo questi standard la classifica dara dalla nostra a fine stagione. per quanto riguarda wanda dopo l’esternazione di ieri sera non non più parole. questa CI È, magari fosse una CHE CI FA…sarebbe meno grave. poi diventa insopportabile quando la mettono sul discorso della libertà femminile che in questo caso non c’entra nulla…con questa non c’è e speranza..

  41. L’arbitro in palese imbarazzo ha impiegato alcuni minuti per prendere una decisione nel panico… Peccato potevamo portarla a casa! Comunque Chiesa è già pronto per la Juve: una serata a buttarsi lamentarsi e parlare… Una parola per lautarino: fa tenerezza per quanto si batte salvo poi arrivare poco e senza lucidità in area, sembra più adatto ad affiancarsi ad un’altra punta che ora non è disponibile. Tecnicamente e caratterialmente però sembra valido. Perisic infame si sveglia ora!

  42. Ciao Gl , è difficile non prendersela per il finale di questa partita dove abbiamo visto un’inter che ha giocato bene ha lottato fino alla fine per portare a casa i tre punti e per un errore arbitrale perché questo è stato un errore veder sfumare e rovinare il tutto. Guardiamo avanti certo ma con molta amarezza.

  43. No, non ce la faccio a stare tranquillo, abito a Firenze e sono mesi che mi scassano con la storia dei polpastrelli, la partita in qualche modo l’avevamo vinta e ci è voluto il fenomeno dell’arbitro presuntuoso e scarso a cambiare il risultato. Ho sperato nella manona di Handa, ma è andata male… Si fa dura, nel girone di ritorno abbiamo fatto solo 8 punti su 18 e dovremo tenere una media significativa da qui alla fine, speriamo di conciliarla anche con diverse (8/9) partite di giovedì…

  44. Risultato deciso dall’arbitro.
    Partita che, con un pelino in più di personalità, con due gol di vantaggio, si sarebbe potuta portare a casa, se solo avessimo evitato di abbassare colpevolmente un baricentro che doveva rimanere un po’ più alto.
    C’è bastato poi l’uovo dell’arbitro per completare la frittata.
    A completamento di ciò anche la vergognosa telenovela Icardi.

  45. Calafiore salvatore // 25 febbraio 2019 a 12:34 // Rispondi

    Vorrei che la partita di Firenze non costituisse un alibi se non dovessimo conseguire l’ obbiettivo champion noi siamo campioni mondiali in questo senso. Sarebbe bastato vincere in casa con Sassuolo e Bologna per avere un margine sufficiente. Purtroppo le suddette partite sono avvenute nel periodo dei 2 mesi invernali di ferie pagate.

  46. Smaltita l’incazzatura per l’esito finale consideriamo che:
    1) Una squadra che ambisce ad un posto in C.L. non può prendere gol al 1° e all’ultimo (recidivi) minuto, anche se in modo così beffardo.
    2) In vantaggio di 2 reti doveva gestire tranquillamente il risultato e non andare in affanno.
    3) Dietro, il Milan e Roma non rallentano, anzi. Psicologicamente sono caricati a molle.
    4) Ancora likes anti Icardi di Brozovic e Perisic che quasi picchia Politano dopo l’esultanza “mauritiana”. Addio tregua.

  47. Abisso ( arbitro ) un nome – una disgrazia. Serve a poco e niente ora sentire da molte parti che non era rigore, inoltre dispiace e molto aver pareggiato una partita cosi’. E’ vero che sembra un’ altra Inter, piu’ compatta e unita ( almeno questo fanno vedere sul campo, poi fuori se non vanno d’accordo chi se ne frega ), pero’ era una gara da portare a casa sopratutto avanti di 2 goal. Poi che Muriel abbia trovato il goal no della domenica, ma quello dell’ anno cambia poco. Sempre Forza Inter

  48. Molto bene le dichiarazioni di Marotta che ha pure lasciato intendere la nuova strategia sui wandi, cioè lasciarli blaterare nel loro mondo.. si accorgeranno presto di mandare a monte una carriera e tanti soldi.
    Sulla squadra concordo pienamente e devo dire che non mi aspettavo una reazione simile. Mi sembra che Perisic stia assumento il ruolo di leader (anche per il modo con cui è andato a calciare il rigore).
    Adesso speriamo di recuperare Keita per avere maggiori alternative. Bene Lautaro.

  49. Non ricordo un’Inter così autoritaria a Firenze e questo senso di responsabilità di tutti i giocatori mi piace molto…mi pare che con le dichiarazioni di nota tra di ieri e oggi il dirigente stia scaricando Icardi…Ultima considerazione: E.League è un lusso che ora l’Inter non può permettersi.

  50. Cristiano Marzorati // 25 febbraio 2019 a 17:19 // Rispondi

    Trovo molto esagerato affermare che Abisso “ha deciso di non farci vincere la partita”. Non dimentichiamoci che in precedenza ci aveva “graziati” rimangiandosi due decisioni che, seppure la moviola abbia avallato le correzioni, a occhio nudo (come si dovrebbe normalmente giudicare un’azione) nessuno in tutto lo stadio aveva notato. Alla luce di ciò, la probabile compensazione ci è già stata e dal momento che le “review” sono ancora 2 a 1 a nostro favore dubito che ci avanzino altri crediti.

    • Sarà anche come dici tu, ma non si riesce proprio ad afferrare che quello di Rosario Abisso non è stato un errore ma una scelta dettata dalla sua ostinazione di non farsi smentire dal VAR per tutta la partita. E un arbitro che sceglie più che sbagliare non può e non deve arbitrare, prima ancora che per il bene dell’Inter per il bene di tutti. Non l’ha ordinato il medico che uno debba fare l’arbitro nella vita se non è capace e vede il VAR come un avversario, anziché come un aiuto
      GLR

      • Cristiano Marzorati // 28 febbraio 2019 a 14:12 // Rispondi

        Luca, il V.A.R. è una (ulteriore) spada di Damocle sulla testa degli arbitri, altro che aiuto! Esso infatti pone sotto i riflettori episodi “invisibili” (la mano di Fernandes e il calcetto veniale di Muriel) ai quali altrimenti nessuno darebbe peso. E’ umano che un arbitro, sapendo di avere danneggiato già due volte la squadra di casa rimangiandosi una decisione, la terza volta non se la senta. Se non fosse stato messo di fronte a quei due errori, al 97° minuto sarebbe stato più sereno.

        • Bene, quindi sceglie di tornare ad incidere sulla partita vedendo cose che non ci sono? Perfetto. Se uno sceglie, non può arbitrare.
          GLR

  51. Ciao GL. Sono d’accordo con te: oggi non avete vinto a causa di una decisione incomprensibile dell’arbitro. Da milanista mi fa anche gioco il vostro pareggio, ma quando le ingiustizie sono palesi come quella di ieri sera, mi disturbano, anche se si tratta di una squadra avversaria del mio Milan. Personalmente, vorrei che Milan ed Inter andassero entrambe in Champions: so di essere atipica come rossonera, ma due squadre con il blasone delle nostre meritano quel palcoscenico. Arrivederci al derby, senza veleni

  52. Caro Gianluca, mi estraneo volutamente dalla bagarre Abisso. Volevo sapere se anche tu hai notato che gli arbitri è come se avessero preso le misure a Skriniar, fischiandogli contro falli per i quali lo scorso anno…chiudevano un occhio! Per il resto… ottimismo, 7 punti tra Parma, Samp e Fiorentina non sono da buttare! Amala.

  53. Ciao GL, se la “signora” ritirava prima il suo pupillo, per esempio a Natale, la squadra si compattava e gennaio non era così catastrofico. Vedendola, ieri sera, ancora convinta che il torto l’ha subito lei/lui ed aspetta le scuse dalla società…(pora tusa) Cmq sono fiducioso x il futuro, 1°) giocano da squadra vera, tutti si aiutano 2°) i cugini non sono fenomeni x cui niente è scontato nel derby. Riguardo all’ arbitro di ieri, meriterebbe di essere calato nel suo cognome x qualche mese :-)

  54. Peccato che a prenderlo in quel posto sia spesso l’Inter. Errori così non capitano a Juve e Milan, a meno che non giochi contro la Juve. Non è piangineria ma statistica.

  55. 2 punti che pesano come un macigno, 2 due punti meritati e strappati immeritatamente, 2 punti che i cugini di campagna avranno in meno e gli consentirà di superarci il giorno del derby, 2 punti che forse a fine campionato ci costeranno molti milioni di euro magari per mancata qualificazione millimetrica alla Champions o che forse farà ripensare a qualche big di firmare nella prossima stagione per i nostri colori… Non credo più alle favole … non credo più nel calcio

  56. Non parlo del rigore finale e nemmeno della discreta prestazione dei nostri. Solo una consoderazione. Sul 1-3 dovevamo essere in gradi di tenere il risultato… pensi che questa situazione sia dovuta per mancanza di ricambi adeguati in panchina? La cosa non può essere preoccupante per i prossimi mesi? Amala! Sempre e comunque! Solo INTER!

  57. Quando guardi a lungo nell’Abisso, l’Abisso guarda in te… F. Nietzche

  58. Bravo GLR.
    Consoliamoci con la punizione di Muriel, che probabilmente valeva da sola il pareggio. Amala.

  59. Vado un filo controcorrente con l’obiettivo di proporre una soluzione credibile in termini di utilizzo del Var.
    Domenica sera ero furioso, incredulo difronte ad un errore inspiegabile però poi a mente fredda rivedendo le immagini mi sono accorto che Abisso non era più presente mentalmente in quell’occasione. Dopo 100 minuti difficili a mio avviso non può essere un cervello a corto di ossigeno a decidere per di più sotto ingestibile pressione.

  60. Ma come può un’arbitro dopo essere stato davanti a un monitor 3 min prendere una decisione così palesemente sbagliata? Personalmente non voglio pensare alla malafede ma semplicemente non ha avuto il coraggio di prendere per la quarta volta una decisione sfavorevole verso la Fiorentina. Detto questo un arbitro che davanti a immagini chiare sbaglia non può arbitrare a livello professionistico dove una decisione sbagliata purtroppo a fine anno può costare diversi mln di euro.

  61. I risultati influenzano umori ed opinioni: prima senza Icardi non si sarebbe mai vinto, adesso senza si vince. Il suo apporto di gol è sempre stato importante, però forse è un uomo d’area che ha bisogno di una squadra che sappia giocare per lui ma senza di lui durante i match. All’Inter manca la qualità per poter rinunciare al supporto del centravanti durante la costruzione di gioco quindi sembra quasi meglio così, ovviamente adesso bisogna sperare che gli altri continuino a buttarla dentro

  62. Tutti noi abbiamo commesso degli errori consapevolmente perché spinti da sensi di colpa, da senso di giustizia o da paura. Abisso non ha visto male in campo e poi al VAR. Ha visto benissimo ma ha comunque deciso di dare il rigore. Nella sua testa non era giusto che l’Inter vincesse la partita e non era giusto prendere per la terza volta una decisione contro la Fiorentina. Non lo assolvo ovviamente e credo che non dovrebbe più arbitrare. Ha comunque sollevato una pecca del VAR

  63. Una vera pulizia imporrebbe di liberarci di Icardi, Perisic e Brozovic tutti insieme, e ricominciare con uno spogliatoio sano. Mi rendo però conto che questa è utopia per tanti motivi… Alla fine credo (e temo) che partirà solo Icardi, perchè non è che si può smontare la squadra completamente

  64. Dopo le partite imbarazzanti dell’ultimo periodo di una squadra sterile che segnava su rigore o evidenti infortuni delle difese (senza il gol del 9 l’inter gioca in 10) a prescindere dal vantaggio mal gestito si sono viste trame e idea di gioco con Lautaro secco ispiratore che giustifica l’investimento. Purtroppo i giovani devono gufare x trovare il posto nelle squadre di spalletti è risaputo. A sto giro ha fatto tutto Maurito che da settembre rifiuta proposte di adeguamento all’altezza.

Rispondi a Marco Annulla risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili