26 Commenti su 13C: Torino-Inter 0-3

  1. Pasquale Somenzi // 23 novembre 2019 a 23:34 // Rispondi

    Inter a segno nelle prime 17 partite ufficiali della stagione, come non accadeva da un secolo esatto, era infati il 1919/20.
    Il record assoluto interista è invece della stagione 1913/14 quando segnò sempre nelle prime 19.
    E’ la prima volta che l’Inter inizia un campionato vincendo le prime 7 trasferte (tra l’altro segnando sempre almeno 2 reti).
    In campionato, 7 vittorie consecutive in trasferta non le realizzava dal campionato 2006/07 quando ne fece 11 di fila.
    In casa del Torino, l’Inter sinora aveva vinto solo una volta con più di 2 gol di scarto, ovvero il 28 dicembre 1958 con un rotondo 5-0. A questo punto Inter leggermente meglio di quella di Trapattoni 1988/89 che dopo 13 giornate aveva 10 vittorie e 3 pareggi.
    Handanovic arriva a 110 partite con la porta inviolata (97 in campionato).
    All’inizio del campionato non era certamente pronosticabile che dopo un terzo delle giornate l’Inter avrebbe avuto tanti punti quanti quelli di Napoli e Milan messi assieme.
    Pasquale.

  2. Che bella partita ha giocato questa sera la ns Inter…. Anche nel secondo tempo si attaccava. Sta arrivando il grande carattere e speriamo di dimostrarlo mercoledì. Dispiace x Barella…. Piove sempre sul bagnato. Complimenti a Gabigol x il suo Flamengo.

  3. Inter, rullo compressore da trasferta. Se a Praga replicassero la serata odierna sarebbe il top, anche se l’ennesimo tributo alla sfortuna (Barella) si farà sentire e non poco.
    Si insegue sempre, però… la Juve oggi ha raccolto oltre i meriti e dicono che è al 60%: e se invece fosse già al 100%?
    Ha DUE squadre mentre l’Inter una sola, dimezzata e senza due pezzi da 90. E’ in emergenza da tempo, eppure è lì. Tra loro e le altre hanno scavato un solco: speriamo ci caschino dentro i gobbi. 😉

  4. Vincere a Torino e’ sempre difficile, ma Mr. Mazzarri non sempre ha “fortuna” con la pioggia. Borja ottimo professionista, che forse meriterebbe di giocare qualche minuto in piu’.

  5. Purtroppo il nostro competiror vince anche quando non merita grazie al suo immenso parco giocatori che a turno gli levano le castagne dal fuoco. Certo fa specie al di là delle storie che hanno alle spalle vedere icardi e gabigol segnare a raffica tra l’altro prestato e noi con il buon Esposito in panca speriamo almeno di ricavarne un centinaio di milioni dalla loro vendita

  6. Siamo in tanti Interisti della generazione anni 60-70 ad avere una forte simpatia per il Torino. Forse perchè ricordiamo da piccoli quel Torino di Pulici e Graziani che tanto faceva soffrire i nostri coetanei bianconeri, che imperversavano in Brianza. Auguro ai granata di liberarsi al più presto del piangina Mazzarri e di tornare ad alto livello.

  7. Juve piu’ brava e fortunata! Ah! Se il mercato aprisse domani!

  8. Giusto il tuo commento sulla partita. Il Toro ci ha dato una grossa mano, hanno perso Bellotti subito e forse con il campo in cui hanno giocato la sua presenza avrebbe fatto la differenza. Comunque bisogna approfittare delle occasioni e ieri sera l’abbiamo fatto.Senza nulla togliere al buon Borja,Brosovic è un’altra cosa. Samir anche ieri sera ha fatto minimo un gol nonostante la difesa abbia giocato bene. Nota dolente l’infortunio a Barella, per il resto ottima partita di tutti.

  9. La sensazione è che potremo fare anche 200 punti, ma quelli la giocano un altro sport con un altro regolamento, con una stampa che non scrive nemmeno mezza riga per la mancata convocazione di ronaldo per motivi disciplinari e da 6 a rocchi per la partita di ieri a Bergamo.
    Lo scudetto manco con gli avengers lo vinciamo. Fa bene suning a pensare ai conti e al bilancio

  10. Diego Raimondi // 24 novembre 2019 a 09:53 // Rispondi

    Condivido parola per parola quanto detto da G L Rossi ed anch’io provo forte simpatia per i Granata inutilmente invocati dai suoi colleghi juventini dopo la loro non limpidissima vittoria di Bergamo. Del Toro, che in passato ci ha fatto qualche scherzetto, rimpiango un po’ Ansaldi. Bene il nonno (B Valero) e il nipotino (Di Marco), male Barella proprio adesso che stava ingranando. Amala !

  11. Noi stiamo facendo cose eccezionali ma resta il rammarico di una Juve con forze preternaturali che fa punti in maniera umanamente i comprensibile.
    Non si tratta di una o due vittorie casuali ma di una serie che riguarda le cose di questo mondo.
    Juve Genoa 2 punti extra
    Juve Bologna 2 pt ex
    Juve Milan 2 pt ex
    Atalanta Juve 3 pt ex
    Juve Napoli 2 punti a caso
    Torino Juve 2 punti ex
    Brescia Juve 2 punti ex
    15 punti di cui alcuni nella logica della loro forza ma tutto gira loro per il meglio

  12. Ciao GLR, la facile vittoria in casa granata fa il paio con l’Atalanta che al solito si è scansata. Almeno ho vinto 4 spiccioli.

  13. Strano che l’allenatore granata nel dopo partita non abbia fatto commenti sulla pioggia …
    Grande partita, immensi Brozo e Lautaro. Pronosticavo qualche tempo fa che Conte, dopo Lazaro, avrebbe resuscitato anche Borja. La mia voleva essere una boutade, un gioco di parole, e invece…
    Di sto passo però tocca ri-convocare anche Lele Oriali!
    Finger cross per Barella, e avanti così!
    Una domanda: ma perché il VAR per i bianconeri funziona in modo diverso che per tutti gli altri?

  14. Buongiorno, sono d’accordo. Per arrivare davanti alla Juve servirebbero più risorse, anche arbitrali….

  15. Ciao GL. Anch’io pensavo che fosse una partita rognosetta, invece e’ andata liscia come l’olio. Dispiace per Barella speriamo che sia una cosa di poco conto (del resto giocando sempre gli stessi, essendo contati come uomini e campo inzuppato d’acqua). Ora si va a Praga confidando in un’ ottimo risultato da parte nostra (vittoria) sperando che a Barcellona non facciano troppi calcoli.
    Sempre Forza Inter

  16. Un 3-0 quasi in scioltezza a Torino non è cosa da poco. Mi spiace molto per l’infortunio di Barella; spero nel frattempo che recuperi almeno Sensi. Ottimo Lautaro, ma mi sono piaciuti molto anche Biraghi e naturalmente la difesa tutta. Da migliorare l’aspetto caratteriale: troppe ammonizioni evitabili.
    Per ora niente male questo campionato di “pallavolo”! Ah, a proposito: mi si dice che quello di Cuadrado non era fallo perché il tocco non è stato di mano, in quanto indossava i guanti…
    Amala.

  17. Guido dalla Croazia // 24 novembre 2019 a 13:56 // Rispondi

    Finalmente una partita nella quale, una volta in vantaggio, non abbiano permesso ai nostri avversari l’assedio della nostra area di rigore. Una piccola osservazione critica nei confronti dell’allenatore, fatto salvo ovviamente che lui assiste agli allenamenti e io no: penso sia troppo integralista nel fare giocare sempre gli stessi escludendo a priori alcune riserve. Ieri, una di queste, Borja Valerio, ha fatto una buonissima partita, non vedo perché non debba farla anche, ad esempio, Ranocchia.

  18. Che partita!!! Finalmente concentrati dal primo all’ultimo minuto. Bravi, bravissimi. Ed ora con stessa voglia e concentrazione andiamo a prenderci i 3 punti a Praga.
    Peccato per Barella, speriamo non sia niente di grave.

  19. Difficile dire qualcosa in più o di diverso dal tuo commento.
    Certo che questa squadra continua a stupirmi e bisognerà ricordarsi di tutti questi importanti risultati quando le cose gireranno “male”.
    Per la Champion proviamoci ma sappiamo che, almeno per questo anno, non è la nostra competizione. Ciao. Amala…

  20. Continuo a godermi il momento e la classifica, mi dispiace per i continui infortuni che ci mettono un po’ in difficoltà anche in vista di partite in cl inutile dire che mai come in questi casi si sente maggiormente il bisogno di validi sostituti. Comunque Conte e i ragazzi stanno facendo un ottimo lavoro.

  21. La squadra è commovente: ha limiti qualitativi e quantitativi evidenti, ma sta andando a mille nonostante gli infortuni. Il ciclo fino a Natale è pieno di snodi: con lo Slavia ci giochiamo l’Europa a primavera. Poi SPAL (insidiosa) e Roma (per rosa, l’avversaria più forte per il 2° posto) prima del Barça, sperando che sia già primo nel girone e noi si sia ancora in corsa. Sarà durissima, ma penso che si darà tutto in ogni partita. E questo è ciò che conta, se non sei il più forte.

  22. Prima della sosta natalizia: Spal e Roma in casa, poi con la Fiorentina (in trasferta), quindi il Genoa a San Siro. 4 partite anche senza il bravo Barella!? Sta andando tutto meglio del previsto, ma gli infortuni – con una rosa, la nostra, non “esuberante” – rischiano di penalizzare il lavoro di Conte e l’impegno dei ragazzi. Serve altro impegno e concentrazione; poi in gennaio speriamo in qualche buon arrivo …

  23. Capolavoro assoluto totale: quelli là che con due squadre la sfangano in una qualche, campo ridotto in risaia, ennesimo grave infortunio, il Toro che con l’Inter era imbattuto da tre anni, il Po a rischio straripamento e i Franchi alle Chiuse di Susa. Invece tre punti esagerati, di nuovo addosso a quelli là e la ciliegina Gabigol che con una doppietta in finale Libertadores fa schizzare in alto il valore del suo cartellino, 14 punti in più del Napoli da 3 stagioni su 4 secondo in classifica!!

  24. Come dici tu viviamo alla giornata…in cl manca poco e conosceremo il ns destino. in campionato conta restare in scia agli innominabili. peccato che sia sensi che barella nel loro migliore momento abbiano subito due infortuni, ma tant’è e fa parte del gioco. si sapeva che avevamo la coperta corta in panchina e purtroppo ne abbiamo avuto la conferma..andiamo a vincere a Praga..

  25. Nella primavera che vorrei, l’Internazionale resta costantemente sottobordo alla Juventus, dimostrando il carattere, la grinta e la qualità che sta dimostrando ora che siamo a novembre. E anche se quell’altra compagine ha a disposizione due squadre… e mezza, diciamo così, mi piacerebbe che vincesse il nuovo, e che all’ultima giornata accadesse ciò che razionalmente ritengo impossibile per varie ragioni non solo sportive: l’egemonia bianconera interrotta e scudetto alla società del Biscione.

  26. Marco dal Canada // 26 novembre 2019 a 16:26 // Rispondi

    La classifica senza errori arbitrali – Ecco, dunque, la classifica dopo dodici turni al netto degli errori arbitrali: Inter 36; Juventus 29; Napoli 27; Roma 25; Lazio 23; Atalanta 22; Cagliari 21; Verona 19; Bologna, Fiorentina, Parma 18; Torino 16; Sassuolo, Lecce 13; Milan, Sampdoria 12; Udinese 11; Genoa 8; Spal 7; Brescia 5.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili