Il Giorno – Bar dello Sport 146

Pubblicato su Il Giorno, venerdì 2 novembre 2018

L’anti-Juve della settimana
Solo una decina di giorni fa al Bar dello Sport ringhiavano tutti contro Ringhio Gattuso per la sconfitta rossonera nel Derby di Milano, ma le due vittorie consecutive dei rossoneri sulle genovesi hanno stravolto tutto. Dovete sapete che qui nessuno in realtà guarda le partite: sono bastati un paio di risultati letti sul televideo perché i ghigliottinatori di Gattuso dopo il Derby adesso neghino l’evidenza, a cominciare dal tassista milanista Gianni: “Mai detto di voler cacciare Gattuso – dice ora, dimostrando di non conoscere la vergogna. Intanto, sull’onda di ben sei vittorie consecutive, l’assicuratore interista Walter continua a litigare con l’idraulico partenopeo Gennaro su chi sia l’anti-Juve tra Inter e Napoli. Si sente invece l’anti-nulla l’impiegato delle poste romanista Tiberio, che può solo consolarsi col perentorio 3-0 dell’Inter in casa della rivale cittadina Lazio. Colpito dal dibattito, il carrozziere juventino Ignazio, dall’alto del suo sempre più consolidato primato in classifica, prende la palla al balzo per lanciare l’ultima idea geniale: “Propongo di istituire ufficialmente il Premio anti-Juve della settimana qui al Bar dello Sport e chi perde, di volta in volta, mi paga una bevuta – dichiara ebbro e non solo di gioia. La trovata di bere a scrocco per tutta la stagione entusiasma subito l’anzianissimo pensionato l’Ambrogio, memoria storica del Bar dello Sport, che con la proverbiale prepotenza, se ne appropria al volo: “L’anti-Juve della settimana però la decido io – si impone su tutti – anche perché di partite ne ho viste più di tutti voi messi insieme e sono da sempre al di sopra delle vostre risse da cortile! Voi di pallone non avete mai capito niente e al massimo potete essere l’anti l’uno dell’altro!”
Resta però da convincere quel tirchione del barman Pinuccio che, non a caso, fa orecchie da mercante.

 

 

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili